Speciale Emmy Awards 2011

Ecco i vincitori della 63° edizione degli Emmy Awards

Articolo a cura di

Al Nokia Theatre di Hollywood, Los Angeles, si è tenuta l'attesissima cerimonia per la consegna degli Emmy Award 2011 del Primetime giunti quest'anno alla 63ª edizione. Lo show della consegna degli Emmy, che rappresentano una sorta di Oscar della TV a stelle e strisce, è stato presentato da una debuttante, nel ruolo, Jane Lynch. Tantissime le categorie in competizione con premi destinati ai singoli show, nelle differenti categorie drama, comedy, film tv, reality, ad attori e attrici, protagonisti e non protagonisti, ma anche a registi e sceneggiatori. Andiamo a dare un'occhiata ai vincitori dell'edizione 2011 degli Emmys per ogni singola categoria partendo da quelle, più generali, dedicate ai programmi.

And the winner is

MIGLIOR SERIE TV DRAMMATICA
VINCITRICE: Mad Men
ALTRE CANDIDATE: Boardwalk Empire, Dexter, Friday Night Lights, Game of Thrones, The Good Wife

Partito forte di ben diciannove nominations, Mad Men riesce a portare a casa soltanto due premi, ma uno di questi è quello più importante. Infatti, è proprio il capolavoro del network AMC ad essere stato scelto come miglior serie tv drammatica della stagione 2011. Per Mad Men è il quarto trionfo consecutivo nella categoria.

MIGLIOR SERIE TV COMEDY
VINCITRICE: Modern Family
ALTRE CANDIDATE: The Big Bang Theory, Glee, The Office, Parks and Recreation, 30 Rock

Comedy dell'anno per uno degli show più acclamati della manifestazione, Modern Family, unica serie della categoria messa in onda da ABC, che riesce a spuntarla contro un'agguerrita schiera di contendenti tra cui spiccano prodotti come The Big Bang Theory, dominatore nei rating ed ex vincitori di questa categoria come The Office e 30 Rock. Anche per Modern Family la vincita del premio non è una novità, lo show, infatti, si era aggiudicato anche l'edizione 2010, realizzando cosi il classico back-to-back.

MIGLIOR MINISERIE O FILM TV
VINCITRICE: : Downtown Abbey
ALTRE CANDIDATE: Cinema Verite, The Kennedys, Mildred Pierce, The Pillars of the Earth, Too Big to Fail

Downtown Abbey va a superare, a sorpresa, la concorrenza di prodotti più quotati come Mildred Pierce andando a conquistare l'ambito premio che l'anno passato era toccato a The Pacific

MIGLIOR PROGRAMMA DI ANIMAZIONE
VINCITORE: Futurama (The Late Philip J. Fry)
ALTRE CANDIDATE: The Cleveland Show (Murray Christmas), Robot Chicken: Star Wars Episode III, I Simpson (Angry Dad - The Movie), South Park (Crack Baby Athletic Association)

Ad aggiudicarsi il premio di miglior programma di animazione è Futurama che grazie all'episodio "The Late Philip J. Fry, la spunta su altre serie storiche come i Simpsons, andando a bissare il successo del lontano 2002.

MIGLIOR SHOW DI VARIETA', MUSICALE O COMICO
VINCITORE: The Daily Show with Jon Stewart
ALTRI CANDIDATI: The Colbert Report, Conan, Late Night with Jimmy Fallon, Real Time with Bill Maher, Saturday Night Live

Qui entriamo nel dettaglio dei programmi di intrattenimento americani con la vittoria di The Daily Show with Jon Stewart

Outstanding Lead Performance

Passiamo alle categorie dedicate alla recitazione, iniziando con i premi destinati agli attori con ruoli da protagonista

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMA
VINCITORE: Kyle Chandler, per aver interpretato Eric Taylor in Friday Night Lights

ALTRI CANDIDATI:
Steve Buscemi, per aver interpretato Nucky Thompson in Boardwalk Empire - L'impero del crimine
Michael C. Hall, per aver interpretato Dexter Morgan in Dexter
Jon Hamm, per aver interpretato Don Draper in Mad Men
Hugh Laurie, per aver interpretato Gregory House in House
Timothy Olyphant, per aver interpretato Raylan Givens in Justified

