Amazing Stories: la serie antologica di Steven Spielberg su Apple TV+

Dalla serie antologica anni '80 di Spielberg, un reboot che riporta lo spettatore in un incredibile mondo di mistero e fantascienza

first look Amazing Stories: la serie antologica di Steven Spielberg su Apple TV+
Articolo a cura di

Gli appassionati di cinema e televisione conoscono Steven Spielberg per alcuni dei più grandi prodotti di intrattenimento della storia. Dall'indimenticabile E.T. l'Extraterrestre a Jurassic Park, fino all'inquietante Lo Squalo, Spielberg ha dimostrato di saper modellare con talento inimitabile storie di genere diverso, dilettandosi nel thriller, nel drama e nell'horror, con una predilezione particolare per la fantascienza.

Apple TV+ accoglie questa passione del regista - radicata fin da quando era bambino - in un nuovo titolo: Amazing Stories, reboot dell'omonima serie originale diretta da Spielberg stesso. Questa serie TV antologica ripropone allo spettatore le atmosfere appassionanti del prodotto degli anni ‘80, con dieci nuove storie misteriose e fantascientifiche.

Una serie dagli illustri precedenti

Il mondo dei film e della televisione ha dimostrato di avere molto a cuore gli anni ‘80 e ‘90, come periodo storico ricco di prodotti originali particolarmente amati dal pubblico. La vintage fever è dimostrata perfettamente dal successo di Stranger Things, ambientata proprio negli anni ‘80, mentre remake e reboot di prodotti famosi - come l'horror per ragazzi Hai paura del buio? e Le terrificanti avventure di Sabrina- hanno evidenziato quanto anche i prodotti di vecchia data possano essere riportati a nuova vita.

Stavolta è toccato ad Amazing Stories - Storie Incredibili, creato da Steven Spielberg e andato in onda sulla NBC dal 1985 al 1987. La trasmissione in Italia fu invece affidata a Rai 1. Nonostante gli esiti non proprio felici della serie, cancellata dopo la seconda stagione, la produzione ha rappresentato un buon esempio di TV fantascientifica e ha coinvolto in un unico progetto attori e registi di un certo calibro, come Kevin Costner, Christopher Lloyd, Martin Scorsese, Clint Eastwood, Robert Zemeckis, Danny DeVito e molti altri. Nel 2015 si cominciò a progettarne il reboot composto da 10 episodi e ora, finalmente, l'estro creativo di Spielberg è tornato il 6 marzo 2020 a conquistare gli spettatori, con inedite storie sci-fi, horror e fantasy.

Impressioni sul primo episodio

Amazing Stories si apre con l'episodio The Cellar - La cantina. Il giovane Sam (Dylan O'Brien) aiuta il fratello nella ristrutturazione di una vecchia casa. Durante una tempesta si reca in cantina e una variazione improvvisa nella pressione atmosferica crea le condizioni straordinarie per un viaggio nel tempo. Sam si trova così agli inizi del Novecento, dove conosce una donna che per lui sarà molto importante (Victoria Pedretti).

La tematica dei viaggi nel tempo è un ottimo biglietto da visita per una serie come Amazing Stories, per stabilire fin da subito il tono fantascientifico e appassionante del prodotto. Essa rappresenta tuttavia anche un notevole rischio. Proprio su questo punto infatti si nota quanto la sceneggiatura di tanto in tanto zoppichi nel corso della puntata. Alla base della storia sembra esserci una gestione consapevole delle regole che governano gli spostamenti da un'epoca all'altra, ma anche una certa ingenuità, attribuibile forse alla traduzione italiana.

Nello specifico i dialoghi tra individui di periodi diversi suonano troppo confidenziali, privi dell'affettata cortesia tipica delle serie in costume, mentre troppe poche domande vengono poste di fronte alla reale provenienza di Sam. Da questo punto di vista lo sviluppo del rapporto tra i personaggi risulta un po' affrettato, tanto che è difficile provare una reale immedesimazione nella vicenda e nei suoi esiti.

The Cellar non manca però di coinvolgere lo spettatore, grazie a una trama godibile, seppur imperfetta, il cui fascino viene amplificato dalle scene in costume.
La recitazione è buona, ma come primo episodio questo pilot manca di mordente e non riesce del tutto nell'intento di emozionare e incuriosire il pubblico. Amazing Stories vanta un grande ideatore e un buon team creativo, tra cui figurano showrunner e compositori di successo (Adam Horowitz, Edward Kitsis, Ramin Djawadi, Harry Gregson Williams e Mark Isham, solo per fare qualche nome), ma avrà bisogno di osare di più per non tradire le meraviglie narrative promesse dal proprio titolo.