Elite e il gusto per il trash: prime impressioni della nuova stagione

Su Netflix sono disponibili i nuovi episodi della serie spagnola in stile Gossip Girl sulla vita dei rampolli di Madrid.

first look Elite e il gusto per il trash: prime impressioni della nuova stagione
Articolo a cura di

Prendete l'ambientazione di Gossip Girl (scuola prestigiosa con adolescenti ricchissimi e storie di scandali, sesso e droga del tutto sopra le righe e irrealistici), aggiungete gli omicidi e i segreti de Le regole del delitto perfetto e avrete Elite, la serie spagnola di Netflix che racconta la vita dei rampolli spagnoli, tra ereditieri e figli della classe dirigente, che studiano nell'esclusiva scuola privata Las Encinas, a Madrid. La seconda stagione, disponibile su Netflix da venerdì 6 settembre, aggiunge qualche personaggio e un nuovo mistero ma non cambia la sua formula che nell'essenza è (piacevolmente) trash: diciassettenni che non vogliono neanche lontanamente assomigliare a dei veri adolescenti, alle prese con feste, droga, sesso, segreti e macchinazioni machiavelliche che, per quanto alle volte ridicoli e sconclusionati, riescono comunque a divertire (ma solo se vi piace questo genere di produzioni, si intende).

Misteri (e corpi) da svelare

All'uscita della prima stagione, Elite ha fatto parlare di sé soprattutto per le numerose scene di sesso. I produttori hanno deciso di non risparmiarsi neanche stavolta, tra corpi nudi o quasi (Elite ci insegna che, se vuoi dormire insieme ai tuoi due amici di infanzia, è assolutamente indispensabile che tu lo faccia in mutande. No, neanche una t-shirt va bene, non diciamo fesserie) e scene di sesso più o meno esplicite (attenzione: se vuoi estorcere informazioni alla compagna di classe che credi sia coinvolta nell'omicidio della tua ex, prepara delle precauzioni perché è inevitabile che lei ti chieda di fare sesso. Inevitabile).
Alla fine, del resto, Elite resta un teen drama, e l'influenza di Gossip Girl si fa più sentire rispetto a quella de Le regole del delitto perfetto: sì, anche questa stagione inizia con un mistero e procede poi cronologicamente a ritroso per ripercorrere gli ultimi mesi e scoprire la verità (sulla scomparsa di uno dei protagonisti, stavolta), ma ci importa davvero o andiamo avanti a guardare solo per scoprire chi tradirà chi e chi finirà con chi? Ecco, appunto.