First look The Knick - Stagione 1

Soderbergh torna in tv con il medical drama The Knick, caratterizzato da un ottimo pilot dall'ambientazione veramente unica e particolare

first look The Knick - Stagione 1
Articolo a cura di

The Knick è una serie televisiva creata da Jack Amiel e Michael Begler che ha debuttato su Cinemax con un pilot dal titolo Method and Madness.
In quest'episodio diretto dal produttore esecutivo della serie, nonché noto regista Steven Soderbergh (Magic Mike, Ocean's Eleven), il protagonista indiscusso è un particolarissimo Clive Owen,
Il regista torna così dietro la macchina da presa per la televisione dopo aver fatto praticamente indigestione di premi con il film tv Dietro i candelabri (con Michael Douglas e Matt Damon), e questa volta lo fa per cimentarsi nella narrazione seriale di un medical-drama con un'ambientazione storica che ultimamente sembra essere quasi una garanzia: il 1900, l'epoca Vittoriana (pensiamo al gotico Penny Dreadful, grande successo di quest'ultimo periodo). Ma qui, siamo a New York e a farla da padrone non ci sono i soliti mostri, vampiri o licantropi bensì lo splatter dei primi "esperimenti" medici e i tormenti - tra "metodo e follia", per l'appunto - del geniale medico interpretato da Owen. La serie è prodotta da Cinemax, famosa in passato soprattutto per le serie televisive Haunted e Banshee...due prodotti probabilmente non eccelsi ma con delle ottime e promettenti basi tecniche.

La chirurgia nella New York dei primi del '900

1900. Il protagonista è John Thackery (Clive Owen), un rodato e audace chirurgo dell'ospedale Knickerboker (da qui il titolo della serie) che vive a New York, città dove innovazione, ricerca e progresso la fanno da padrone. Il chirurgo è ossessionato dal suo lavoro ma...non solo. Il protagonista è, infatti, tanto ambizioso e dedito al suo lavoro, quanto vittima delle debolezze e alle fragilità dovute al largo utilizzo di droghe.
Assieme a lui ci vengono presentati altri personaggi: da un lato i colleghi chirurghi (tra i quali un afro-americano discriminato), dall'altro i pazienti, le timide infermiere, i barellieri che si fanno guerra tra loro per accaparrarsi i pazienti da portare al proprio ospedale e via dicendo.

Tra Genio e Follia

Il tocco di Soderbergh è ben visibile: sfruttamento di camere a mano, attenzione minuziosa per i dettagli fisiologici delle operazioni chirurgiche, che, a volte, raggiungono i contorni del puro splatter. Ammirevole, infatti, è la cura che è stata messa per la ricostruzione dei rudimenti della chirurgia e, in particolare, per l'eccellente equilibrio tra spettacolarizzazione e naturalismo dei "ferri del mestiere".
L'attenzione è in buona parte sul Dottor John W. Thackery, con brevi excursus sugli altri personaggi minori; la caratterizzazione di Clive Owen non è esasperata e, anzi, piacevolmente equilibrata.
Thackery è un cinico dottore dedito al suo mestiere che, però, esattamente come l'epoca in cui si ritrova a vivere, ha un'anima connotata da luci e ombre molto definite. Assieme all'ambientazione e ai costumi decisamente credibili e molto curati, il personaggio di Owen altri non è se non una realistica rappresentazione dei pionieri della chirurgia moderna - come, ad esempio, John Halsted, anch'egli dipendente da cocaina nonché audace sperimentatore di techiche chirurgiche.

The Knick - Stagione 1 Indubbiamente, Method and Madness è un ottimo pilot; incontestabile da ogni punto di vista. Tranne che per una cosa: nonostante ci sia un'ottima regia, una fotografia azzeccata per l'ambientazione e una ricostruzione storica molto accurata, The Knick rischia di essere l'ennesimo medical-drama che riesce, però, a diversificarsi da tutti gli altri semplicemente per l'ambientazione. Di fatto, non è difficile - per lo spettatore allenato - riconoscere in Thackery un certo Dottor House e nelle micro-storie di contorno delle lines già viste e riviste in Grey's Anatomy, E.R. e, non ultima, Master of Sex. Ma siamo ancora all'inizio e, tutto sommato, è pur sempre un ottimo inizio.