Netflix

Netflix: tutte le serie tv in uscita a febbraio 2020

Il ritorno di Better Call Saul e Narcos: Messico, la new entry Locke & Key e moltissime altre novità da tutto il mondo!

Articolo a cura di

Dopo una chiusura d'anno col botto con The Witcher e Lost In Space, il 2020 di Netflix è iniziato con le nuove stagioni di Dracula, Sex Education e Le Terrificanti Avventure di Sabrina. Ora è giunto il momento di scoprire cos'ha in serbo febbraio per gli amanti del binge watching. Sarà un mese denso di uscite, con nuove produzioni originali e immancabili ritorni. Ma partiamo dalle seri più attese del mese.

Locke & Key (7 febbraio 2020)

Locke & Key si è da poco mostrata in un trailer dalle atmosfere horror e soprannaturali. Ora, la serie Netflix ispirata ai fumetti di Joe Hill e Gabriel Rodriguez è pronta a sbarcare sui nostri schermi di casa. Dopo la morte del padre, tre fratelli ritornano nella loro antica dimora nel Maine. Lì scopriranno l'esistenza di alcune chiavi magiche dagli strani poteri e di un pericoloso demone intenzionato ad impossessarsene con la forza.

La serie vede Carlton Cuse nel ruolo di showrunner - dopo l'addio a Jack Ryan - e Andy Muschietti (IT e IT - Capitolo Secondo ) come produttore esecutivo. Le aspettative sono alte.

Narcos: Messico, seconda stagione (13 febbraio 2020)

Torna lo spin-off di Narcos sulla genesi della narcoguerra messicana negli anni '80. Continua l'ascesa del cartello di Guadalajara, capitanato da Miguel Ángel Félix Gallardo (Diego Luna) che, dopo l'accordo con il governo intensificherà i propri traffici ed espanderà la propria rete ad altri narcotrafficanti, ma dovrà guardarsi bene le spalle, perché la DEA, dopo l'uscita di scena Kiki Camarena (Michael Peña), è sempre più determinata a cercare vendetta.

Oltre a Diego Luna, tornano nel cast Tenoch Huerta e Scoot McNairy, rispettivamente nei panni di Rafael Cara Quintero e dell'agente Scoot NcNairy. La prima stagione di Narcos: Messico ha rappresentato una ventata d'aria fresca nel franchise, speriamo che anche questa si mantenga sugli stessi livelli.

Better Call Saul, quinta stagione (23 febbraio 2020)

La quinta stagione di Better Call Saul promette forti emozioni, complice il ritorno di alcuni dei personaggi più amati in Breaking Bad: Hank (Dean Norris), Gomez (Steven Michael Quezada) e Ed Galbraith, interpretato dal compianto Robert Forster.

Vedremo come cambierà la vita di Jimmy McJill, ora che ha indossato completamente la maschera di Saul Goodman. Una cosa è certa, Better Call Saul tornerà per una sesta ed ultima stagione nel 2021.

Tutte le altre serie in uscita a febbraio

Homeland, sesta stagione (1 febbraio 2020)
Se non l'avete ancora fatto è giunto il momento di recuperare i dodici episodi della sesta stagione di Homeland, il political drama vincitore di due Golden Globes e di otto Emmy Awards.

Team Kaylie, terza stagione (3 febbraio 2020)
In questa terza stagione vedremo solo una parte dei nove episodi inediti che completano la serie comedy commissionata da Netflix, che ruota intorno Kaylie Konrad (Bryana Salaz), diciannovenne ossessionata dai social e costretta da un ordine del tribunale a scontare la condanna ai lavori socialmente utili in una scuola media di quartiere.

Il Farmacista (5 febbraio 2020)
Dopo la tragica morte del figlio, un farmacista della Louisiana s'impegna per rivelare la corruzione dilagante che si cela dietro la crisi degli oppiacei. Una premessa interessante per questa nuova docuserie che si aggiunge alle proposte true crime di Netflix.

Chi ha ucciso Malcom X? (7 febbraio 2020)
Sull'onda delle docuserie true crime firmate Neflix, Chi ha ucciso Malcom X cerca di far luce sull'omicidio di una delle personalità più importanti della cultura afroamericana. Decenni dopo l'assassinio di Malcolm X, un attivista intraprende una complicata missione alla ricerca della verità in nome della giustizia.