Niente da fare per i pezzi grossi come Hugh Laurie, Micheal C. Hall e Steve Buscemi, a vincere l'Emmy, dopo la nomination del 2010, è Kyle Chandler per il ruolo di Eric Taylor nell'episodio "Always di Friday Night Lights

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMA
VINCITRICE: Julianna Margulies, per aver interpretato Alicia Florrick in The Good Wife
ALTRE CANDIDATE:

Kathy Bates, per aver interpretato Harriet "Harry" Korn in Harry's Law
Connie Britton, per aver interpretato Tami Taylor in Friday Night Lights
Mireille Enos, per aver interpretato Sarah Linden in The Killing
Mariska Hargitay, per aver interpretato Olivia Benson in Law & Order: Special Victims Unit
Elisabeth Moss, per aver interpretato Peggy Olson in Mad Men

Vittoria per la buona moglie, Julianna Margulies, grazie all'interpretazione offerta nell'episodio In Sickness

bazinga

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMEDY
VINCITORE: Jim Parsons, per aver interpretato Sheldon Cooper in Big Bang Theory

ALTRI CANDIDATI:

Alec Baldwin, per aver interpretato Jack Donaghy in 30 Rock
Steve Carell, per aver interpretato Michael Scott in The Office
Louis C.K., per aver interpretato Louie in Louie
Johnny Galecki, per aver interpretato Leonard Hofstadter in Big Bang Theory
Matt LeBlanc, per aver interpretato Matt LeBlanc in Episodes

Trionfo quasi scontata per Jim Parsons, alias Sheldon Cooper che doma la concorrenza grazie alla sua performance nell'episodio The Agreement Dissection ed ad una serie di cui è oramai il protagonista assoluto.

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMEDY
VINCITRICE: Melissa McCarthy, per aver interpretato Molly Flynn in Mike & Molly

ALTRE CANDIDATE:
Edie Falco, per aver interpretato Jackie Peyton in Nurse Jackie
Tina Fey, per aver interpretato Liz Lemon in 30 Rock
Laura Linney, per aver interpretato Cathy Jamison in The Big C
Martha Plimpton, per aver interpretato Virginia Chance in Aiutami Hope!
Amy Poehler, per aver interpretato Leslie Knope in Parks and Recreation

Vittoria per Melissa McCarthy, la Molly di Mike & Molly, che impedisce a Edie Falco di bissare il successo del 2010.

non solo telefilm

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE
VINCITORE: Barry Pepper, per aver interpretato Bobby Kennedy in The Kennedys

ALTRI CANDIDATI:
Idris Elba, per aver interpretato John Luther in Luther
Laurence Fishburne, per aver interpretato Thurgood Marshall in Thurgood
William Hurt, per aver interpretato Henry “Hank” Paulson in Too Big to Fail
Greg Kinnear, per aver interpretato John Fitzgerald Kennedy in The Kennedys
Edgar Ramirez, per aver interpretato Carlos in Carlos

I Kennedys non tramontano mai e si aggiudicano anche l'Emmy

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE
VINCITRICE: Kate Winslet, per aver interpretato Mildred Pierce in Mildred Pierce

ALTRE CANDIDATE:

Taraji P. Henson, per aver interpretato Tiffany Rubin in Taken From Me: The Tiffany Rubin Story
Diane Lane, per aver interpretato Patricia Loud in Cinema Verite
Jean Marsh, per aver interpretato Rose Buck in Upstairs Downstairs
Elizabeth McGovern, per aver interpretato Cora in Downton Abbey

Affermazione facile per la ragazza del Titanic che regala il primo premio pesante a Mildred Pierce sconfitto nella categoria miglior Film TV

