Netflix

The Ranch: prime impressioni sul ritorno dei fratelli Bennett

La sitcom di Netflix torna con nuovi episodi, segnati a monte dalla controversia legata a uno dei protagonisti.

first look The Ranch: prime impressioni sul ritorno dei fratelli Bennett
Articolo a cura di

Fa uno strano effetto avvicinarsi alla quinta parte (primi dieci episodi della terza stagione) di The Ranch, la sitcom di Netflix che sin dall'inizio è stata venduta, sia al servizio di streaming che al pubblico, come il grande ritorno insieme sullo schermo di Ashton Kutcher e Danny Masterson, amici nella vita e precedentemente due degli elementi più spassosi di That ‘70s Show. Questo perché lo scorso autunno, alla luce dello scandalo Weinstein e dell'affermazione del movimento #MeToo, sono riemerse vecchie accuse di stupro nei confronti di Masterson, il quale ha sempre negato qualunque comportamento illecito. Le sue affermazioni non sono però bastate a convincere le alte sfere di Netflix, che avevano già rimosso Kevin Spacey dal cast di House of Cards: una volta ultimate le riprese del ciclo di episodi disponibile da oggi, Masterson è stato estromesso da The Ranch, e sia il trailer ufficiale che le clip uscite nei giorni scorsi hanno evitato di mostrarlo, presumibilmente per evitare ulteriori polemiche dato che la società californiana era stata criticata per una reazione iniziale discutibile alle accuse rivolte all'attore. L'interprete di Rooster Bennett è però ancora presente, e per valutare l'evoluzione della serie senza di lui sarà necessario aspettare la fine dell'anno, quando arriverà la seconda metà della stagione.

Tre generazioni


Avevamo lasciato Colt (Kutcher) e Rooster (Masterson) alle prese con le brutte notizie legate al loro futuro finanziario e le sequele dell'attacco cardiaco del patriarca della famiglia Bennett (Sam Elliott, che rimane la fonte più affidabile delle risate, soprattutto nella premiere dove Beau, ancora sotto l'effetto degli anestetici dell'operazione chirurgica, è insolitamente allegro e gentile). Come se non bastasse, Colt deve fare i conti con la sua nuova relazione a distanza con Abby (Elisha Cuthbert, assente nel primo episodio).

Dove si andrà a parare non è ancora del tutto certo, ma uno strano scherzo del destino vuole che la nuova storyline a lungo termine, sulle difficoltà economiche dei due fratelli, fornisca la scusa perfetta per far uscire di scena Masterson, la cui presenza nella prima mezz'ora della stagione ha quell'aura un po' bislacca del personaggio metaforicamente condannato a morte, in vista di una dipartita che potrebbe essere la soluzione più benefica per l'equilibrio comico della serie, finora leggermente penalizzata dal fatto che entrambi i giovani Bennett sono i buffoni del gruppo. E all'orizzonte, mentre tramonta una parte dello show, si profila almeno una sottotrama, mostrata nel trailer, capace di generare l'ilarità prevista senza tirare in ballo Masterson: la paternità imminente di Colt.