Yellowstone 4 Prime Impressioni: la battaglia dei Dutton torna su Sky

La serie creata da Taylor Sheridan e John Linson torna su Sky e NOW, e lo fa ripartendo esattamente da dove eravamo rimasti.

Yellowstone 4 Prime Impressioni: la battaglia dei Dutton torna su Sky
Articolo a cura di

Tra le uscite Sky e NOW di dicembre 2021 in mezzo a tante proposte spicca Yellowstone 4, che dopo l'uscita negli USA è pronta a conquistare anche l'Italia riportandoci nel Montana per seguire gli affari della famiglia Dutton. Dopo tre stagioni che erano solite iniziare col freno a mano per sviluppare in modo ragionato gli eventi, questa quarta prende una direzione completamente diversa, e decide di mettere il turbo già dai primi minuti senza il minimo accenno di pausa. Nei due episodi iniziali ritroverete da subito alcuni dei capisaldi delle stagioni precedenti, ma l'atmosfera generale sarà completamente diversa, lasciando presagire un futuro molto meno roseo rispetto a quanto eravamo abituati.

Conflitto senza fine

Il cliffhanger che aveva chiuso il terzo ciclo di puntate era un colpo sullo stomaco che per quanto prevedibile ci aveva lasciati abbastanza spiazzati. La vita di alcuni dei protagonisti era in dubbio, e tutto sembrava appeso ad un filo pronto a spezzarsi da un momento all'altro, come scrivevamo anche nella recensione di Yellowstone 3. La quarta season riparte proprio da qui, e lo fa col botto senza perdere neanche un secondo. Si vedono da subito gli effetti del devastante attacco ai danni dei Dutton, e l'equilibrio costruito nelle stagioni passate cade sotto i colpi di fucile e dei cadaveri lasciati per strada.

Scene ricche di azione e tensione dominano i primi 10/15 minuti tra grida e macerie, prima di fare un salto temporale in avanti di grande importanza. Le conseguenze di tutto quello che è accaduto non ci vengono date in modo completo, e la nebbia che avvolge il destino dei Dutton lascia la scena soltanto col passare del tempo, facendoci scoprire i resti del terribile scontro solo parzialmente e lasciandone altri in sospeso.

Per evitare di rovinarvi la sorpresa, ci limitiamo ad osservare come alcuni dei principali interpreti sembrino in ottima forma, confermando le performance già viste in passato in un'ambientazione che trae nuovamente forza dagli splendidi paesaggi offerti dal Montana, anche in una situazione burrascosa come quella di questa quarta stagione. Ovviamente ciò che cambia è l'atmosfera, e se come detto eravamo abituati a degli inizi bucolici, ora le cose sono decisamente cambiate, e tra un letto di ospedale e un ufficio in fiamme la tensione nell'aria è a livelli mai visti prima. Una ripartenza coinvolgente e appassionante, anche se il ritmo accelerato porta con sé anche qualche nota stonata che semina delle perplessità.

Il passo più lungo della gamba?

Abbandonando la costruzione compassata dei cicli precedenti, se da una parte assistiamo ad una maggiore dinamicità, dall'altra la scrittura sembra rimanere indietro, e iniziano a venire fuori alcune incrinature che non ci saremmo aspettati da una produzione di questo livello, soprattutto considerando la presenza di Sheridan. In particolare tra le varie conseguenze del conflitto che aveva chiuso il terzo capitolo non tutti gli eventi hanno trovato una conclusione convincente e credibile, lasciando molto spazio allo spettacolo e prestando il fianco ad alcune situazioni gestite in modo un po' approssimativo.

Lo stesso vale per gli sviluppi di queste prime battute, da passaggi azzeccati e convincenti come ormai Yellowstone ci ha abituati, a dialoghi e soluzioni sicuramente rivedibili. Nello specifico sembra che alcuni dei protagonisti siano ingabbiati nel ruolo di uomo/donna forte diventando a tratti quasi delle caricature di se stessi, soprattutto per il contesto che li circonda. O almeno questa è la sensazione della prima puntata, perché poi tornando al ranch e alla sua routine tutto sembra ritrovare il suo ordine, portandoci a riscoprire e approfondire il lato umano di un titolo che trae forza dai suoi personaggi.

La vicenda principale e in particolare gli affari dei Dutton restano di grande interesse, e non sarà certo qualche crepa a far crollare un edificio che poggia su delle fondamenta incredibilmente solide. Se siete appassionati di Yellowstone siamo sicuri che al netto dei difetti apprezzerete i nuovi episodi, anche se ci sentiamo di lasciare in sospeso il giudizio su alcuni sviluppi che dovranno cercare di essere più convincenti, evitando in particolar modo di ricadere sui problemi intravisti quando il ritmo e l'azione sono aumentati a discapito della credibilità di ciò che veniva mostrato.

Yellowstone - Stagione 4 Yellowstone 4 parte da dove era finita la season precedente, e nel farlo lascia grande spazio all'intrattenimento a discapito di una scrittura leggermente sottotono. Una sensazione che fortunatamente già dal secondo episodio sparisce, riportandoci a quella costruzione ragionata che sin dalla prima stagione mette in risalto l'ottima caratterizzazione dei protagonisti. Per il momento il nostro consiglio è quindi di non perdervi Yellowstone 4, che nonostante qualche difetto sembra essere ripartita in gran spolvero, in attesa dei prossimi episodi che ci permetteranno di capire come andranno a risolversi i vari intrecci.