First look Il mostro di Firenze - Stagione 1

Una nuova fiction italiana che ripercorre uno dei fatti più atroci di cronaca nera

first look Il mostro di Firenze - Stagione 1
Articolo a cura di

La cronaca nera diventa fiction

Per la prima volta nella storia della televisione, Fox Italia ripercorre minuziosamente le tappe di uno dei casi di cronaca nera più inquietanti e sconvolgenti del nostro paese, un'indagine lunga più di vent'anni, ricca di omicidi efferati, arresti e scarcerazioni, pentimenti e ritrattazioni.
Da giovedì 12 Novembre, alle 21, sul canale Fox Crime, avrà inizio la messa in onda della nuova fiction italiana “Il Mostro di Firenze”, una serie di sei puntate da circa 45 minuti ognuna, che racconteranno i sedici delitti compiuti tra il 1968 ed il 1985.

Il Mostro ed il dolore dei superstiti

Pietro Pacciani è il Mostro, che con la sua Beretta calibro 22, modello Long Rifle, uccideva senza pietà. Fu condannato in primo grado all’ergastolo, ma fu assolto in appello e, nell’attesa del prossimo processo, morì nel 1998. Giancarlo Lotti era il pentito che si autoaccusò degli ultimi duplici delitti ed ebbe una condanna a 26 anni, ma morì nel 2002. Infine Mario Vanni, anche lui condannato all’ergastolo, era il mutilatore della banda, poichè si avventava con ferocia chirurgica sui genitali femminili.
Dopo la serie tv di successo “Romanzo Criminale”, gli stessi Leonardo Valenti, Daniele Cesarano e Barbara Petronio realizzano la sceneggiatura di una vicenda altrettanto cupa e forte di un pezzo tragico di storia italiana.
Diretta dal regista Antonello Grimaldi, “il Mostro di Firenze” ci presenta la crudeltà e la ferocia di Pietro Pacciani e i suoi compagni, dal punto di vista dei parenti delle vittime.
Il protagonista infatti è Ennio Fantastichini, che interpreta Renzo Rontini, il padre della penultima vittima del Mostro che morì a soli 18 anni nel 1984 mentre era a Vicchio con il suo giovane fidanzato. Egli, da quel giorno, dedicò tutta la sua esistenza alla ricerca della verità, non si diede pace e, purtroppo, morì nel 1989 senza sapere nulla di nuovo a riguardo.

Un realismo che riporta in vita un crudele passato

La fiction viaggia su due linee narrattive. Da un lato vengono mostrate le varie indagini e le vicende processuali di questo caso di cronaca nera, dall’altro viene dato spazio al lato umano e personale di tutte quelle famiglie, travolte dai delitti e rimasti senza uno dei loro cari. Fin dalle prime puntate si nota un realismo delle varie scene, infatti la corte d’appello di Firenze ha aperto le porte alle telecamere e alla troupe, permettendo così a Grimaldi di ricreare perfettamente la giusta atmosfera dell’epoca e rendere molto credibile il prodotto televisivo.

Il mostro di Firenze - Stagione 1 Così avviene il passaggio di una storia così forte e lugubre dalla cronaca alla televisione. Sicuramente sarà doloroso per le persone che hanno perso qualcuno di caro a causa di quei criminali spietati, ma è bene ricordare e far conoscere alle nuove generazioni le verità di quegli anni.