Now & Then: la poco entusiasmante serie Apple TV+

Prima e dopo, avanti e indietro. Un caso del passato torna a tormentare i protagonisti nel presente, peccato non abbia alcun effetto sullo spettatore.

Now & Then: la poco entusiasmante serie Apple TV+
Articolo a cura di

Anche per Apple TV+ arriva il primo vero e proprio prodotto non originale della sua piattaforma. Ad una settimana dall'uscita del first look di Il serpente di Essex, che portava sulla finestra streaming gli attori Claire Danes e Tom Hiddleston in un immaginario tra empirico e metafisico dai contorni gotici, a continuare nella lista delleserie Apple TV+ di maggio 2022 ecco comparire il thriller investigativo, Now & Then, una narrazione avanti e indietro nel tempo per un racconto che rivanga una morte del passato e un caso di omicidio che si ripercuote anche nel presente dei protagonisti. E il risultato non sembra essere in linea con le produzioni della Casa di Cupertino.

Un omicidio ieri, una minaccia oggi

Un evento scatenante protratto nel silenzio per vent'anni, decenni lunghi e tortuosi in cui i personaggi coinvolti nella scomparsa prematura del loro amico sono cresciuti e cambiati, rimanendo ancorati a un ricordo che ha traumatizzato la fine del percorso universitario, allontanandoli inevitabilmente.

Una spada di Damocle pronta a scagliarsi sulla loro testa, come avverrà proprio nei primi episodi della serie, che aprendo su una spiaggia, su un gruppo di amici, su qualche birra di troppo e sui desideri su cosa si vorrà diventare da grandi vedranno presto tramutare i loro sogni in un orrendo, doloroso incubo. Una VHS il cui stile segna le riprese di quelle sequenze d'apertura, le quali diventano in questa maniera una prova fissa nel tempo, che immortala una notte che i protagonisti hanno cercato di dimenticare, ma proprio poiché freezata nell'immagine non potrà che rimanere congelata per sempre. E che stabilisce anche un andare indietro che sarà poi frequente nel proseguire nella narrazione. Un occhio che, proprio come suggerisce il titolo, si sposta su una linea degli accadimenti tirata e impossibile da modificare, che mostra la trasformazione (o meno) che gli uomini e le donne coinvolti hanno subito.

Il presupposto, dunque, di Now & Then ha di fondo la formula oramai scontata, soprattutto nella maniera in cui viene trattata nella serie ideata dal trio Ramón Campos, Teresa Fernández-Valdés, Gema R. Neira, del film So cosa hai fatto del 1997, il quale solamente nel 2021 è diventato anche prodotto a puntate per Prime Video - anche se Amazon ha cancellato So cosa hai fatto. Quella su Apple TV+ non è solo la ripresa di uno stratagemma come quello della pellicola thriller/horror sopracitata, bensì il rivisitarla in forma seriale come già fatto per il remake creato da Sara Goodman, pur volendo aggiungere una lontananza maggiore tra il momento dell'omicidio e quello che stanno vivendo i protagonisti, mettendo così in scena la trasformazione delle loro personalità.

Le responsabilità degli adulti

La dimensione adulta è infatti fondamentale nel racconto di Now & Then, che non vuole solamente rivangare un crimine nel quale un'agente, interpretata da Rosie Perez, torna impetuosamente a mettere il naso, ma che sceglie di esplorare l'interiorità dei protagonisti insieme ai loro disagi e alle loro sofferenze; all'inadeguatezza che il sopraggiungere dell'età può suscitare, in particolar modo quando non si è stati in grado di poter salutare appropriatamente la giovinezza, marchiata da un fatto indelebile nella mente e nella profondità dei suoi membri e riprendendo perciò in qualche modo da dove i personaggi erano rimasti.

Vecchie passioni torneranno perciò a incendiare gli animi e dissapori alimentati gradualmente sono in procinto di scoppiare. Se già il nucleo giallo della serie non convince per la sua poca freschezza, è poi la massiccia dose di melò a scoraggiare. I tipici caratteri del melodramma vengono applicati a dei protagonisti privi di carisma e visti passare mille volte sulla superficie dello schermo, i quali non hanno davvero nulla di persuasivo da dire allo spettatore, vuoti come i legami che vanno rappresentando e che li avvicinano e allontanano ormai da tutta la loro esistenza. È una prima impressione compassata e ripetitiva quella che Now & Then lascia con i suoi episodi iniziali. l sospetto è che poco altro ci sia da scovare con l'andare avanti delle puntate, sia per quanto riguarda il caso, che le difficoltà di fronte a cui verranno messi i personaggi.

Now and Then - Stagione 1 Richiamando la formula di So cosa hai fatto, la serie Now & Then ricerca lo spirito del thriller, ma lo fa in maniera noiosa e vista mille volte. Un omicidio del passato torna a turbare il presente dei protagonisti, ma i personaggi sono talmente privi di carisma da rimanere del tutto indifferenti allo spettatore, che così non proverà né intrigo, né curiosità per la loro storia. Un prodotto per nulla originale e che aggiunge una dose eccessiva di melodramma alla caratterizzazione dei rapporti dei protagonisti, non sapendo mischiare bene l'animo giallo e quello drammatico, e non convincendo perciò con le sue prime puntate.