X-Files: Gillian Anderson critica lo staff di scrittori tutto al maschile

di
Stando alle sue ultime dichiarazioni, sembra proprio che Gillian Anderson non sia felice dello staff che si occuperà della stesura della sceneggiatura per l'undicesima stagione di X-Files, soprattutto perché non ci sono donne coinvolte nel processo creativo per il prossimo capitolo dello show.

Quando la popolare serie di fantascienza ha fatto il suo grande ritorno nel 2016 su FOX, lo spettacolo è stato poi rinnovato per un undicesimo capitolo di 10 episodi che andrà in onda nella stagione televisiva 2017-2018.
Per le nuove puntate è stato annunciato, all'inizio della settimana, che il creatore di X-Files, ovvero Chris Carter, ha già messo insieme uno staff di scrittori, compresi i produttori Glen Morgan, Darin Morgan e James Wong, con Gabe Rotter, Benjamin Van Allen e Brad Follmer. Molti di questi scrittori hanno dei legami con i vecchi episodi di X-Files, ma Gillian Anderson, la stella che impersona Dana Scully, si è rivolta al suo account personale di Twitter per esprimere il suo disappunto sulla scelta degli scrittori. A quanto pare ciò che infastidisce maggiormente l'attrice è l'assenza nello staff di componenti femminili.
Stando al tweet della Anderson, gli unici due episodi di X-Files che sono stati diretti da donne sono un episodio della stagione 7, diretto dalla Anderson stessa, e della stagione 9, diretto da Michelle MacLaren. La serie ha anche dei trascorsi per quanto riguarda di parità di retribuzione: la Anderson, infatti, ha rivelato l'anno scorso che le ci vollero tre stagioni per ricevere uno stipendio pari a quello del suo co-protagonista.