Netflix

Jurassic World Nuove Avventure Recensione: la nuova serie animata Netflix

Il franchise di Jurassic World si arricchisce di una serie animata che non dimentica le proprie radici e sa farne tesoro.

recensione Jurassic World Nuove Avventure Recensione: la nuova serie animata Netflix
Articolo a cura di

Jurassic Park è stata una pellicola spartiacque nell'infanzia di molti nati negli anni Ottanta. Il film del 1993 di Steven Spielberg, oltre ad essere un esempio da manuale di blockbuster vecchio stampo, ha aperto un varco tecnologico che ha dato vita, nel bene e nel male, a tutti i più importanti effetti speciali digitali che oggi hanno permesso ad un film come Avengers: Endgame di sedere incontrastato sul podio degli incassi globali.

L'opera tratta dal romanzo del compianto Michael Crichton (Sfera, E.R.) ha suscitato il sommo interesse del grande pubblico, unendo l'ancestralità dei dinosauri ad un concept accattivante di natura distopica e continuando la sua corsa con ben due sequel, meno riusciti dell'originale. Circa un ventennio dopo il film di Spielberg, il Jurassic World di Colin Trevorrow ha riacceso la passione per questo universo, nel tentativo di modernizzare l'intreccio, strizzando l'occhio ai fan di vecchia data, ma riuscendo solo in parte nell'intento di coniugare entrambi questi fattori in maniera coesa. La formula ha però trovato seguito in Jurassic World: Il Regno Distrutto, che ha incupito le tinte del precedente film, per regalare una pellicola ancor più incentrata sull'azione, che purtroppo non ha portato a particolari evoluzioni.

Ora che le riprese di Jurassic World: Dominion sono in pieno svolgimento e Trevorrow è tornato al timone per regalarci l'epica conclusione di questa seconda trilogia, le uscite Netflix di settembre ci regalano Jurassic World: Nuove Avventure; una variante tanto inattesa, quanto genuina, del franchise, prodotta nientemeno che da Steven Spielberg, Colin Trevorrow e Frank Marshall. Una serie di animazione per ragazzi i cui eventi si svolgono in contemporanea con quelli di Jurassic World, catapultandoci così in un'avventura parallela che va ad arricchire il panorama narrativo della trilogia sequel, sfruttando in maniera intelligente un potenziale finora ignorato.

Benvenuti a Camp Creataceous

L'oggetto del desiderio di Darius e di suo padre è sempre stato visitare Jurassic World. La passione di Darius per i dinosauri lo guida da una vita e, ora che il padre se n'è andato a causa di una brutta malattia, ha l'occasione di partecipare all'esclusivo Camp Cretaceous a Jurassic World, vincendo ad un videogioco ispirato al parco. Una volta sull'isola, Darius conoscerà i suoi compagni di viaggio: l'influencer Brooklynn, il pauroso Ben, l'atleta Yaz, la misteriosa Sammy e il facoltoso Kenji.

Ognuno è lì per un motivo: chi per affrontare i propri fantasmi, chi per accrescere la propria popolarità, chi semplicemente per noia o per sponsor. Inutile dire che l'atmosfera è destinata a scaldarsi, dato che i ragazzi di Camp Creataceous si ritroveranno presto coinvolti negli eventi disastrosi che causeranno il collasso di Jurassic World, visti nel primo film della nuova trilogia. I nostri dovranno quindi sfuggire la minaccia del celeberrimo Indominous Rex e affrontare a più riprese un testardo Torosauro. Ma l'occasione sarà anche propizia per stringere amicizia con un pachicefalosauro nato da poco e affetto da una forma di asimmetria delle corna.

L'unione fa la forza

Jurassic World: Nuove Avventure propone un cast bilanciato ed eterogeneo, composto da ragazzi di diversa estrazione sociale, etnia e carattere. Ognuno di loro ha una personalità ben delineata, dei punti di forza e delle debolezze. Nonostante l'inevitabile inciampo in qualche stereotipo, bisogna anche comprendere che questo prodotto di animazione si rivolge sì anche ai fan di lunga data del franchise - per i quali c'è un'attenzione quasi maniacale -, ma che si configura soprattutto come entry point per un pubblico più giovane, che forse non ha ancora avuto modo di vedere i film originali e che potrà in questo modo avvicinarsi al franchise e apprezzare in futuro i vari riferimenti disseminati nel corso degli episodi.

