WWE: intervista esclusiva a Finn Bálor, l'attuale NXT Champion

In vista di NXT TakeOver: Stand & Deliver abbiamo intervistato il campione irlandese Bálor, al suo secondo regno titolato nel terzo brand della WWE.

WWE: intervista esclusiva a Finn Bálor, l'attuale NXT Champion
Articolo a cura di

Wrestlemania, l'appuntamento più atteso dai fan della WWE è ormai dietro l'angolo e, come negli ultimi anni, sarà preceduto da NXT TakeOver, evento esclusivo del terzo brand della federazione americana. Insomma, si tratterà di una settimana bella densa, visto che, come nel caso dello showcase of immortals, anche TakeOver: Stand & Deliver si svolgerà in due serate, precisamente il 7 e l'8 aprile. Il main event della seconda serata vedrà Finn Bálor difendere il titolo di campione di NXT dall'assalto del temibile Karrion Kross, accompagnato al ring da Scarlett Bordeaux.

In attesa di scoprire chi uscirà vincitore della contesa, abbiamo intervistato Bálor e parlato non solo del suo prossimo incontro, ma anche del suo ritorno a NXT e dei cambiamenti avvenuti negli ultimi mesi. Bálor, infatti, dopo essersi fatto strada dapprima nella sua natale Irlanda e poi in Giappone, dove era conosciuto con il ring name Prince Devitt e dove ha fondato il Bullet Club, è passato alla federazione di Stanford debuttando proprio nel roster di NXT.

Qui ha vinto il suo primo NXT Championship e anche il torneo Dusty Rhodes Tag Team Classic, in coppia con Samoa Joe. Il passaggio a Raw è iniziato nel migliore dei modi, perché nell'arco di poche settimane Bálor è diventato il primo Universal Champion. Purtroppo, un infortunio subìto durante l'incontro che lo ha visto vincitore lo ha costretto a rendere vacante il titolo già la sera successiva. Da quel momento per Bálor è iniziato un periodo di alti e bassi, in cui è comunque riuscito ad avere una parentesi da campione intercontinentale. Dopo essere stato sconfitto da The Fiend Bray Wyatt, il lottatore irlandese è sparito per un po' dalle scene, per fare un ritorno a sorpresa proprio a NXT, lì dove era iniziato il suo percorso in WWE.

Il cambio di roster ha avuto il merito di rigenerare Bálor, il quale è tornato a vincere il titolo massimo dello show giallo e ha iniziato così il suo secondo regno, un primato che condivide con Samoa Joe e Shinsuke Nakamura. Finora nessuno è riuscito a strappargli la cintura e il match in programma a TakeOver sarà l'ennesima prova che Bálor dovrà superare, forse la più dura, visto che il suo avversario Karrion Kross è accomunato dall'aver vinto il titolo per poi averlo ceduto subito dopo a causa di un infortunio; motivo per il quale arde dal desiderio di riprendersi ciò che non ha mai perso sul ring.

Prima di lasciare la parola a Finn Bálor, vi segnaliamo la nostra intervista ai vincitori della Royal Rumble 2021, Edge e Bianca Belair, ma anche l'intervista a Drew McIntyre, che a Wrestlemania cercherà di riprendersi il WWE Title contro Bobby Lashley.

Ecco a voi Prince Bálor

Everyeye.it: A TakeOver difenderai la cintura contro Karrion Kross, Come ti senti all'idea di questo incontro?
Finn Bálor: Io e Karrion abbiamo molte similitudini per la questione di aver dovuto cedere il titolo a causa di un infortunio, ma credo che la differenza più grande sia che io ho superato quella sfida, sono tornato e sono diventato di nuovo campione e Karrion Kross è ancora nel processo, non ha completato il suo percorso. Ora ha davanti a sé un ostacolo enorme, è quello è il Prince Finn Bálor. Penso di star combattendo ai massimi livelli della mia carriera e se lui vuol compiere il proprio destino dovrà superare questa grande sfida a TakeOver.

Everyeye.it: Nel 2019 sei tornato a NXT dopo alcuni anni tra Raw e Smackdown. Che differenze hai trovato nello show giallo e nello spogliatoio?
Finn Bálor: Penso che la differenza più grande sia nello spogliatoio. Durante la mia prima esperienza a NXT c'era una sorta di lavoro di squadra, eravamo noi contro il mondo, eravamo un gruppo che voleva affermarsi come terzo brand. Penso che nel periodo in cui sono stato lontano da NXT, lo show sia cresciuto fino ad essere effettivamente il terzo brand e ora lo spogliatoio è più competitivo. Non sembra più un lavoro di squadra quanto quello di un gruppo di individui che cercano di superarsi a vicenda ed è fantastico perché ha aiutato tutti a dare il massimo. Persone come Kyle O'Reilly, Adam Cole o Pete Dunne (qui la nostra intervista a Pete Dunne) mi hanno spinto al limite sul ring e spero di continuare così.

