20 anni di Dawson's Creek: cinque guest star degne di nota

A vent'anni dalla prima messa in onda americana, ricordiamo il teen drama di Kevin Williamson tramite alcune presenze occasionali notevoli.

speciale 20 anni di Dawson's Creek: cinque guest star degne di nota
Articolo a cura di

Il 20 gennaio 1998 debutta sul canale americano WB (successivamente fusosi con UPN per formare la CW) Dawson's Creek, dramma adolescenziale e altamente cinefilo concepito da Kevin Williamson, all'epoca nuova promessa del cinema di genere in quanto sceneggiatore di Scream e So cosa hai fatto. La serie, ambientata nella cittadina fittizia di Capeside, nel Massachusetts, è incentrata principalmente sulle vicende di quattro giovani: Dawson Leery (James Van Der Beek), Joey Potter (Katie Holmes), Pacey Witter (Joshua Jackson) e Jen Lindley (Michelle Williams), con particolare attenzione al triangolo amoroso formatosi tra i primi tre. Attorno a loro ruotano vari comprimari fissi, tra cui i genitori di Dawson e, a partire dalla seconda stagione, Jack e Andie McPhee. Ma nel corso delle sei annate ci furono anche presenze più sporadiche, affidate ad attori che successivamente si sono imposti sul grande e piccolo schermo. Ecco cinque delle più notevoli tra queste guest star.


Scott Foley

Sebbene nella prima stagione il ruolo principale di Jen fosse quello di elemento di crisi tra Dawson e Joey, la ragazza attirò anche le attenzioni di un'altra persona: Cliff Elliot, apparso in cinque dei tredici episodi del primo ciclo. A prestargli il volto fu Foley, che qualche mese dopo entrò a far parte della famiglia WB in pianta stabile come uno dei protagonisti di Felicity, altra serie dal target giovanile (ma con personaggi leggermente più maturi, iscritti all'università), creata da Matt Reeves e J.J. Abrams. L'attore ha anche ritrovato per certi versi Williamson (sebbene la partecipazione di questi fosse minima) recitando in Scream 3, e dal 2012 fa parte del cast di Scandal, che si appresta a chiudere i battenti.

Jane Lynch

Oggi è nota soprattutto come la perfida Sue Sylvester di Glee e presenza comica in film come 40 anni vergine, ma nel 2000 Lynch stava ancora facendo gavetta con ruoli occasionali in serie di successo come West Wing e Una mamma per amica. Tra queste apparizioni c'è anche un'ospitata nella quarta stagione di Dawson's Creek nei panni della signora Witter, la madre tormentata di Pacey. Una parte che ha indubbiamente lasciato il segno e definito una piccola ma importante fetta della carriera dell'attrice, che dal 2006 ha un ruolo ricorrente in Criminal Mindsnei panni di Diana Reid, la genitrice schizofrenica di Spencer Reid.

Chad Michael Murray

Nella quinta stagione Jen ha un amore universitario di nome Charlie Todd, e per interpretarlo fu scritturato Murray, già reduce da due stagioni di Una mamma per amica. La sua presenza in Dawson's Creek fu limitata a dodici episodi ma si rivelò abbastanza fondamentale poiché poco tempo dopo, una volta finita la serie, l'attore ottenne la parte di Lucas Scott in One Tree Hill, anch'esso in onda su WB (e successivamente CW) e vero e proprio erede spirituale della serie di Williamson, con la quale condivise i teatri di posa e le location fisiche nella città di Wilmington, nel North Carolina.

Jensen Ackles

Nella stagione conclusiva ci fu un altro amore per Jen, anch'egli interpretato da una futura star della WB/CW. Parliamo di Jensen Ackles, l'attore texano che in dodici episodi prestò il volto a C.J., prima di trasferirsi dal North Carolina ai boschi canadesi di Vancouver per diventare Jason Teague nella quarta stagione di Smallville e, dal 2005, Dean Winchester in Supernatural, un ruolo che interpreta ancora oggi dopo quasi tredici stagioni (mentre scriviamo queste righe sono andati in onda 274 episodi).

Seth Rogen

Sempre nella sesta stagione, ma solo per una puntata, fece capolino un allora giovanissimo Seth Rogen, ventenne e reduce dalle cancellazioni consecutive di Freaks and Geeks e Undeclared. Su entrambi i set aveva lavorato con Busy Philipps, interprete di Audrey Liddell nelle ultime due annate di Dawson's Creek, ed è al suo fianco che lui appare nei panni di Bob, uno sconosciuto con cui la ragazza avrà un'avventura da una notte. Due anni dopo Rogen è stato scelto come uno dei comprimari di 40 anni vergine, e da lì è iniziato un percorso che lo ha reso uno dei più apprezzati interpreti, sceneggiatori e produttori in ambito comico statunitense.