A livello di scrittura il lavoro svolto dagli sceneggiatori premia la diversità e celebra il valore dell'amicizia, che sarà però conquistata a caro prezzo. Nulla infatti viene regalato o dato per scontato a livello di evoluzione dei protagonisti e il legame che si instaurerà tra essi sarà frutto di una strenua collaborazione e costruzione della fiducia. Tra chi dovrà affrontare le proprie paure per trovare coraggio in se stesso, chi dovrà capire che l'amicizia non è un valore astratto, che non si compra col denaro o che non si conquista con l'inganno, a prevalere saranno infatti le singole derive dei personaggi, che come tanti affluenti troveranno poi una via comune per riuscire a raggiungere la salvezza definitiva.

Al centro di tutto questo schema troviamo Darius, protagonista della serie, che dovrà rapportarsi con le difficoltà derivanti da un ruolo di responsabilità concreta, il cui giudizio potrebbe causare la morte dei propri compagni, e crescere da giocatore virtuale a combattente concreto, con un'importante posta in gioco nel mondo reale, dove la vita ha un valore diverso e non ci sono seconde possibilità.

Un ponte tra passato, presente e futuro

Quello che rende Jurassic World: Nuove Avventure una serie da non perdere, nonché un'intelligente aggiunta al franchise, è il suo continuo confrontarsi con il passato ed evolverne le dinamiche. Sebbene la trama sia piuttosto semplice e lineare e corra su binari per forza di cose prestabiliti - pur non risparmiando una struttura intrigante fatta di cliffhanger e tensioni ricorrent, la serie Netflix riesce a non tradire le proprie origini. E non stiamo parlando del film diretto da Trevorrow, ma della storica pellicola di Spielberg che ha dato origine a tutto.

Gli episodi sono arricchiti da una serie di dinamiche che si fondano su un citazionismo formale, più che contenutistico. Capita così che una fuga in stealth dall'Indominous Rex abbia lo stesso ritmo, struttura ed inquadrature della scena della cucina con i Velociraptor del primo film, per discutere di una delle sequenze più appaganti per i fan di vecchia data. Ma i casi sono innumerevoli e le situazioni gestite con un piglio genuino che non sa di già visto, ma di sincero omaggio ad un'opera che evidentemente è molto amata e che non rappresenta un mero riferimento stilistico.

Più in generale assistiamo ad un'animazione 3D eccellente, con una regia valida e varia, che non ha si fossilizza sugli stilemi dell'intrattenimenti per ragazzi, ma osa con inquadrature differenti, giocando con i movimenti di macchina e spaziando tra i piani e i campi in tutta la loro estensione. Quello che rende questo Jurassic World: Nuove Avventure ben più che godibile è la passione che traspare dall'intero progetto, che contagia e riaccende gli animi dei fan di vecchia data, strizzando l'occhio alle nuove generazioni che si apprestano ad affacciarsi su questo affascinante franchise.

Jurassic World: Nuove Avventure Jurassic World: Nuove Avventure è una serie d'animazione per ragazzi fresca e intelligente, che riesce a veicolare i valori tipici dell'intrattenimento per adolescenti e bambini - quali l'amicizia e il lavoro di squadra -, pur godendo di una maturità stilistica e di una consapevolezza ben chiara del franchise. Un'operazione non di servizio, quindi, ma un vero e proprio omaggio ad una delle saghe che più ha affascinato il grande pubblico negli ultimi decenni e che si rivela un entry point ideale per tutti i nuovi giovani spettatori del franchise. La regia curata fa della varietà e del citazionismo i suoi vessilli e la scrittura matura regala più di un'emozione senza dare nulla per scontato - tranne qualche ingenuità connaturata in un progetto destinato ad un determinato target. Tutti questi elementi rendono Jurassic World: Nuove Avventure un prodotto imperdibile per i fan, adatto sia a giovani che agli adulti.

8