Krypton Stagione 2 al via: prime impressioni sul prequel di Superman

Su Premium Action la nuova stagione della serie TV targata DC Universe, incentrata sulle origini dello storico casato degli El, gli avi di Superman.

first look Krypton Stagione 2 al via: prime impressioni sul prequel di Superman
Articolo a cura di

Attorno ad ogni personaggio di successo si aggira un mondo, affollato di altri personaggi, che contribuisce alla sua fama. A volte il contesto ed il background all'interno dei quali si muove un main character è così ben delineato ed interessante che può sopravvivere senza il motore che ha dato inizio a tutto. Si pensi a Gotham, conclusasi con la quinta stagione che ha segnato le origini di Batman, oppure a Krypton, che racconta le avventure del mondo di Superman, prima dell'avvento del prode KalEl. La serie è arrivata alla seconda ed ultima stagione (Krypton è stata purtroppo cancellata), trasmessa dal 23 ottobre su Premium Action.

Lotta alla Dittatura di Zod

Il finale di stagione aveva portato il protagonista, Seg-El (Cameron Cuffe), nientemeno che nonno di Superman e Supergirl, nella tanto temuta zona fantasma, mentre un Generale Zod (Colin Salmon) venuto dal futuro era riuscito a prendere il potere, cambiando di fatto anche il futuro, cancellando, molto probabilmente, Kal El ed il conseguente suo essere Superman.

Sono passati sei mesi dall'infausta presa di potere ed il pubblico può valutare le conseguenze di una vita sotto l'egemonia di Dru-Zod. La società Kryptoniana si è trasformata in una dittatura. In una situazione così negativa, arriva Adam Strange (Shaun Sipos), il quale confida che, nel futuro, Zod ha conquistato anche la Terra.

Intanto Lyta (Georgina Campbell) sta effettuando degli "interrogatori potenziati" di alcuni Kryptoniani per scoprire l'ubicazione di Doomsday, da usare come arma per soggiogare altri pianeti. Seg-El riesce a fuggire dalla Zona Fantasma, ma si ritrova sul pianeta natale di Brainiac e proprio con lui si imbatterà in un viaggio per tornare su Krypton. Naturalmente l'alleanza durerà poco, ma Seg-El riuscirà ad avere la meglio, prima di incontrare la vera novità della nuova stagione di Krypton: un "certo" Lobo, ed il suo nome non vuol dire certo "Lupo".

Un'altra dittatura, un'altra ribellione

La seconda stagione di Krypton non inizia certo con una ventata di originalità, la trama del "cattivo" che riesce a vincere prende il potere, riducendo i "buoni" a reietti in fuga, è originale quanto il presepe a Natale ed anche l'inevitabile e prevedibile cambio di fronte, portano Krypton e la sua seconda stagione verso una strada già scritta che non giova certo alla qualità del girato.

In verità, la sostanza si avverte, David Goyer ed i suoi autori hanno confezionato varie trame che si intersecano attorno al troncone principale, ma il tutto sembra la replica di tante serie già viste. C'è la dittatura sanguinaria, liberticida, convinta che la forza sia la strada per il progresso, c'è il gruppo di ribelli che si deve nascondere, c'è la ricerca dell'arma definitiva e c'è l'eroe lontano che deve trovare il modo di tornare a casa e fare "liberi tutti".

Al di là di una trama piuttosto dozzinale la seconda stagione di Krypton, come nella prima del resto, affida allo spettatore un mondo credibile e pulsante, con effetti speciali degni di questo nome.
La premiere sa dosare scene d'azione con sequenze più dialogate, che sviluppano la trama ed approfondiscono, per quanto possano, le relazioni tra i personaggi e le loro caratterizzazioni.

Gli attori, pur non distinguendosi per particolare bravura, costruiscono personaggi dotati di un certo spessore, anche se alcuni, come per esempio Zod, mantengono un'impostazione ottusa e priva di sfaccettature che li facciano emergere dal panorama dei luoghi comuni. La novità è sicuramente l'introduzione di Lobo, personaggio abbastanza famoso nell'universo DC Comics. Parliamo di una figura utilizzata spesso sia come villain sia come antieroe, quindi con un piglio moralmente ambiguo che va a scompaginare le facili e nette divisioni etiche di cui sono vittima i personaggi di Krypton.

Krypton - Stagione 2 La seconda ed ultima stagione di Krypton propone un cross-over tra fantascienza e supereroi, realizzato in maniera accademica e poco originale, con personaggi strumentali alla storia, ma pieni di tutti gli stereotipi che caratterizzano il genere. Risulta comunque divertente e godibile, un passatempo disinteressato che di certo non cambierà la storia della televisione, né del settore di appartenenza, né aggiungerà qualcosa di rilevante al mito di Superman, ma sarà comunque un buon addendum per i fanatici dell’uomo d’acciaio, i quali potranno assistere per un ultimo blocco di episodi agli eventi che hanno preceduto la distruzione del suo pianeta natale.