The Walking Dead 11 Parte 2 visto in anteprima: l'attesa è stata ripagata?

Abbiamo visto in anteprima i primi due episodi della seconda parte dell'ultima stagione di The Walking Dead. L'attesa sarà stata ripagata?

The Walking Dead 11 Parte 2 visto in anteprima: l'attesa è stata ripagata?
Articolo a cura di

Proprio nella giornata di ieri discutevamo i pro e i contro di The Walking Dead 11 finora; tra antagonisti promettenti che avevano cambiato pelle nel corso degli episodi e sprazzi di genere che avevano in qualche modo impreziosito il quadro di questa prima parte dell'ultima stagione dello zombie drama creato da Frank Darabont, tratto dai fumetti di Robert Kirkman. L'attesa spasmodica per assistere su Disney+ al secondo dei tre tasselli della conclusione della più longeva serie sui non morti della storia della televisione sta per finire. Le serie Disney+ di febbraio 2022 ci regaleranno già da domani, giorno 21, il primo degli otto episodi del nuovo blocco di The Walking Dead 11. Abbiamo avuto l'occasione di vedere il dittico d'esordio in anteprima e non possiamo che ritenerci soddisfatti del prosieguo delle avventure di Daryl e compagni.

Nessun compromesso

Nella nostra recensione di The Walking Dead 10X08 avevamo analizzato un "midseason" finale intrigante, colmo di premesse, forse troppe, che sfociavano in dinamiche ancora in divenire che ci avevano comunque lasciato con l'acquolina in bocca.

Ci riferiamo ovviamente al colpo di stato interno ai Mietitori che aveva visto evolvere silenziosamente la dialettica del gruppo paramilitare che sotto Pope rischiava di abbandonarsi a semplici estremismi. Un risultato non scontato, ma neppure sgradito; d'altro canto, vedere Leah maturare propositi differenti spronata dai sentimenti per Daryl avrebbe condotto alla decisione tanto scontata quanto poco interessante di portare nuove braccia ad Alexandria, mantenendo inalterata la minaccia di Pope e trasformandola nell'ennesimo assedio ai nostri. Nei nuovi episodi assisteremo quindi alle immediate conseguenze di questo cambio ai vertici tra i Mietitori che già avevamo intravisto nel cliffhanger della precedente puntata.

Non vi sveleremo troppo di questo scontro, che approfondiremo meglio domani in fase di recensione, ma sia a livello di messinscena che di intreccio ci siamo trovati al cospetto di una piacevole sorpresa che ci ha fatto respirare atmosfere riconducibili alle stagioni precedenti. Un equilibrio decisamente necessario che permette di dare il giusto spazio su schermo a tutti i nostri beniamini, nel bene e nel male, senza dimenticare la situazione di crisi ad Alexandria, nella quale a rischiare saranno soprattutto Aaron, Judith e Gracie, com'era già intuibile dagli ultimi frangenti della scorsa puntata.

Gioie e dolori del Commonwealth

Da quando Eugene si è messo in contatto con la misteriosa Stephanie, venendo a conoscenza dell'esistenza di una comunità che poteva aiutare gli alessandrini a sconfiggere la minaccia dei Sussurratori, la ricerca del Commonwealth - destinazione finale dei fumetti di Robert Kirkman - ha regalato parentesi più o meno piacevoli negli episodi successivi. L'aggiunta al cast di Princess non aveva pienamente convinto, ma il giusto approfondimento drammaturgico (soprattutto negli episodi speciali di TWD 10) l'aveva resa parte integrante del gruppo composto da Eugene, Yumiko e Ezekiel alla volta di questa misteriosa comunità. La situazione non era proprio migliorata con il raggiungimento della tanto agognata meta.

Il Commonwealth si era rivelato più un'utopia dominata da una burocrazia kafkiana, dove il malcontento serpeggiava sotterraneo, dietro i sorrisi costretti dei suoi abitanti, costantemente sorvegliati dagli stormtrooper guidati dal burbero Mercer. La misteriosa governatrice Pamela Milton stentava a mostrarsi e ad aprirci al sottobosco di umori che cercava di imbrigliare nel sogno del padre, ma tutto ciò sembra distendersi almeno in parte nei nuovi episodi. Anche in questo caso preferiamo mantenere un delicato riserbo, sia per non rovinarvi la sorpresa, che per ragioni d'embargo, ma seppur non soddisfacente quanto l'altra linea narrativa, le cose sembrano evolvere anche su questo fronte e non vediamo l'ora di veder concretizzarsi determinate premesse foriere di conflitti e alleanze.

The Walking Dead Stagione 11 Il secondo blocco di episodi di The Walking Dead 11 parte col piede giusto, con una doppietta di puntate che in alcuni frangenti ci riportano a scoprire perché guardiamo questo show e per quale motivo i suoi personaggi ci appassionano ancora nonostante gli anni. Soprattutto sul fronte di Alexandria le dinamiche sono gestite in modo bilanciato e vario anche a livello di messinscena. Assisteremo alle conseguenze della scelta di Leah e al destino dei Mietitori, ma anche di Daryl e compagni, con interessanti focus anche su Maggie e Negan. L'assedio dei non morti all'avamposto che un tempo aveva accolto Rick e i suoi per mano di Aaron vedrà proprio quest'ultimo in difficoltà insieme a Judith e Gracie. Anche sul fronte del Commonwealth le cose cominciano a farsi interessanti, con l'emergere di un sostrato di conflitto e alcune semine narrative che delineeranno una serie di eventi ai quali non vediamo l'ora di assistere.