Kid Cosmic: su Netflix arriva una nuova serie animata sui supereroi!

Un gruppo di eroi decisamente bizzarri combattono alieni malvagi e cercano di salvare il mondo grazie alle cinque Gemme del potere!

recensione Kid Cosmic: su Netflix arriva una nuova serie animata sui supereroi!
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

I cartoni animati sono un genere complesso e spesso incompreso. Molti li considerano un prodotto adatto esclusivamente a un pubblico infantile, troppo poco serio per poter piacere anche ai più grandi e portatore di messaggi eccessivamente semplici. Alcuni particolari titoli - eccetto quelli pensati appositamente per gli adulti - sono però capaci di superare questo confine generazionale grazie a una trama accattivante, a personaggi divertenti e a tecniche d'animazione ben realizzate.

Un esempio è Kid Cosmic, nuova fatica dello storico creatore delle Superchicche Craig McCraken, disponibile su Netflix a partire dal 2 febbraio 2021. Kid Cosmic è uno show divertente, frenetico e colorato che dona a cinque personaggi dei fantastici superpoteri e il compito di salvare la città dall'invasione di malvagi alieni. Dopo aver letto la nostra recensione, non perdetevi le altre uscite Netflix di febbraio!

Kid Cosmic: quando l'animazione può ancora essere tradizionale

Una cosa tra tante salta all'occhio quando si intraprende la visione di Kid Cosmic. Non ci troviamo di fronte a un'animazione dal taglio moderno, realizzata con tecniche avanzate di CGI. Questa serie animata ha l'aspetto di un cartoon vecchio stampo, con i disegni caratterizzati da una grana quasi grossolana (un effetto ricercato volutamente) e un'animazione che rifiuta il 3D. In un mondo seriale pieno di prodotti animati eccessivamente moderni - siano essi ben realizzati o no - e simili tra loro, Kid Cosmic riesce a distinguersi fin dai primi minuti proprio grazie ad uno stile personale molto marcato, nel quale si riesce a intravedere la firma di McCracken e non solo. Ad appoggiarlo nel progetto sono infatti anche Lauren Faust (già nota per le sopracitate Superchicche e per My Little Pony - Friendship is Magic) e Francisco Angones (DuckTales). La trama segue le vicende di Kid, uno scalmanato ragazzino appassionato di fumetti, che un giorno trova cinque strani anelli, dotati di pietre colorate, le Gemme del Potere. Ambitissime per le loro proprietà, le gemme attirano l'attenzione di popoli alieni che Kid e le sue bizzarre spalle dovranno tenere a bada.

I rimandi ad altri prodotti sono molti, in primis a quelle Superchicche che nel 1998 hanno insegnato ai bambini che l'eroismo può trovarsi anche nelle persone più inaspettate e che si può essere eroi in tanti modi diversi. Non mancano poi i richiami al mondo dei fumetti e a tutti quei personaggi che di punto in bianco si trovano in possesso di poteri straordinari. Proprio raccontando le incredibili capacità di cinque gemme, Kid Cosmic sembra strizzare l'occhio agli appassionati di supereroi e allude - nemmeno tanto velatamente - alle Gemme dell'Infinito raggruppate da Thanos. Una somiglianza che nel corso della prima stagione si ha modo di approfondire man mano che si capisce che il potere di quegli artefatti magici - se uniti - può rivelarsi pericoloso.

Sono molte anche le tematiche affrontate dalla serie. Siamo di fronte a un prodotto che parla - come molti altri - di supereroi e che si appoggia a una trama non particolarmente originale, ma che tratta l'argomento con uno sguardo innovativo, divertente e attento alle sfumature.

Eroe a tutti i costi

Pur nella sua semplicità e nella brevità degli episodi (dieci della durata di una ventina di minuti l'uno) Kid Cosmic è capace di intrattenere dando un tocco personale alla storia di supereroi presentata. Entusiasta e appassionato di fumetti, Kid vede nei cinque misteriosi anelli una possibilità per realizzare il proprio desiderio di diventare un eroe e dimostrare il proprio valore. Un po' per caso, un po' per fiducia e un po' per sbadataggine dona le restanti gemme ad altri personaggi (il nonno Papa G, una bambina di nome Rosa, la cameriera Jo e un gatto che risponde al nome di Panino al Tonno), formando così un'improbabile squadra di eroi. Accanto a un tratto volutamente retrò si può dunque dire che un altro elemento particolarmente valido della serie sia la varietà. Si rifiuta il solito gruppo composto da figure carismatiche, forti, agili e brillanti per accogliere piuttosto qualcosa che nel corso degli episodi assume sempre più le caratteristiche della famiglia.

Tra i suoi membri Kid sembra inizialmente quello meno caratterizzato, leader del gruppo in apparenza solo per esigenze di trama. Nel corso della prima metà della stagione assistiamo ad un ribaltamento nella gerarchia, con un protagonista sempre più colto da un complesso di inferiorità rispetto agli altri, ossessionato dalla necessità di essere un eroe a tutti i costi e dalla paura di non essere all'altezza di questo suo grande sogno.

Grazie a questo piccolo, grande personaggio, la serie ha l'opportunità di indagare il valore della figura del supereroe, soprattutto per un bambino alla ricerca di modelli. Per Kid fare riferimento alle storie avventurose che tanto ama leggere sembra essere una questione della massima importanza e non perde mai occasione per mettere in mostra il proprio coraggio.

Non sempre questo porta a buoni risultati, ma non c'è invasione aliena o pericolo di sorta che lo convinca a non gettarsi in mezzo alla mischia, con una voglia di fare che rasenta l'incoscienza. Questo perché la propria identità di eroe, costruita ancora prima dell'arrivo delle gemme, risponde a un bisogno che Kid cela dentro di sè e che lo porta a desiderare di essere speciale e salvare il mondo. Con i suoi ritmi frenetici, le avventure divertenti e questa delicata indagine, la serie dimostra di essere abbastanza appassionante ed educativa da adeguarsi a un pubblico di bambini, ma anche matura a sufficienza da conquistare gli spettatori più grandi.

Kid Cosmic Con uno stile frizzante e un disegno che strizza l’occhio anche ai nostalgici dell’animazione tradizionale, Kid Cosmic è un titolo che ha le carte in regola per piacere a un target allargato. La serie gioca con temi importanti - come il bisogno di sentirsi speciali per rimediare a una sofferenza personale e il significato profondo degli affetti - e lo fa nel modo giusto, con delicatezza e maturità. Pur basandosi su una trama non troppo complessa e accessibile soprattutto a un pubblico giovane, Kid Cosmic diverte, appassiona ed educa come ogni buon cartoon dovrebbe fare.

8