Modern Family: prime impressioni sulla Stagione 11 della storica comedy

Modern Family arriva in Italia con la sua undicesima ed ultima stagione per congedarsi dal suo pubblico a suon di risate

Modern Family: prime impressioni sulla Stagione 11 della storica comedy
Articolo a cura di

Dopo dieci stagioni, premi e soddisfazioni, arriva su Sky, l'undicesima ed ultima stagione di Modern Family, sit-com con elementi di falso reality. La serie andrà in onda ogni venerdì, in prima serata su Fox. Abbiamo visto i primi due episodi, riuscirà Modern Family ad accomiatarsi dai suoi fan tra gli applausi? Scopriamolo insieme in questo nostro giudizio preliminare

I nuovi arrivati e Fuori di Testa

I Dunphy hanno un grande problema: i gemelli, figli di Dylan e Haley (Sarah Hyland), non fanno dormire nessuno della famiglia, tranne Alex (Ariel Winter) che si trova in Antartide a cercare neutrini in una spedizione dalla quale non vuole altro che scappare, tra l'altro infastidita da un collega troppo invadente che, per equivoci linguistici, pensa di piacerle.

A casa di Mitchell (Jesse Tyler Ferguson) e Cameron (Eric Stonestreet), quest'ultimo è preso e compreso dal suo ruolo di preside ed è intenzionato, mediante una riunione a casa loro, di mettere in riga con le buone maniere gli studenti più difficili della sua scuola. In verità cerca solo di far confessare al marito un segreto.
Manny (Rico Rodriguez) riesce a farsi affidare da Jay (Ed O'Neill) la regia di un suo spot televisivo. Sfortuna vuole che al voce principale è della sua ex che gli ha devastato il cuore. Con l'aiuto di sua madre Gloria (Sofia Vergara) tenterà di realizzare lo spot e recuperare il rapporto.
Naturalmente non tutto andrà come deve ad ognuna delle tre famiglie e le buone intenzioni lasceranno il passo a nuove delusioni o chiarimenti.

Il secondo episodio "Fuori di testa", si apre con Claire (Julie Bowen) intervistata da una prestigiosa rivista, come esempio di donna in carriera, ma decide che la sua famiglia la mette in imbarazzo e si finge malata per restare sola in casa. Phil, dopo una maratona di Snapped, programma tv che parla di donne che commettono crimini efferati, pensa che Gloria, per liberarsi di una rivale scomoda al corso che segue, di cui proprio il genero è il professore, l'abbia investita con l'auto. Tutto lo farebbe credere, ma non è come sembra. Infine, l'equilibrio di coppia di Mitchell e Cameron scricchiola quando un inquietante frigorifero parlante arriva in casa...

Undici non più undici

Per alcune serie l'annuncio della loro stagione finale è una benedizione, possono congedarsi in modo dignitoso dai propri fan e lasciare davvero un segno indelebile. Questo concetto vale per Modern Family, una produzione che ai suoi esordi fu salutata come vera novità nel campo delle sit-com, riuscendo sapientemente ad innovare un genere ormai stantio e privo di mordente, ripetitivo, per aggiungere, con la sua commistione con i reality, quello sfondamento della quarta parete che se ben usato, vedasi Malcolm in The Middle, riesce davvero a dare un marcia in più.

Per chi non lo sapesse, Modern Family presenta, accanto alle scene più canoniche in cui viene raccontata la storia, delle interviste ai personaggi, come se facessero parte di un reality che segue giorno dopo giorno le vicende delle tre famiglie.

Nel tempo la serie ha continuato a presentare questa impostazione a cui il pubblico si è abituato, colmando il gap che si era guadagnato, con le altre produzioni del medesimo genere.
Alla fine è rimasta una sit-com che, pur continuando a strappare qualche sorriso, si è rigirata su se stessa, proponendo situazioni e colpi di scena che ormai viaggiano nel campo del manierismo.

Arrendersi

Il primo episodio, intitolato "I nuovi arrivati" presenta una consueta forma a tre trame, che seguono le varie famiglie che compongono il cast. Nessuna è prevalente sulle altre e, almeno in questa premiere, il tema è lo stesso: la resa.
Tutti, per un motivo o per un altro, non vogliono arrendersi: Alex non vuole ammettere che vuole scappare dall'Antartide; Haley non vuole ammettere che i metodi "moderni" che sta usando con i propri figli non sono poi così efficaci come pensa; Mitchell non ammetterà mai che la statua del clown l'ha buttata via lui; Manny non vuole far andar via la sua ex.

Alla fine, le sorti di ognuno dei "testardi" saranno differenti. L'episodio è ben scritto, ha una coerenza interna che offre allo spettatore in modo chiaro il messaggio, anche con qualche risata, ma non ci ha soddisfatti appieno. Le situazioni si ripetono come in tanti altri episodi, ognuno dei personaggi è ormai ben definito e non ha nulla da comunicare al pubblico.

Equivoci

Il secondo episodio, Fuori di testa, punta sulle paranoie dei personaggi, acuite da una serie di equivoci che dovrebbero accendere la miccia dell'umorismo. Claire è in paranoia per l'intervista e la nasconde alla famiglia di cui si vergogna; Phil è allucinato dall'idea che Gloria possa aver investito una sua collega di corso ed infine, parte migliore dell'episodio, ma non originale come tematica, il frigorifero parlante fa andare in paranoia Mitchell e Cameron, con la sua accondiscendenza.

Anche "Fuori di testa" prosegue il discorso di Modern Family, con gli stessi temi comici e gli stessi artifizi, quali l'equivoco ed il sotterfugio che viaggia sempre sul limite del disvelamento, che, però, sanno davvero di pane raffermo.

Modern Family - Stagione 11 Modern Family ha rappresentato davvero una nuova modernità nelle sit-com, ma parliamo ormai di undici anni fa. Di strada ne ha fatta, ma da qualche anno ha iniziato a girare in tondo, ed è ora che dica addio ai suoi fan. L’undicesima stagione conferma questa tendenza ed i primi due episodi, pur facendo sorridere in alcuni momenti, non spiccano per nulla, ribadendo soltanto quella che è l’unica certezza: Modern Family è giunto al suo capolinea da tempo e la scelta degli autori di chiudere con l’undicesima stagione non può che essere condivisa.