Cobra Unità Anticrisi: prime impressioni sulla nuova serie Sky

Arriva su Sky e Now Cobra - Unità Anticrisi, titolo ricco di tensione e intrighi politici, in un contesto catastrofico in continua evoluzione.

Cobra Unità Anticrisi: prime impressioni sulla nuova serie Sky
Articolo a cura di

Ogni nostra azione quotidiana è legata in modo più o meno diretto ad una risorsa che diamo per scontata: l'elettricità. E se il blackout descritto nella nostra recensione di Emergence apriva ad una storia che andava in tutt'altra direzione, nel caso di Cobra - Unità Anticrisi il buio che piomba sulla Gran Bretagna non è una nuvola passeggera, ma sembra destinato a durare. Dal 18 giugno su Sky Atlantic potrete iniziare a seguire questo nuovo thriller politico che vi porterà in una Londra in piena crisi, dove il governo dovrà agire per non veder collassare la società. Nel frattempo potete iniziare a farvi un'idea grazie alle nostre prime impressioni sullo show.

Stato d'emergenza

Nel nostro speciale di Omicidio a Easttown vi abbiamo descritto un racconto permeato da tinte oscure capace di creare tensione e coinvolgere. Un aspetto che ritroviamo anche in Cobra- Unità Anticrisi, nonostante qui sia presentato in modo diverso. Una tempesta solare si sta avvicinando, e Robert Sutherland (Robert Carlyle), primo ministro britannico, deve affrontare l'improvvisa emergenza affidandosi anche agli altri membri del partito. Nel frattempo, gli esperti dicono che l'evento potrebbe avere ripercussioni catastrofiche lasciando la Gran Bretagna senza energia elettrica anche per intere settimane, facendo presagire un futuro poco incoraggiante.

I primi episodi di Cobra si aprono proprio dando spazio alla minaccia incombente, intervallando avvisaglie della tempesta solare allo sviluppo politico che sarà poi il cuore dell'intera vicenda. Infatti, anche se la terribile minaccia è ormai arrivata lasciando il paese al buio, gli avversari di Robert non si fermeranno, sfruttando la situazione d'emergenza per cercare di ribaltare il governo.

Nelle prime battute della serie viene lasciato spazio a tre componenti fondamentali: la vita privata dei protagonisti, il lato politico e il lento e inesorabile collasso della società causato dell'improvviso evento. Il tutto viene calibrato dosando il minutaggio per cercare di sviluppare nel migliore dei modi ogni aspetto, ma se la tensione e lo sfondo politico sono interessanti e ben gestiti, per quanto riguarda la vita privata dei personaggi principali vengono a galla alcuni problemi, che speriamo possano risolversi nei restanti capitoli di questa prima stagione.

Veleno politico

Come scritto in precedenza, la vena politica della serie è certamente tra gli aspetti più riusciti della produzione. Infatti, anche se non ci avviciniamo al livello di serie del calibro di House of Cards, anche qui sembra che i vari esponenti del partito abbiano tutte le carte in regola per sovvertire l'apparente ordine nel quale si trovano, costringendo Robert a correre ai ripari. Le macchinazioni e i vari intrighi però non riguardano soltanto le stanze del potere, ma si espandono anche al di fuori dei palazzi, trovando sfogo tra le strade in un movimento populista che prende sempre più forza nel corso della stagione.

Infatti, a causa della tempesta solare e del conseguente blackout, iniziano a scarseggiare anche i generi alimentari e i servizi di base, e questo lascia spazio ad un gruppo pronto a fare di tutto per mettere al primo posto quelli che per loro sono i veri inglesi, per un titolo che sembra lanciare diverse frecciatine anche all'attuale situazione politica reale del paese. Tra Brexit e gestione degli immigrati, Cobra mescola in modo efficace fantapolitica, thriller e tematiche di grande attualità. Nel corso del racconto la tensione diventa sempre più palpabile, e siamo sicuri che anche i restanti episodi confermeranno e rafforzeranno quello che è a tutti gli effetti il punto di forza della serie.

Come detto in precedenza, in queste prime battute la vita privata dei personaggi è quella che purtroppo ne esce indebolita, fallendo nel creare relazioni che possano essere interessanti o coinvolgenti. I vari aspetti familiari che vengono approfonditi non brillano per originalità, e in più di un'occasione rallentano la vicenda principale cercando di ravvivarsi attraverso incidenti e sviluppi non molto credibili. Non siamo fortunatamente di fronte ad un quadro catastrofico, ma vista la cura impiegata sul contesto è un peccato veder sviluppare intrecci che risultano tutt'altro che appassionanti. Un punto debole che va a riversarsi anche sul ritmo generale, che forse non accontenterà tutti.

Cobra - Serie Dopo aver visto i primi episodi di Cobra - Unità Anticrisi, possiamo affermare che il contesto creato e alcuni nodi della vicenda principali sono interessanti, anche se lo show presta il fianco a qualche calo di troppo che potrebbe lasciare interdetti. A questo punto aspettiamo di vedere il finale di questa prima season per poi potervi confermare il nostro giudizio definitivo.