SDCC13

Speciale Black Sails

Al Comic Con il cast ha presentato la serie tv piratesca della Starz in onda il prossimo anno

Articolo a cura di

A.A.A. Cercasi disperatamente sostituto di Spartacus! Il piccolo network americano Starz ha fatto il pienone negli ultimi anni grazie alla reinterpretazione della vicenda di Spartacus, il gladiatore trace che fece tremare la Repubblica romana, grazie ad un mix di sesso e violenza tale da incantare il pubblico.
Ora che la serie è giunta alla sua naturale conclusione con La Guerra dei Dannati e al momento non si intravede all'orizzonte il tanto chiacchierato spin-off sul triumvirato tra Crasso, Cesare e Pompeo, il network Starz deve trovare un valido rimpiazzo per la Domenica sera da Gennaio in avanti. I tentativi con Camelot e Magic City sono stati disastrosi, tant'è che il drama arturiano non è stato rinnovato mentre quello ambientato nella Miami degli anni '60 va incontro a una tiepida seconda stagione!!
Ecco perchè sin da ora c'è particolare attenzione per Black Sails, serie piratesca liberamente ispirata all'Isola del Tesoro di Robert Louis Stevenson e prodotta da Michael Bay (Pearl Harbor, Transformers). Il primo episodio è stato ufficialmente proiettato al Comic Con di San Diego e anche se Black Sails non aveva il dominio dei mari di fronte al Convention Center (quello era tutto per il pomposo veliero di Assassin's Creed IV), i giudizi sono state particolarmente positivi!

Sulle tracce dell'isola del tesoro

Black Sails è ambientato 20 anni prima degli eventi dell'Isola del Tesoro, tra le isolette che compongono l'arcipelago delle Bahamas. Il ragazzino Jim Hawkins per quanto ci è dato sapere nemmeno è nato, Long John Silver sforna pietanze nella cambuse delle navi dei pirati e il Capitano Flint è un eroe dei Sette Mari. Benvenuti nell'Età d'Oro della pirateria!
Nel primo episodio vediamo proprio l'acclamato Flint (Toby Stephens) accogliere nella propria ciurma un moccioso, nientemeno che Silver (Luke Arnold). Il loro covo sull'isola di New Providence è anche il luogo dove la cricca di pirati, contrabbandieri e prostitute cerca di costruire una società a loro amica; ma come emergerà dalla serie il radioso ideale cozzerà con la brutalità della vita via mare. Dopo aver fatto un giro per le decadute case coloniche e i bordelli di New Providence, vedremo Flint governare la propria nave, il Tricheco, durante una tempesta e in seguito condurre i suoi uomini in cerca di un tesoro spagnolo.

Pirati. Questi sconosciuti

Prima della proiezione del pilot di Black Sails, alcuni membri del cast e dello staff produttivo hanno incontrato i fan del San Diego Comic Con. Erano presenti Zach McGowan (capitano Charles Vane, rivale di Flint), Jessica Parker Kennedy (Max, una giovane e sfigurata prostituta), Mark Ryan (Gates, quartiermastro della ciurma di Flint) e Hakeem Kae-Kazim (Mr. Scott, braccio destro di una commerciante di New Providence).
Erano presenti anche gli sceneggiatori Jon Steinberg e Robert Levine, i quali hanno parlato del rapporto tra Black Sails e la quadrilogia di Pirati dei Caraibi. Prima del film Disney con Johnny Depp "non c'è stato un grande film piratesco per molto tempo e di sicuro nessuna serie tv veramente grandiosa"; tuttavia, sembra proprio che non ci sarà spazio per la commedia o le avventure all'acqua di rose di Jack Sparrow e Barbossa. L'intento iniziale è stato quello di rendere quel periodo storico intenso e verosimile, realistico nella sua brutalità e disillusione: "E' un mondo affascinante. Un mondo dove queste persone cercano di evadere da un sistema che le ha rigettate".
La scelta di incentrare una serie televisiva sui pirati e sull'universo narrativo che ha ispirato Stevenson deriva dal fatto che si conosce pochissimo del periodo chiamata l'Età d'Oro della pirateria. Si conoscono alcuni nomi, Barbanera, Benjamin Hornigold, Anne Bonny, ma nulla in merito alla vita d'inferno che conduceva la ciurma a bordo dei galeoni: "quello che è stato chiaro fin da subito è che una nave corsara è l'esatto opposto di quello che si pensa. E' una folla. Non c'è alcuna avventura nell'essere un ragazzo che deve ingegnarsi per tenere a bada questa folla!".

La prima stagione avrà inizio a Gennaio 2014 negli Stati Uniti e durerà 8 episodi