The Girlfriend Experience, primo sguardo alla seconda stagione della serie Starz

Nuovi personaggi e nuove storie al limite per la serie TV ispirata al film di Soderbergh. In Italia i primi due episodi sono on-line su Infinity.

first look The Girlfriend Experience, primo sguardo alla seconda stagione della serie Starz
Articolo a cura di

Da domenica 5 Novembre a più di un anno di distanza dal finale della prima stagione, torna la serie TV ispirata al film omonimo di Steven Soderbergh. Stiamo parlando di The Girlfriend Experience, in onda in America su Starz e in Italia disponibile su Infinity. Il mondo delle prostitute di alto borgo, con i suoi vizi e le sue (poche) virtù, rimane di nuovo il leitmotiv di questa seconda stagione che, con un far deciso ed ammiccante, scandaglia con estrema crudeltà una realtà fatta di sesso, abili macchinazioni, seduzioni fatali e losche trame d'affari. I nuovi episodi si presentano con un cast del tutto rinnovato e con ben due linee narrative che corrono veloci su due rette parallele; e seppur l'esperimento sembra non convincere fino in fondo, The Girlfriend Experience, rimane comunque un prodotto di alto profilo per l'universo televisivo contemporaneo, una delle poche serie TV capace di mixare sia l'intrattenimento di cuore e di pancia, sia l'estati icastica del cinema indipendente. Ecco cosa ne pensiamo della doppia season premiere.

Anna e Bria, le protagoniste di The Girlfriend Experience

Due sono le donne al centro della vicenda. Anna è una squillo sexy e carismatica, una donna bellissima, con lunghi capelli rossi e un fisico mozzafiato. Immischiata in una storia di sesso con un politico misogino, cerca di mettere in cattiva luce il suo cliente, instaurando una relazione omo-erotica con Erica, una frigida politicante, disposta a tutto pur di raggiungere il suo scopo.

Nel secondo episodio invece, conosciamo Bria, anche lei prostituta di alto borgo, la quale è costretta a fuggire in Messico e cambiare identità, perché messa in pericolo da una relazione con un ricchissimo e losco criminale. Anche se cercherà di star più lontano possibile dalla vita che conduceva in America, il richiamo del sesso è così forte tanto che Bria arriverà a compiere un gesto inconsulto.

Il sesso e il voyeurismo: le caratteristiche essenziali

Due pesi e due misure per la seconda stagione di The Girlfriend Experience la quale, senza compiere passi in avanti rispetto ai temi sviscerati nella prima stagione, torna in TV più audace che mai, raccontando un'atipica storia di rivalsa sociale fra due donne molto diverse fra loro.
Anna è in cerca di soldi e fama e vuole raggiungere alcuni obbiettivi grazie al potere ammaliante del suo corpo, Brie invece anche se ha la voglia di dimenticare il suo stesso passato, non riesce a resistere alle gioie del sesso, arrivando a mettere in pericolo la sua vita.

Il sesso è quindi la costante essenziale di questa serie TV, ma nonostante tutto, non è invasivo come si crede perché, grazie ad un'estetica raffinata, una regia minimalista di luci e ombre e lunghi primi piani, The Girlfriend Experience, pondera bene le due anime dello show. C'è spazio per il sesso estremo (mai volgare) e un puro voyeurismo che aggiunge un particolare ammiccante ad un contesto teso e asfissiante. Proprio queste due caratteristiche, com'era accaduto nella prima stagione, rendono invitante la serie TV. Particolarità inasprire all'estremo in questa doppia season premiere.

Ghiaccio bollente

Eppure al di là di uno stile eclettico e graffiante, i nuovi episodi di The Girlfriend Experience, lasciano del tutto indifferenti. La troppa accortezza nei dettagli, l'assenza di una colonna sonora, di un plot che stenta a decollare e una regia che stordisce come un violento pugno nello stomaco, impediscono alla serie di compiere il vero salto di qualità. Perchè a quanto pare, lo show televisivo, vuole osare solo dal punto di vista dei contenuti, mostrando scene di sesso degno di un erotic movie, ma alla fin fine, non pondera né i suoi tempi nè la stesura di una plot intenso e coinvolgente. I primi due episodi della stagione convincono in parte, il giudizio è dunque rimandato al seson finale quando finalmente si saranno delineate le storie di Anna e Bria.