Netflix

Natale con uno sconosciuto: prime impressioni sulla nuova serie Netflix

Un primo sguardo a una commedia romantica dal sapore natalizio, non priva di qualche vecchio cliché del genere

first look Natale con uno sconosciuto: prime impressioni sulla nuova serie Netflix
Articolo a cura di

In questo periodo pre-natalizio Netflix sembra essere lo specchio delle festività imminenti. Tra film a tema, episodi speciali di natale e nuove serie tv, c'è davvero l'imbarazzo della scelta. Una visione spensierata durante questo dicembre ce la offre il nuovo titolo, Natale con uno sconosciuto (Home for Christmas), commedia romantica norvegese incentrata sulla ricerca disperata dell'amore e sul desiderio di sentirsi inclusi in una famiglia decisamente insistente.
Ecco le nostre prime impressioni su Natale con uno sconosciuto, ricordandovi che potete spulciare tutti i nuovi arrivi sulla piattaforma streaming nel catalogo serie TV di Netflix.

Un primo episodio gradevole, ma troppi cliché

Il Natale è per molti un periodo di gioia e serenità, un'occasione per passare un po' di tempo con i propri cari e percepire il calore di una famiglia unita. Ma non è così per tutti, soprattutto per chi ancora si sente escluso per non aver assecondato le aspettative dei parenti. È proprio così che l'infermiera Johanne (Ida Elise Broch) accoglie il periodo festivo.
Trentenne single piuttosto riservata, Johanne viene costantemente messa di fronte all'evidenza della propria solitudine e alla necessità di trovare al più presto un nuovo fidanzato, dopo la rottura con l'ex, Christian.

Durante il pranzo della prima domenica dell'Avvento, ormai esasperata da una famiglia che sembra aver ben chiaro cosa sia meglio per lei, Johanne fa un annuncio per tutti scioccante: ha trovato una nuova fiamma. Peccato che questa bugia metta la protagonista di fronte alla necessità di trovare un uomo il più in fretta possibile, per presentarlo alla famiglia il giorno di Natale.

Natale con uno sconosciuto ha tutte le carte in regola per rivelarsi una buona commedia romantica natalizia, colorata e poco impegnativa, ma parte con delle premesse non del tutto valide.
Sono in particolare i cliché - abbondantemente presenti nel genere romance - a rappresentare un grosso ostacolo per la serie, primo fra tutti quello che riguarda la necessità di trovare l'amore a ogni costo.

Sebbene la voglia di non sentirsi più soli, soprattutto nel periodo natalizio, sia del tutto comprensibile, una narrazione quasi interamente costruita attorno a questa tematica sembra tarparsi le ali da sola, condannandosi a mostrare troppe dinamiche già incontrate in prodotti precedenti.

La bugia stessa detta dalla protagonista non è un espediente narrativo originale all'interno del genere romantico, capace sì di intrattenere lo spettatore grazie alla serie di fraintendimenti e guai che può generare, ma al tempo stesso di lasciare insoddisfatto chi si aspetta qualcosa di più innovativo.

La piccola battaglia di Johanne la mette inoltre di fronte a molti altri cliché minori: il destreggiarsi tra uomini sbagliati e spesso bizzarri, l'incontro-scontro con un ragazzo interessante, gli immancabili consigli della migliore amica, e così via.

Se ci si concentra meno sui luoghi comuni sfruttati dalla serie, provenienti da un genere romantico che li ha resi quasi immancabili in molti titoli, Natale con uno sconosciuto risulta un prodotto gradevole, da gustare in poche sessioni grazie a episodi brevi e un buon ritmo narrativo, che non lascia spazio a tempi morti e getta subito lo spettatore nel vivo dell'azione.
Se il resto della stagione dovesse confermare un'ironia per ora solo accennata, questo titolo potrebbe rappresentare un discreto passatempo per queste festività.

Il disagio di sentirsi soli a Natale

Dietro allo sfruttamento forse un po' eccessivo dei clichè romantici e alla semplicità di una serie dalla natura piuttosto leggera, Natale con uno sconosciuto fa leva anche sulla propria componente realistica per stabilire un contatto emotivo con lo spettatore.

Ancora lontano dal risultare una serie davvero valida, questo titolo mostra le vicende di una protagonista che ancora non riesce a sentirsi inclusa nella propria famiglia nemmeno durante le feste di Natale. Il tentativo di trovare un posto all'interno di una società che sembra concentrata quasi solamente - anche negli acquisti natalizi - sul valore dell'amore e della coppia, darà vita a molte disavventure divertenti per Johanne, ma sottolinea anche il disagio di chi vive il Natale con un senso di solitudine.

Questa tematica può essere rielaborata in chiave ironica, strappando una risata a chi si è trovato spesso a far fronte alle insistenti domande dei familiari sulla propria vita amorosa, o in chiave più matura, dando vita a una riflessione sulla felicità e sulla necessità di trovarla in primo luogo con se stessi.

Natale con uno sconosciuto Stando al primo episodio, Natale con uno sconosciuto è una miniseries gradevole, ma infarcita di qualche cliché di troppo. Sta alle successive puntate saper bilanciare con cura il tono serio e quello comico, le battute e le riflessioni personali di un certo spessore, per creare un prodotto che si spera essere più originale del previsto.

Altri contenuti per Natale con uno sconosciuto