Winter Is Coming

Passiamo ora agli attori non protagonisti che, spesso e volentieri, si rivelano essere il vero motore di uno show. Modern Family la fa da padrona agli Emmy 2011 e dopo aver vinto il premio come serie comedy dell'anno si porta a casa anche i premi per l'attore e l'attrice non protagonisti grazie alle performance di Julie Bowen e Ty Burrell. Le categorie drammatiche vedono l'affermazione del Tyrion Lannister di Game of Thrones, sfortunato nella categoria miglior drama ma vincente grazie ad uno dei migliori attori del cast. La versione femminile del premio va a Margo Martindale, alias Megs Bennet, straordinaria matrona dell'omonima famiglia criminale vista in Justified. Mentre nella categoria miniserie o film tv continua la sfida tra Mildred Pierce e Downtown Abbey che si dividono i premi con Guy Pierce (Monty Bergon in Mildred Pierce) e Maggie Smith (Downton Abbey) vincitori.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMA
VINCITORE Peter Dinklage, per aver interpretato Tyrion Lannister in Game of Thrones

ALTRI CANDIDATI

Andre Braugher, per aver interpretato Owen in Men of a Certain Age
Josh Charles, per aver interpretato Will Gardner in The Good Wife
Alan Cumming, per aver interpretato Eli Gold in The Good Wife
Walton Goggins, per aver interpretato Boyd Crowder in Justified
John Slattery, per aver interpretato Roger Sterling in Mad Men


MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMA
VINCITRICE Margo Martindale, per aver interpretato Mags Bennett in Justified - L'uomo della legge

ALTRE CANDIDATE:

Christine Baranski, per aver interpretato Diane Lockhart in The Good Wife
Michelle Forbes, per aver interpretato Mitch Larsen in The Killing
Christina Hendricks, per aver interpretato Joan Harris in Mad Men
Kelly Macdonald, per aver interpretato Margaret Schroeder in Boardwalk Empire - L'impero del crimine
Archie Panjabi, per aver interpretato Kalinda Sharma in The Good Wife

Modern emmy

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMEDY
VINCITORE: Ty Burrell, per aver interpretato Phil Dunphy in Modern Family

ALTRI CANDIDATI:

Chris Colfer, per aver interpretato Kurt Hummel in Glee
Jon Cryer, per aver interpretato Alan Harper in Two and a Half Men
Jesse Tyler Ferguson, per aver interpretato Mitchell Pritchett in Modern Family
Ed O'Neill, per aver interpretato Jay Pritchett in Modern Family
Eric Stonestreet, per aver interpretato Cameron Tucker in Modern Family

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE COMEDY
VINCITRICE: Julie Bowen, per aver interpretato Claire Dunphy in Modern Family

ALTRE CANDIDATE:

Jane Krakowski, per aver interpretato Jenna Maroney in 30 Rock
Jane Lynch, per aver interpretato Sue Sylvester in Glee
Sofía Vergara, per aver interpretato Gloria Delgado-Pritchett in Modern Family
Betty White, per aver interpretato Elka Ostrosky in Hot in Cleveland
Kristen Wiig, per aver interpretato vari personaggi al Saturday Night Live



MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV
VINCITORE: Guy Pearce, per aver interpretato Monty Beragon in Mildred Pierce

ALTRI CANDIDATI:

Paul Giamatti, per aver interpretato Ben Bernanke in Too Big to Fail
Brían F. O'Byrne, per aver interpretato Bert Pierce in Mildred Pierce
Tom Wilkinson, per aver interpretato Joe Kennedy in The Kennedys
James Woods, per aver interpretato Richard Fuld in Too Big to Fail

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV
VINCITRICE Maggie Smith, per aver interpretato Violet in Downton Abbey

ALTRE CANDIDATE

Eileen Atkins, per aver interpretato Maud Holland in Upstairs Downstairs
Melissa Leo, per aver interpretato Lucy Gessler in Mildred Pierce
Mare Winningham, per aver interpretato Ida in Mildred Pierce
Evan Rachel Wood, per aver interpretato Veda Pierce in Mildred Pierce

dal cinema alla tv

MIGLIOR REGIA PER UNA SERIE TV DRAMA
VINCITORE Martin Scorsese, per l'episodio Boardwalk Empire - Boardwalk Empire - L'impero del crimine

