First look The Inbetweeners - stagione 1

Quattro goliardici ragazzi della periferia londinese alle prese con l'adolescenza

Articolo a cura di

Gli appassionati di telefilm lo sanno, la maggior parte delle serie tv (e buona parte di quelle più “popolari”) vengono prodotte negli Stati Uniti, ma sanno anche che esistono altre realtà interessanti, come ad esempio l’Inghilterra che, specie negli ultimi anni, è riuscita a catturate l’attenzione del pubblico con titoli quali Merlin, Life on Mars, Secret Diary of a Call Girl e il celebre Skins. Proprio da qui proviene The Inbetweeners, serie trasmessa dal canale E4 per la prima volta nel 2008 e in onda attualmente in Italia su MTV.

Scuola nuova, vita nuova

La serie, ambientata nei sobborghi londinesi, ha al centro le vicende di quattro goliardici adolescenti che si destreggiano tra scuola, genitori, ragazze ed ormoni impazziti. Tutto ha inizio con il trasferimento di Will dall’ovattata scuola privata a quella “giungla” che è la Rudge Park Comprehensive School, trasferimento resosi necessario in seguito al divorzio dei suoi genitori. Proprio nel nuovo istituto, Will, a metà strada tra lo snob ed il secchione, farà la conoscenza di Neil, Simon e Jay, che d’ora in poi diverranno i suoi compagni d’avventura. Fin qui nulla di particolarmente nuovo o originale dunque. A differenza delle diverse serie attualmente in circolazione però, The Inbetweeners non ci racconta né di nerd né di ragazzi popolari e viziati (categorie entrambe di moda negli ultimi anni), ma, come indica lo stesso titolo, si sofferma su coloro che “stanno in mezzo”, ovvero ragazzi normalissimi che qui, tra sbronze, maldestri tentativi di dichiararsi alla ragazza amata e ancor più goffi sforzi per apparire adulti faranno ciò che sanno fare meglio, ovvero divertirsi e far divertire così anche il pubblico a casa.

Un piccolo "cult"

Sarà infatti facile lasciarsi andare a più di una risata guardando questa serie tv dal tono leggero e scanzonato che, a parte forse un ritratto un tantino stereotipato dell’adolescente tipo (mai possibile che siano tutti intenti solo a bere, vomitare qua e là e comportarsi da stupidi anche se sono sobri?) riesce comunque nel complesso a sembrare piuttosto onesta e veritiera. Non è un caso che sia stata nominata ai BAFTA (British Academy of Film and Television Arts) come miglior sitcom e che abbia vinto poi numerosi premi. The Inbetweeners è infatti, non solo in patria, un vero e proprio cult. La serie inoltre (ormai a quota 3 stagioni) non soltanto proseguirà con un film in uscita nel 2011, ma avrà anche un remake tutto americano.

The Inbetweeners - stagione 1 E se se ne sono accorti quei furbi degli americani che è un buon prodotto, potevamo lasciarcelo sfuggire noi? Dopo uno sguardo alle prime puntate possiamo affermare che la serie sembra proprio meritare molto, dunque le ottime critiche ricevute paiono tutte giustamente conquistate. Degna di nota la colonna sonora. Peccato solo essere arrivati con ritardo di due anni! Dunque, se non l’avete ancora vista, che state aspettando? Andate a recuperarla!