My Holo Love (7 febbraio 2020)
Dopo la seconda stagione di Kingdom Netflix amplia l'offerta sud coreana con My Holo Love, serie sci-fi targata Studio Dragon. Han So Yun (Go Sung Hee) soffre di prosopagnosia e non è in grado di riconoscere i volti delle persone. Questa condizione la porta ad una totale reclusione e solo l'incontro con Holo (Yoon Hyun-Min), un'intelligenza artificiale con le sembianze del suo sviluppatore Nan-Do (Yoon Hyun-Min), cambierà la sua vita. Nel frattempo Nan-Do, a sua volta recluso, osservando il rapporto tra So-Yeon and Holo, proverà sensazioni che non aveva mai provato prima.

Van Helsing, quarta stagione (8 febbraio 2020)
A quasi cinque mesi di distanza dalla messa in onda americana arriva su Netflix la quarta stagione di Van Helsing la serie SyFy ispirata alla graphic novel Helsing della Zenescope Entertainment. Dopo un giro di vite che ha visto Jonathan Walker passare da produttore esecutivo a showrunner, in questa stagione rivedremo Kelly Overton nei panni di Vanessa Helsing e Jonathan Scarfe nel ruolo di Axel Miller. Ricordiamo che Van Helsing è già stata riconfermata per una quinta ed ultima stagione la cui produzione è prevista nei primi mesi di quest'anno.

Le ragazze del centralino, quinta stagione (14 febbraio 2020)
Prosegue la serie spagnola in costume creata da Ramón Campos e Gema R. Neira, nonostante l'assenza dell'attrice Maggie Civantos e le proteste del pubblico sulla sorte di Angeles Vidal, il personaggio da lei interpretato. Le ragazze del centralino ritornano così in questa quinta ed ultima stagione, che sposta l'arco temporale tra il 1936 e il 1939 e catapulta le protagoniste nel mezzo della Guerra Civile Spagnola.

Puerta 7 (21 febbraio 2020)
Debutta la terza produzione originale argentina di Netflix, creata dallo sceneggiatore di Narcos Martin Zimmermann. Una donna (Dolores Fonzi) cerca di liberare una squadra di calcio argentina dalla morsa della criminalità organizzata. Una serie che unisce calcio, tifosi, corruzione e crimine.

Altered Carbon, seconda stagione (27 febbraio 2020)
Dopo l'annuncio a sorpresa di Netflix che ha scatenato l'entusiasmo dei fan, Altered Carbon ritorna con un cast rinnovato a sperimentare i confini del genere sci-fi in un futuro distopico dove la morte non rappresenta più un problema per i più ricchi, che possono trasferire la propria coscienza da un corpo all'altro. Restituita la "custodia" di Ryker (Joel Kinnaman), ritorna Takeshi Kovacs, interpretato in questa stagione da Anthony Mackie (The Falcon and The Winter Soldier), e prosegue la ricerca del backup dell'amata Quellcrist Falconer (Renée Elise Goldsberry), tra un passato che lo tormenta e una serie di nuovi omicidi che sembrano legati a doppio filo al suo amore perduto. La prima stagione di Altered Carbon non aveva sfruttato appieno le sue potenzialità, ma attendiamo con ansia il suo ritorno per vedere se Laeta Kalogridis e soci hanno centrato il bersaglio.

Followers (27 febbraio 2020)
Debutta anche Followers, serie giapponese targata Netflix che getta uno sguardo sul lato oscuro dei social media e strizza l'occhio a Black Mirror. Quando Rimi Nara (Miki Nakatani), fotografa in carriera, pubblica su Instagram la foto di Natsume Hyakuta (Elaiza Ikeda), aspirante attrice, la vita di Natsume cambia, intrecciandosi con quella di Rimi e di altre donne, le cui ambizioni le portano a perseguire la popolarità a qualsiasi costo.

Queen Sono (28 febbraio 2020)
Una spia sudafricana altamente addestrata (Pearl Thusi) intraprende una pericolosa missione, dovendo al contempo affrontare cambiamenti nelle sue relazioni personali. È questa la sinossi dello spy-crime Queen Sono, prima serie africana originale per Netflix. "Un caleidoscopio che esprime l'eccellenza artistica africana e che mostra un'estetica che il resto del mondo non ha mai avuto la possibilità di vedere" secondo Dorothy Ghettuba, a capo dell'International Originals for Africa di Netflix.

Un febbraio denso di uscite internazionali, a dimostrazione che Netflix è sempre all'opera per rinforzare i mercati interni ed espandersi in quelli emergenti, il tutto a vantaggio degli abbonati. E voi quali di queste serie guarderete?