Ecco i Muppets Recensione: il ritorno dei celebri pupazzi su Disney+

A distanza di 5 anni i Muppets fanno il loro ritorno sulle scene, cambiando di nuovo formula senza dimenticare di intrattenere come sempre.

recensione Ecco i Muppets Recensione: il ritorno dei celebri pupazzi su Disney+
Articolo a cura di

Ci sono certi franchise il cui ritorno sulle scene, persino nei momenti e nelle forme più impensabili, è e rimarrà una certezza. In un modo o nell'altro avremo sempre prodotti a tema Star Wars e poco importa che siano film, serie tv - animate e non - o romanzi e fumetti. Così come non mancherà una nuova iterazione seriale di Star Trek, anche se dopo il mezzo passo falso di Enterprise i fan hanno atteso un buon decennio per Discovery e ancora di più per Picard.

E lo stesso ragionamento può essere applicato ad altri nomi altisonanti, Doctor Who in primis. I Muppets rientrano perfettamente in questa ristretta rosa di nomi e ad un certo punto appare arduo non ammirare la loro straordinaria e longeva capacità di reinventarsi costantemente. Eppure si tratta di semplici pupazzi oltretutto dalla personalità ben definita, ogni volta sembra la fine della corsa per Kermit la rana e soci.

Come si fa a reinventare ancora la ruota? L'ultima volta fu una sfortunata - e un po' troppo maltrattata - sitcom mirante a parodiare la moda dei mockumentary mentre ora, a 5 anni di distanza, abbiamo Muppets Now, una specie di ibrido tra uno sketch show con vari segmenti e improvvisazione teatrale. Sbarcato su Disney+ lo scorso 6 novembre, Muppets Now è semplicemente divertente e piacevole, senza particolari ambizioni.

Intrattenimento senza pensieri

Come anticipato, lo show è composto da una serie di segmenti legati da scene di intermezzo ritraenti il povero Scooter che tenta disperatamente di caricarli online tra mille imprevisti. Aggiornamenti di sistema? Fozzie che lo assilla con idee assurde? Test screening su un pubblico avverso? Nulla fermerà l'intrepido Scooter dal mostrare questi piccoli ma deliziosi sketch al mondo.

Un'impostazione che già dall'inizio sorprendono con una discreta varietà: Miss Piggy che da consigli per migliorare il proprio stile di vita, una meravigliosa sfida culinaria con il sempreverde cuoco svedese, l'assurdo e totalmente senza senso quiz televisivo presentato da Pepe, folli esperimenti in laboratorio con Beaky e il Dr. Bunsen, sezioni in cui si intervistano celebrità in situazioni paradossali o si scoprono talenti segreti dei pupazzi più famosi al mondo. Sapevate ad esempio che il caro vecchio Deadly è un maestro - circa - con la spada? Volete porre fine ad ogni discussione riguardo come si cucina una carbonara? E allora Muppets Now ("Ecco i Muppets" in Italiano) è la serie che fa per voi.

Lo show è tutto qui, le 6 puntate di cui è composta questa prima stagione non nascondono altro poiché in fondo non serve altro. Muppets Now è esilarante, nella forma più genuina che potreste pensare. Non ci sono intenti satirici, non c'è nessun livello di profondità, se Joe l'avvocato fa una battuta ridicola usando un gioco di parole agghiacciante non c'è alcun significato recondito.

È intrattenimento allo stato puro, lontano anni luce dalle tematiche adulte e dall'umorismo molto più scrupoloso tipico della sitcom del 2015 e va benissimo così, in quanto si addice molto meglio alla personalità e all'idea originaria di questi pupazzi. E non c'è ombra di dubbio che magari qualche segmento funzioni molto meno di altri e che una varietà leggermente maggiore avrebbe giovato ancora di più alla produzione.

Ma è tutto cucito alla perfezione per i singoli Muppet: il segmento con Miss Piggy appare in ogni puntata perché lei è la diva e non può mancare; Pepe che si inventa sul momento le regole del suo game show creando round e punteggi assolutamente scriteriati e facendo vincere chi gli sta più simpatico è lo specchio minuzioso della sua personalità da cospiratore/traditore; lo chef svedese che crea una fortezza impenetrabile nel momento di cucinare le sue famose polpette nazionali pur di non rivelare la ricetta - che sarebbe comunque stata incomprensibile dalle sue labbra.

Muppets Now è questo, divertimento senza pensieri né pretese, un modo eccellente per passare 20 minuti con un sorriso stampato in faccia. Se supportato ed allargato come si deve potrebbe davvero rivelarsi uno dei migliori reboot dell'intero franchise. E a conferma della simpatia dei suoi protagonisti, vi lasciamo con un collegamento alla nostra intervista video con alcuni Muppets.

Muppets Now Muppets Now è semplicemente divertente, intrattenimento allo stato puro senza pretese né ambizioni particolari. Non c'è miglior modo per descrivere questa sorta di sketch show composto da segmenti ricorrenti legati dalle peripezie del povero Scooter impegnato a caricarli online. Lontano dalle derive più mature e responsabili della bistrattata sitcom del 2015, Muppets Now è l'ennesimo esperimento inedito cui prendono parte questi celebri pupazzi ed è un'esplosione di divertimento genuino e basilare. Poteva essere di più? Si, sicuramente una varietà maggiore dei segmenti e qualche piccolo ritocco a quelli che non riescono ad impressionare fino in fondo avrebbe giovato alla produzione. Però questo piccolo ritorno, con la sua cura per i dettagli e la sua natura spensierata, perfettamente adatta ai Muppets, potrebbe rappresentare il miglior reboot del franchise da molti anni.

7