Marvel

Loki 1x06 Recensione: un finale coraggioso e sconvolgente

Il Dio dell'Inganno ci saluta, ma non sarà un addio: il finale della serie TV Marvel potrebbe cambiare l'intero MCU.

Articolo a cura di

Difficilissimo commentare il finale della prima stagione di Loki. Esatto: prima stagione. Perché adesso è ufficiale, e lo è al termine dei titoli di coda dell'episodio 6: Loki tornerà nella Stagione 2. Un colpo di scena che arriva dopo un season finale coraggioso, potenzialmente anche molto rischioso, ma indubbiamente interessante. Un epilogo che non soltanto ci dà appuntamento alle prossime avventure del Dio dell'Inganno, ma che può davvero abbattersi come una tempesta cosmica su tutto il MCU.

Alla fine dei tempi

Loki e Sylvie ce l'hanno fatta. Hanno abbattuto Alioth grazie all'aiuto delle Varianti del Dio dell'Inganno intrappolate nel Vuoto e hanno raggiunto la misteriosa fortezza alla fine dei tempi. Il sacrificio dell'anziano Loki, che si è esposto alle zanne della gigantesca bestia, ha permesso ai due protagonisti di proseguire la loro missione, ma anche le azioni di Mobius hanno contribuito alla riuscita del piano.

Il personaggio di Owen Wilson è adesso cosciente degli inganni della TVA e, dopo un commovente commiato dal suo amico, si prepara a tornare nei corridoi dell'agenzia temporale per la resa dei conti con la giudice Renslayer. Loki e la sua sono infine arrivati alla fine dei tempi e si ritrovano immersi al centro di un cosmo che rappresenta la linea temporale. Sono ai piedi di una cittadella fortificata, al cui interno li aspetta il vero artefice di tutto ciò che gli è successo. Non proseguiremo oltre: sull'identità della minaccia finale, sullo sviluppo della puntata e sulla decisione finale di Loki e Sylvie, per adesso, non possiamo dire nulla. Le conseguenze delle azioni delle due divinità dell'Inganno potrebbero essere davvero troppo grandi, e vi lasceremo il piacere di scoprire da soli cosa accade nel finale di Loki.

Un meraviglioso inganno

Cosa ci resta, però, di questo epilogo? A nostro parere una conclusione incredibile, ma anche rischiosa. È un episodio breve ma lento quello confezionato da Michael Wadron e Kate Herron: poco più di 40 minuti durante i quali c'è pochissimo spazio per l'azione e in cui, ancora una volta, trovano spazio tantissimi dialoghi. Un finale che per tutta la sua durata ci è sembrato anticlimatico e a tratti un po' troppo verboso, ma che acquista un senso non appena sopraggiungono le rivelazioni finali.

C'è un cliffhanger poderoso che potrebbe innescare importanti cambiamenti in vista dei film futuri, ma c'è soprattutto l'annuncio di Loki 2. Ed ecco che la conclusione del viaggio di Tom Hiddleston assume un sapore completamente diverso: non un finale di serie, ma di stagione, una differenza sottile che cambia completamente la prospettiva sulla struttura narrativa di tutto il racconto. Sulle decisioni, sulle svolte, sui colpi di scena, sull'intera sceneggiatura. Una storia che diventa imprevedibile nella sua prevedibilità. Un inganno che soltanto alla fine ha svelato la sua vera natura. Una mossa astuta. Una mossa da Loki.

Loki Ogni altro commento sul finale di Loki sarebbe davvero superfluo. Ci sarà modo di esplorare e approfondire le conseguenze della puntata 1x06, ma nel frattempo quel che ci lascia la serie TV con protagonista Tom Hiddleston è un finale coraggioso e anticlimatico che soltanto nei frame finali dopo i titoli di coda fa acquisire un senso all’intero progetto. Non un “one shot”, ma un’opera pensata per durare nel tempo. Anzi, per tutti i tempi. Sempre. Arrivederci, Loki Laufeyson.