First look South Park - HUMANCENTiPad

L'esordio della stagione 15 è tutto dedicato ad Apple

Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Al termine di un Aprile ricolmo di attese prime visioni e novità come Game of thrones, The Borgias, Mortal Kombat Legacy e Camelot, è il momento di un gradito ritorno. Il serial South Park ha infatti debuttato sull'emittente americana Comedy Central lo scorso 27 Aprile con la premiere della quindicesima stagione. Un traguardo raggiunto in forma smagliante da Trey Parker e Matt Stone, nel frattempo a Brodway con il loro musical The book of Mormon.
Nell'attesa che i restanti tredici episodi siano trasmessi e quindi si concedano al nostro giudizio, ci concentriamo sull'episodio di debutto intitolato HumancentiPad: cosa succederebbe se si collegasse a un millepiedi formato da corpi umani cuciti tra loro un device di casa Apple?

I'm gonna click on decline

Anche le cittadine di provincia sono galvanizzate dall'Apple-mania. Spopola l'iPhone tra gli adulti di South Park e tra i banchi di scuola sempre più bambini si trascinano negli zainetti i loro fiammanti iPad. Eric Cartman non vuole sentirsi inferiore agli amici Kenny, Kyle, Stan e Butters applicando così alla scocca del tablet Apple un banale specchio, pavoneggiandosi di possedere pure lui la tavoletta delle meraviglie.
Quando verrà svelato l'inganno, il robusto ragazzino costringerà la madre ad acquistarne uno tutto per lui: il modello più costoso naturalmente, Wi-Fi+3G, 64 GB, più capiente di quello di Kyle.
Nel frattempo proprio l'amichetto ebreo deve affrontare una grana con il servizio clienti della casa di Cupertino. Purtroppo non ha nè smarrito la password, né il suo iCoso possiede un fastidioso dead pixel, piuttosto ha "inavvertitamente" accettato i termini e condizioni dell'ultimo aggiornamento di iTunes senza averli prima letti e ispezionati. Ok, la cosa può appare così assurda che sembra una barzelletta: cioè qualcuno clicca su accetta, senza aver prima letto? Impossibile ed impensabile...
Ma esattamente quali condizioni ha siglato l'ignaro Kyle? "Cliccando ‘accetto' riconosci anche che Apple potrebbe cucire la tua bocca al buco del culo di un altro utente iTunes. Apple e i suoi consociati, se necessario, potrebbero cucire la bocca di un'altra persona al tuo buco del culo, facendo di te un essere che condivide una sola tratta gastrica".
Ora correte ad assicurarvi di non aver per sbaglio accettato una analoga richiesta. Chi scrive resta qui ad aspettarvi, tanto lui è utente PC.
Fatto? A che pro dunque questa pratica così macabra? Il guru Steve Jobs ha pensato a una nuova versione di iPad, quella definitiva, quella in grado oltre che di navigare e spedire tweet, anche di leggere e camminare. Leggere le condizioni generali di contratto ovviamente. Lo ha chiamato HumancentiPad e lo ha svelato al mondo in occasione dell'ultimo Apple Media Event.
Tale invenzione segue passo per passo il delirante esperimento di un chirurgo fuori di senno: ricavare una colonna di esseri umani la cui bocca è collegata all'ano del precedente. Una ironia (ma nemmeno troppo, l'idea di ingoiare gli escrementi di un altro uomo è aberrante di per sé) sulla discussa pellicola horror di Tom Six The Human Centipede.
L'episodio che apre la quindicesima stagione non è di certo memorabile sia dal punto di vista narrativo che satirico. Il riferimento alla specifica situazione horror non fa altro che fomentare le polemiche attorno a una pellicola che ha già creato il proprio successo grazie alla pubblicità negativa, ma gli autori di South Park non aggiungono nulla di originale alla diatriba. Anzi, nel tentativo di ribaltarla in chiave comica non elidono l'aspetto stomachevole e ripugnante di un parto così folle.
Tuttavia, HumancentiPad merita di essere vista per il sarcasmo che si fa attorno al mondo Apple. L'isteria verso le innovazioni di iPod, iPhone e iPad, indotta in parte dalla visione trascendentale che si ha del CEO Steve Jobs. Ma Parker e Stone pare ce l'abbiano anche con il modo attraverso cui la compagnia si rapporta con i propri utenti: clausole contrattuali apparentemente prive di senno, consulenti Genius (dipendenti presenti in ogni Apple Store in grado di aiutare la clientela a risolvere i propri problemi) ansiosi di sbolognare qualsiasi magagna con uno Store Credit come rimborso. Anche se si tratta di un figlio rapito dalla Apple Inc.
Assolutamente geniali i riferimenti all'ultimo scandalo (nome in codice Locationgate) in cui è stata coinvolta la casa di Cupertino, secondo cui i dispositivi portatili registrerebbero la posizione dei possessori memorizzandola all'interno di un file nascosto. Non a caso Steve Jobs ha adornato il proprio ufficio con un mappamondo la cui funzione è ben spiegata dalla dicitura in alto: "Dove tutti si trovano nel mondo in questo momento".

South Park - Stagione 15 Puntuale ogni fine di Aprile la nuova stagione di South Park sbarca sui teleschermi americani: per il quindicesimo esordio si è pensato di prendere in giro adeguatamente l’iWorld e la compagnia informatica Apple con una puntata dai risvolti persino orrorifici. HumancentiPad non sarà probabilmente una delle vette qualitative dello show satirico, ma certe sue gag e situazioni lasciano ben sperare sul resto della stagione 15.