Netflix

Notte sul pianeta Terra: recensione della spettacolare docu-serie Netflix

Riprese eccezionali e una narrazione coinvolgente, per mostrare al pubblico le curiose abitudini notturne delle specie animali terrestri.

recensione Notte sul pianeta Terra: recensione della spettacolare docu-serie Netflix
Articolo a cura di

Ogni giorno il nostro pianeta ci mostra le sue meraviglie, ma può riservarci scoperte straordinarie anche al calar delle tenebre. È proprio questo il format scelto da Netflix che, con la produzione di Bill Markham, ha dato vita a una nuova serie documentaristica dedicata ai comportamenti degli esseri viventi nelle ore notturne. La serie sarà disponibile sulla piattaforma dal 29 gennaio 2020.

Grazie a una perizia stilistica ammirevole, ad attrezzature all'avanguardia e alla voce narrante di Alessandra Mastronardi, Notte sul pianeta Terra ammalia a ogni scena. Dopo aver visto la miniserie in anteprima, ecco il nostro parere!

Un nuovo modo di raccontare la natura

Il mondo naturale, con le sue infinite sfaccettature, è stato più volte protagonista di studi, approfondimenti e documentari. Solo nel 2019 Netflix ha conquistato i suoi utenti con la strabiliante docu-serie Il nostro pianeta, frutto di lunghi anni di riprese iper-tecnologiche in varie zone del mondo. Non è facile per un genere così diffuso rinnovarsi, soprattutto quando a essere fonte degli studi è proprio il mondo che ci circonda, già molte volte esplorato. Notte sul pianeta Terra ci riesce però alla grande, offrendo qualcosa di innovativo, un commovente sguardo inedito sui comportamenti notturni delle specie animali e vegetali sulla Terra.
Tra analisi scientifica e poesia, questo nuovo titolo Netflix è un vero e proprio capolavoro, fatto di fughe e inseguimenti, di danze di corteggiamento e di lotte contro l'evolversi dell'ambiente, di istanti di amore, di vita e di morte in quello che è certamente il pianeta più variegato e bizzarro dell'universo conosciuto.

È il formato a puntate a scandire il ritmo di questo titolo, poiché alla tematica principale si affianca la varietà dei singoli episodi, ognuno dedicato alla vita notturna in un diverso ambiente. Dall'arida savana ai gelidi ghiacci artici - passando per il variegato ecosistema della giungla e perfino per l'ambiente in continua evoluzione delle città, non privo di inquietanti cacce notturne - un coinvolgente storytelling porta avanti l'intento didattico nel modo più spontaneo e appassionante possibile.

In un binge watching altamente educativo, ogni puntata si divora facilmente, complice la curiosità dei mondi mostrati e l'elevata qualità tecnica del prodotto, con riprese ad alta definizione che finalmente riescono ad abbattere i limiti del buio. Grazie a telecamere termiche e a infrarossi, la notte non nasconde più i comportamenti istintivi di cacciatori e prede. La tecnologia ci svela i più curiosi comportamenti istintivi di moltissime specie terrestri, dai grandi mammiferi ai minuscoli organismi acquatici. Lo spettacolo si fa mozzafiato quando Notte sul pianeta Terra esplora il fenomeno ancora poco conosciuto della bioluminescenza.

Narratrici d'eccezione, per scoprire le meraviglie e le difficoltà della vita sul pianeta Terra

Non esiste una storia coinvolgente senza una valida narrazione e Notte sul pianeta Terra non sfugge a questa regola. Lo storytelling del documentario, appassionante pur senza risultare invadente, introduce in modo accurato ed equilibrato i comportamenti notturni sulla Terra. La versione originale e quella italiana sono state affidate a due grandi attrici, rispettivamente Samira Wiley (Orange is the New Black e The Handmaid's Tale) e Alessandra Mastronardi (recentemente vista nelle serie tv L'Allieva e I Medici).
In un voice over ben realizzato, la Mastronardi - come lei stessa ha affermato - non si limita a raccontare, ma prende parte in prima persona a un viaggio straordinario.

"Sono molto fiera di raccontare in Italia questo straordinario progetto." ha affermato la Mastronardi. "Da fan del genere, ancora prima del mio coinvolgimento, esorto tutti ad aprire una finestra virtuale su questo mondo, il nostro mondo. Per ricordare che noi, qui, su questa Terra, siamo semplici ospiti."

Una ricchezza da proteggere ogni giorno

Non si può che rimanere a bocca aperta di fronte allo spettacolo naturale e alla sua evoluzione in un mondo in costante cambiamento. Gli interrogativi di fronte alla vita sulla Terra sono ancora molti, ma sono proprio i prodotti come Notte sul pianeta Terra a fornirci sempre più risposte, evidenziando anche la necessità di proteggere il patrimonio mostrato dalle sue eccezionali puntate. Questo intento educativo, già evidente nella docu-serie Il nostro Pianeta, continua seppur con un tono più leggero e meno veemente.

Noi esseri umani siamo in possesso di un patrimonio inimitabile, di un ecosistema eccezionale che l'avanzare del progresso non può mettere a repentaglio. Questo documentario, così come moltissimi altri, non fa che sottolineare l'importanza del rispetto per tutte le specie animali e vegetali che abitano il pianeta, poiché in questo spettacolo strabiliante noi non siamo altro che uno degli infiniti elementi che fanno parte della biodiversità terrestre.

Notte sul Pianeta Terra Con Notte sul pianeta Terra, Netflix torna a raccontare con maestria stilistica le meraviglie del mondo naturale. Grazie a tecnologie all'avanguardia, a riprese eccezionali e a uno storytelling coinvolgente, questa docu-serie catalizza puntata dopo puntata l'attenzione dello spettatore sui comportamenti notturni delle diverse specie animali e vegetali. Il tono leggero della narrazione - a cui l'attrice Alessandra Mastronardi presta la voce nella versione italiana - permette al documentario di portare avanti in modo spontaneo, divertente e spesso commovente il forte intento didattico.

9