Knightfall 2: primo sguardo alla nuova stagione della serie Netflix

Ecco le nostre prime impressioni sulla nuova stagione di Knightfall, la serie Netflix a base di cavalieri e medioevo.

first look Knightfall 2: primo sguardo alla nuova stagione della serie Netflix
Articolo a cura di

Dopo un passaggio su History Channel, la seconda stagione di Knightfall arriva su Netflix. Gli abbonati del servizio on demand più famoso del mondo potranno così immergersi nell'Europa del quattordicesimo secolo ed assistere alla lotta tra Filippo IV di Francia e l'Ordine dei Cavalieri Templari. Abbiamo dato un primo sguardo alla serie, in attesa di proporvi il nostro giudizio finale iniziamo dunque a sviscerare tutto ciò che occorre sapere.

Un cavaliere decaduto

Landry (Tom Cullen) non naviga in buone acque. Ha avuto una figlia dalla Regina di Francia, uccisa dal marito, per la quale ha scelto il nome Eva. Lui è però un Templare e non potrà crescerla. Al suo Monastero, poi, non è certo il benvenuto: ha violato il voto di castità. Viene, quindi, espulso dall'Ordine e solo dopo l'intercessione di Tancredi (Simon Merrels) e su ordine del Gran Maestro verrà reintegrato, come iniziato, pronto ad espiare i suoi peccati e le sue trasgressioni.

Intanto il Re di Francia (Ed Stoppard) non è affatto contento di come stiano andando le cose e non vuole certo che sia diffusa la notizia che lui abbia ucciso sua moglie, preferisce quindi far passare il messaggio che è stato proprio Landry a privarlo dell'amore della sua vita, nonché della sua seconda figlia.
Mentre Landry inizia di nuovo l'addestramento a Parigi, torna il Principe Luigi (Tom Forbes), il quale apprende della morte della madre, dando in escandescenze.

L'oro dei Templari è ancora custodito nel Tempio di Parigi e l'Ordine organizza una sortita per andare a recuperarlo, Landry farà parte del gruppo che si muoverà all'attacco. Galvano (Pàdraic Delaney) è ridotto a guadagnarsi da vivere come combattente.

La Storia incontra la fiction

Knightfall, prodotta da History, è una serie nata con gli intenti ambiziosi di coniugare una storia interessante, azione emozionante ed una ricostruzione storica verosimile. La prima stagione, a parer nostro, aveva centrato questo triplice obiettivo. La season 2, ambientata, almeno inizialmente, tutta in Francia, riprende esattamente dal finale della precedente.

La premiere mette da parte l'azione per concentrarsi sulle conseguenze del finale della prima stagione e per posizionare i pezzi sulla scacchiera. Le fazioni sono ben schierate: da una parte i Templari e dall'altra re Filippo IV con i suoi figli. In tal senso, altre serie storico - fantasy hanno fatto scuola e Knightfall sembra aver imparato la lezione, donando una trama fatta di intrighi di palazzo e di potere.

Da notare, quindi, la differenza tra un ordine dei Templari, così severo nel proprio credo, tanto da arrivare ad odiare Landry, che si è macchiato del peccato di aver violato uno dei voti, e un Re Filippo IV, indulgente con la propria moralità, pronto ad ogni sotterfugio, legale od illegale, per vedere la fine dell'Ordine. Non a caso nasconde la morte della moglie, uccisa da lui stesso, cela la vera paternità della figlia appena nata, appropriandosene, ed arriva a tagliare la lingua e poi a chiudere nelle segrete l'unica persona che sa la verità, e tutto ciò solo ed esclusivamente per colpire Landry.

Knightfall riesce quindi a coniugare scene di battaglia adrenaliniche ed emozionanti con sequenze di dialogo ben strutturate che vanno ad alimentare una trama precisamente intessuta, fatta di intrighi e giochi di potere.
I testi interpretati dagli attori cercano di ricostruire modi di dire e l'eloquio del tempo storico di riferimento, ma non lo fanno mai in modo condizionante per lo spettatore a cui vengono consegnate battute che si adattano al contesto, mai troppo pompose o magniloquenti.

Sul finale dell'episodio gli autori hanno scelto di aggiungere una pennellata di azione, composta dalle schermaglie presso il Tempio di Parigi, ma è solo uno spuntino rispetto alle battaglie che ha mostrato Knightfall e che sicuramente verranno inserite durante la stagione.
Da notare l'ingresso nel cast di Mark Hamill, che interpreta Talus, Templare veterano che ha dovuto soffrire la prigionia per dieci anni in Terra Santa.

Knightfall - Stagione 2 Knightfall 2 si pone in netta continuità qualitativa con la precedente stagione. Riesce a prendere gli elementi positivi delle serie appartenenti al medesimo genere, coniugando ed alternando in modo armonioso sequenze di dialogo che sviluppano la trama e scene d’azione che scatenano l’adrenalina del pubblico. I dialoghi sono ben scritti e gli attori riescono a rendere credibili i personaggi, inseriti in una Medioevo ricostruito ad arte, sporco abbastanza da risultare storicamente credibile. L’inizio della seconda stagione di Knightfall incolonna la serie sulla giusta corsia che, se perseguita con continuità, darà al pubblico un’ottima e divertente lezione di Storia.