The Boys 2x08: Recensione no spoiler di un finale clamoroso

A sorpresa la seconda stagione di The Boys chiude un arco narrativo complesso, traghettandoci verso sviluppi totalmente inediti.

recensione The Boys 2x08: Recensione no spoiler di un finale clamoroso
Articolo a cura di

The Boys 2 si conclude con un clamore "silenzioso", ma comunque di enorme impatto, in una puntata finale che chiarisce con vigore una verità che, almeno sulle nostre pagine, avevamo capito da tempo. Difficile paragonare la Stagione 2 all'edizione precedente, galvanizzata da un imprescindibile "effetto novità" che il secondo blocco di episodi non avrebbe mai potuto avere. Eppure, per raccontare quella che sembrava un'evoluzione naturale dello status quo smosso nei primi otto episodi (considerato anche il cliffhanger della Season 1), Eric Kripke ha scelto una scrittura più lenta e ragionata, diluita in un'altalena costante di climax e storyline oscillanti.

In questo ultimo episodio, il 2x08, arriviamo ad una conclusione abbastanza clamorosa, ma soprattutto ad un finale che urla prepotentemente la sua diversità rispetto al cliffhanger di una stagione fa: un epilogo che sa, più o meno, di chiusura vera, e che sancisce quanto The Boys 2 sia splendidamente diverso dalla stagione passata.

Lo scontro finale

Anche questa settimana, come vi abbiamo raccontato nella recensione di The Boys 2x07, eviteremo di esporvi in maniera troppo chiara la narrazione dell'episodio. Perché ovviamente i colpi di scena, le emozioni, e persino qualche addio, sono troppo importanti per parlarne anche solo in maniera velata, e l'entusiasmo per questo season finale è tale che abbiamo scelto di parlarvene in anticipo rispetto alla release su Prime Video, il 9 di ottobre.

Basti sapere che il finale shock di The Boys 2x07 ha gettato ogni singolo attore in gioco nel caos più totale, ma dal panico generale diffusosi per via del massacro compiuto da un terrorista invisibile al congresso contro la Vought è proprio l'azienda a ricavarci qualche vantaggio, mentre i Ragazzi guidati da Butcher escogitano un piano B per liberarsi una volta per tutte dei Super.

Intanto Patriota e Stormfront si occupano di Ryan, strappato dalle braccia di sua madre nel quartiere fittizio in cui li teneva rinchiusi la Vought, mentre Becca si ricongiunge a Butcher chiedendogli aiuto. Inoltre, tutti gli altri personaggi tirano in qualche modo le fila delle proprie storyline, giungendo alla fine di un cammino che lascia aperti diversi spiragli in vista degli sviluppi futuri. Come svela anche il promo distribuito da Prime Video alcuni giorni fa, ad incarnare il ruolo del villain finale sarà proprio Stormfront, ostacolata dai Ragazzi e da Starlight, il cui destino tra i ranghi dei Sette sembra ormai appeso ad un filo.

Poche ombre, tantissime luci

Tutto, in effetti, converge verso un finale esplosivo, ma anche lento, che si prende i propri tempi senza lasciarci (almeno stavolta) col fiato sospeso: la penna di Kripke, che ha steso non troppo efficacemente le varie sottotrame di The Boys 2, anche stavolta compie forse qualche ingenuità di troppo: dalla fuga di Becca (anticipata dal trailer dell'episodio finale di The Boys 2) ad un preciso colpo di scena che, forse, ha vita troppo breve per esaurire davvero tutte le sue potenzialità, insomma, nonostante questo season finale duri oltre 60 minuti, la sensazione è che alcuni snodi narrativi siano un po' frettolosi.

Nonostante tutto, la vena creativa di Kripke è stata però in grado di far convergere tutte le storie in un'unica direzione, una meta che (vista la qualità di questo season finale) forse conta più di un viaggio un po' altalenante. Insomma, alla fine di questo racconto, che in qualche modo vuole calare il sipario su un intero arco narrativo per prepararci ad un nuovo status quo nella già annunciata stagione 3 di The Boys, ogni tassello si troverà esattamente al suo posto, merito di un percorso che (pur con i suoi alti e i suoi bassi in termini di ritmo e gestione dei segmenti narrativi) ha saputo costruire un ordito che funziona a dovere.

Al di là della coerenza narrativa, la puntata finale di The Boys 2 fa emozionare anche per certe scene d'azione (in particolare lo "scontro finale") e tiene col fiato sospeso soprattutto in merito al destino finale di certi personaggi. È una tensione costante, quella che ci accompagna per gli ultimi trenta minuti, fatta di violenza esagerata e risvolti, per certi versi, anche molto dolorosi.

The Boys - Stagione 2 The Boys 2 ci lascia con un finale clamoroso e soddisfacente, che stavolta preferisce chiudere del tutto un intero arco narrativo per traghettarci verso lidi completamente nuovi. La stagione 3 ci sarà, ovviamente, perché le domande sul futuro di una delle migliori produzioni di Amazon Prime Video sono ancora molte. Non temete, però: in merito agli interrogativi di questo secondo blocco di episodi, il season finale fornirà tutte le risposte che cercavate, incluso qualche colpo di scena incredibile e anche qualche addio doloroso. L'ottavo episodio, pur compiendo qualche ultima ingenuità di scrittura, è insomma promosso a pieni voti, e regala oltre 60 minuti di puro showdown, la resa dei conti che tutti stavamo aspettando.