Netflix

Cat People Recensione: la docuserie Netflix sui gatti e i loro padroni Recensione

Cat People è la docuserie Netflix che esplora in sei puntate il legame che può andarsi a creare tra le persone e i loro amici felini.

Cat People Recensione: la docuserie Netflix sui gatti e i loro padroni Recensione
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Dopo l'uscita della sua serie I migliori amici dell'uomo, dedicata al rapporto tra cani e umani esplorato in diversi paesi, con stili di vita e culture altrettanto diversi, Netflix rilancia il proprio format ripensandolo e riformulandolo per concentrarsi questa volta sui piccoli felini. Mentre le uscite Netflix di luglio si apprestano a regalarci la seconda stagione dello show sugli amici canini, ad essere lanciata è dunque anche la nuova operazione seriale Cat People.

Persone e gatti posti di fronte alle telecamere per mostrare al mondo la loro vita, ma soprattutto la maniera che hanno di interagire e completarsi tra di loro. Una vera e propria immersione nelle esistenze di alcuni individui ripresi in giro per il mondo; una lente di ingrandimento che osserva nella profondità le relazioni che è possibile instaurare con questi fascinosi animali a quattro zampe.

Tutti gli amanti dei gatti

A pensare, ideare e produrre Cat People è proprio il Glen Zipper del precedente I migliori amici dell'uomo. Zipper applica la propria formula per ampliare un discorso che aveva cominciato nel 2018, che va così allargandosi e scavando più in profondità tra le connessioni che possono intercorrere tra umani e animali.

Una volontà ammirevole, un'idea accattivante, che va sicuramente conquistando l'attenzione di tutti i gattari che si possono trovare sul pianeta, ma che non è detto riusciranno a lasciarsi coinvolgere dalla serie. Sono sei le puntate in cui è suddiviso Cat People e ognuna di queste va inquadrando persone comuni che hanno reso la loro unione con i propri gatti qualcosa di straordinario. C'è chi dei gatti ha iniziato a crearne delle particolari sculture, dando vita a ritratti tridimensionali così realistici da lasciare impressionati. C'è chi ha insegnato loro ad esibirsi in una band musicale o a saltare dentro a un cerchio da una parte all'altra. E chi ancora ne ha compreso lo spirito selvaggio per contribuire a riversarlo nella pratica del surf, mettendo il proprio gatto sulla tavola e cavalcando le onde insieme.

Quel poco che so sui gatti

Storie tutte certamente interessanti, ma che Cat People riesce comunque a rendere soporifere e ben poco intriganti. Focalizzarsi tanto sulla singolarità di una condizione, su un determinato contesto, o su una sola famiglia o proprietario, lo show rende limitato l'apprendimento che sarebbe lecito aspettarsi da una docuserie che promette di esplorare la vita di questi animali così amati. Un'impostazione comunque comprensibile, che avrebbe potuto rivelarsi vincente se fosse stata ben più trascinante, ma che così fa perdere completamente l'attenzione dello spettatore, costretto a vivere la sola quotidianità di alcuni di questi felini.

Forse i gattari più duri e puri potranno trovare nell'esposizione dei racconti di queste persone un punto di incontro più significativo di quello di un semplice curioso, che da una serie che promette di trattare un determinato argomento si aspetta di poterne uscire con delle informazioni in più rispetto a quando l'ha cominciata. Uno specchio sicuramente importante per chi si vuole sentire meno solo nella decisione di organizzare una festa di compleanno per il proprio amico felino, ma che altrimenti restituisce assai poco, se non un'apertura su narrazioni quasi per nulla stimolanti.

Incontrare questi piccoli e pelosi protagonisti è un piacere che si consuma troppo velocemente, pur con tutto l'amore che è possibile provare per la loro specie. Una docuserie che ha la coscienza di svilupparsi in breve tempo, lo stesso che però impiega il pubblico a stancarsi delle singolarità proposte al suo interno.

Cat People Cat People è la docuserie in sei puntate che va illustrando il forte legame che può crearsi tra l'uomo e il suo amico felino. Ogni episodio si concentra su precise personalità e sulla loro unione con i gatti, rendendo la narrazione alquanto specifica e, spesso, poco interessante. Questo impedisce allo spettatore di rimanere particolarmente coinvolto da questo prodotto Netflix, che sia un amante dei gatti o meno.

6