ALTRI CANDIDATI

Patty Jenkins, per l'episodio pilota - The Killing
Neil Jordan, per gli episodi The Poisoned Chalice e The Assassin - The Borgias
Jeremy Podeswa, per l'episodio Anastasia - Boardwalk Empire
Tim Van Patten, per l'episodio Winter Is Coming - Game of Thrones

Premio abbastanza pronosticabile alla vigilia quello consegnato nelle mani di Martin Scorsese che ha portato la sua arte cinematografica sul piccolo schermo in uno dei pilot più belli, e costosi, della storia della tv.

MIGLIOR REGIA PER UNA SERIE TV COMEDY
VINCITORE Michael Alan Spiller, per l'episodio Halloween - Modern Family

ALTRI CANDIDATI

Pamela Fryman, per l'episodio Subway Wars - How I Met Your Mother
Gail Mancuso, per l'episodio Slow Down Your Neighbors - Modern Family
Steve Levitan, per l'episodio See You Next Fall - Modern Family
Beth McCarthy-Miller, per l'episodio Live Show - 30 Rock

Questo signore non può vantare lo stesso livello di fama del suo collega vincitore nella sezione drama, ma ciò non impedisce a Modern Family di far suo un altro premio

MIGLIOR REGIA PER UNA MINISERIE O FILM TV
VINCITORE Brian Percival, per la miniserie Downton Abbey

ALTRI CANDIDATI

Olivier Assayas, per la miniserie Carlos
Shari Springer Berman e Robert Pulcini, per il film tv Cinema Verite
Curtis Hanson, per il film tv Too Big to Fail
Todd Haynes, per la miniserie Mildred Pierce

MIGLIOR REGIA PER UNO SHOW DI VARIETA', MUSICALE O COMICO
VINCITORE Don Roy King, per Saturday Night Live

ALTRI CANDIDATI

Gregg Gelfand, per American Idol
James Hoskinson, per The Colbert Report
Chuck O'Neil, per The Daily Show With Jon Stewart
Jerry Foley, per Late Show With David Letterman

Gli sceneggiatori, questi sconosciuti

MIGLIOR SCENEGGIATURA PER UNA SERIE TV DRAMA
VINCITORE : Jason Katims, per l'episodio Always - Friday Night Lights

ALTRI CANDIDATI

Andre Jacquemetton e Maria Jacquemetton, per l'episodio Fumo negli occhi - Mad Men
David Benioff e D.B. Weiss, per l'episodio Baelor - Game of Thrones
Veena Sud, per l'episodio pilota - The Killing
Matthew Weiner, per l'episodio Il compleanno - Mad Men


MIGLIOR SCENEGGIATURA PER UNA SERIE TV COMEDY
VINCITORI Steve Levitan e Jeffrey Richman, per l'episodio Sorpreesaaa!!! - Modern Family

ALTRI CANDIDATI
David Crane e Jeffrey Klarik, per l'episodio 1x07 - Episodes
Louis C.K., per l'episodio Poker/Divorce - Louie
Greg Daniels, per l'episodio Good-Bye Michael - The Office
Matt Hubbard, per l'episodio Reaganing - 30 Rock


MIGLIOR SCENEGGIATURA PER UNA MINISERIE O UN FILM TV
VINCITORE: Julian Fellowes, per la miniserie Downton Abbey

ALTRI CANDIDATI:
Peter Gould, per il film tv Too Big to Fail
Todd Haynes e Jon Raymond, per la miniserie Mildred Pierce
Steven Moffat, per il film tv Sherlock: Uno studio in rosa
Heidi Thomas, per la miniserie Upstairs Downstairs

MIGLIOR SCENEGGIATURA PER UNO SHOW DI VARIETA', MUSICALE O COMICO
VINCITORI Autori del The Daily Show With Jon Stewart

ALTRI CANDIDATI

Autori del The Colbert Report
Autori di Conan
Autori del Late Night With Jimmy Fallon
Autori del Saturday Night Live