Everyeye.it: Anche il tuo stile sul ring è evoluto in questi mesi, dove ti abbiamo visto in match molto duri con gente come Thatcher, Dunne, O'Reilly. Cosa è cambiato?
Finn Bálor: Penso che per gran parte della mia carriera in WWE sia stato colpevole di provare ad accontentare fin troppe persone. Uno dei motivi per cui sono voluto tornare a NXT è stato quello di voler tornare a un'essenza più autentica di quello che credo sia il wrestling. Ho pensato che fosse l'opportunità migliore per dare il massimo con atleti come Tatcher, O'Reylly e Dunne. In sostanza, è stata la mia volontà di lottare per me stesso, piuttosto che per le compagnie televisive, i reparti di marketing, del merchandising o dei social media. Volevo solo tornare a combattere in un modo che mi appassiona. Uno dei vantaggi di lottare a NXT è che ci sono così tanti talenti che possono fare crescere il mio stile e di recente è stato un vero piacere.

Everyeye.it: Allora possiamo dire che sei soddisfatto di questo ritorno a NXT, con tanto di seconda vittoria del titolo?
Finn Bálor: Sì, assolutamente. Ci sono state tante domande, tante sopracciglia alzate quando sono tornato a NXT. Ma nell'ultimo anno e mezzo penso di aver dimostrato che si sbagliavano e gli ho mostrato che c'era un metodo nella mia "pazzia". Ho detto che volevo spingermi al limite e sono davvero contento di come sta andando.

Tra presente e futuro

Everyeye.it: A NXT ti abbiamo visto contro Ciampa, Gargano, Cole, Priest e Lee. Chi manca all'appello dei lottatori che vorresti affrontare?
Finn Bálor: L'incontro che è saltato a causa del Covid è Finn Bálor vs. Walter. Ora che il mondo sta iniziando a riaprirsi pian piano e che alcune restrizioni stanno venendo meno possiamo avere più viaggi tra l'Europa e gli Usa, così io potrei andare a NXT UK ad affrontare Walter, o lui venire qui. In ogni caso, questo è senza dubbio il match che vorrei.

Everyeye.it: Rivedremo il Demon? Potrebbe funzionare per il Finn Bálor attuale?
Finn Bálor: Non penso che potrebbe funzionare con il Finn Bálor attuale, ma credo che vedremo ancora il Demon, anche se non accadrà presto.

Everyeye.it: Quante ore ci vogliono per preparare il bodypainting del Demon? E che accortezze ci vogliono per interpretarlo, viste le movenze così diverse?
Finn Bálor: In genere ci vogliono circa quattro ore, ma si può arrivare anche a sei. Dipende dai disegni scelti e dallo stile, così come da quanti dettagli vogliamo inserire. Il Demon è una trasformazione non solo fisica ma anche mentale. Non sento di muovermi necessariamente in modo diverso, ma è come se fossi portato a compiere quelle movenze particolari dettate dal rappresentare ciò che il Demon tira fuori di me a livello emotivo. Ci sono differenze nei movimenti e nello stile di combattimento, ma non è qualcosa di cui sia davvero consapevole, si tratta piuttosto di gesti che avvengono sul momento. A volte è grandioso, altre meno (ride Ndr).

Everyeye.it: Chi potrebbe essere una grande aggiunta al roster di NXT da Raw o SmackDown?
Finn Bálor: Penso che tutti da Raw o Smackdown potrebbero imparare molto venendo a NXT. È uno stile diverso e ci sono sfide diverse contro altri avversari. Ma penso che lo spogliatoio di NXT potrebbe beneficiare tanto da Randy Orton, già solo con la sua presenza. La sua conoscenza e la sua esperienza, oltre alle doti di leader e mentore, potrebbero davvero aiutare NXT a crescere ulteriormente.

Everyeye.it: Dato che ormai siamo vicini a Wrestlemania, qual è il tuo dream match?
Finn Bálor: Ne ho due Prince Bálor contro Triple H e Demon contro Undertaker.

Everyeye.it: Pensi che potrebbe essere un incontro cinematografico (come il Boneyard Match tra Aj Styles e Undertaker a Wrestlemania 36)?
Finn Bálor: Vedremo, mi va bene tutto quello che capita!