FeST, Il Festival delle Serie Tv: la kermesse milanese dedicata ai serial

Abbiamo partecipato alla presentazione della nuova edizione di FeST, che si svolgerà alla Triennale di Milano il 23, 24 e 25 settembre.

FeST, Il Festival delle Serie Tv: la kermesse milanese dedicata ai serial
Articolo a cura di

Le profonde evoluzioni che hanno segnato il medium della serialità televisiva hanno trasformato quello che era un puro intrattenimento generalista in una delle maggiori fucine di storie e tematiche, soprattutto grazie alla rivoluzione dello streaming on-demand, capace di abbattere ogni tipo di barriera tra le emittenti e gli spettatori. Nonostante l'improvvisa contrazione di un mercato ormai prossimo alla saturazione è impossibile non prevedere per le serie tv un futuro ancora longevo ed al centro dello show business, ed è sulla scia di questo inossidabile amore del pubblico e della industry che il Festival delle Serie Tv arriva alla sua quarta edizione.

La manifestazione patrocinata dal comune di Milano si terrà sulla cornice della Triennale di Milano nei giorni 23, 24 e 25 settembre, e si avvale del supporto dei maggiori protagonisti della scena dell'intrattenimento moderno - da Netflix a Disney, ma anche Paramount, Amazon Prime Video e la nostra Rai Fiction - per presentare uno spettacolo sfaccettato e profondo, rivolto a tutti coloro desiderosi di approfondire il loro rapporto con la serialità, superando il ruolo di spettatore inconsapevole e andando a scavare nelle meccaniche più intime dell'industria per capire cosa si nasconde dietro una grande serie tv.

Un evento libero

Proprio ai curiosi del lavoro che si svolge dietro le quinte è dedicata la giornata inaugurale del Festival, perché venerdì 23 settembre sarà dedicato ai numerosi panel concernenti le attività di scrittura, concettualizzazione e messinscena che precedono la registrazione degli episodi, attraverso gli incontri con professionisti del settore. Sceneggiatori, responsabili degli effetti speciali, ma anche giornalisti e critici forniranno le delucidazioni necessarie per coloro che sognano un futuro lavorativo in questo settore dell'intrattenimento, all'interno di una giornata densa di incontri totalmente gratuiti - così com'è gratuita la partecipazione all'intera tre giorni del Festival.

Chiusa la parentesi dedicata alle possibilità di una carriera nel mondo audio-visivo, la giornata del 24 settembre verrà inaugurata da Maccio Capatonda, che presenterà un Maccioverse sospeso nell'assurda realtà con la quale tutti siamo costretti a vivere in seguito ai lockdown, tra meeting telematici e rapporti umani scuciti. I successivi incontri con gli esperti del settore verteranno sul tema della natura e della sua rappresentazione all'interno della serialità, cercando di evitare i facili allarmismi per proporre sullo schermo soluzioni realmente attuabili e non per forza rivoluzionarie.

Il rapporto con il mondo

Non di sole questioni ambientali vive il FeST del 2022, perché sono davvero numerosi i temi che verranno affrontati durante questa edizione, la quale segue la scia dei problemi descritti nel mondo della serialità passata e futura: grande importanza verrà data alla rappresentazione delle donne all'interno delle storie, così come al sensibile tema della diversità - fisica, sessuale e psicologica - che proprio negli ultimi giorni è salito ai disonori della cronaca.

All'interno degli incontri verrà discussa anche la questione della nudità maschile - la quale ha avuto un ruolo principe all'interno dell'ultima stagione di SKAM Italia, che vi abbiamo raccontato nella recensione di SKAM 5 - così come terrà banco l'amore inossidabile del pubblico per il fantasy, con numerosi incontri dedicati a serie come The Witcher e Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere (sul quale continuano a piovere polemiche, ma Tolkien sarebbe davvero così deluso da Gli Anelli del Potere?). Disney presenterà proprio sul palco del FeST un'anteprima del nuovo serial con protagonista Jeff Bridges - trovate qui il trailer di The Old Man - mentre Greta Scarano parlerà col pubblico dell'imminente uscita di Circeo, la serie Rai che ripercorre il processo legato al Massacro del Circeo avvenuto nel '75.

Ospiti eccellenti

Non ci saranno soltanto personalità nostrane al FeST 2022, e lo dimostra la presenza di Nora Felder, fresca vincitrice di un Emmy per la sua direzione musicale di Stranger Things, mentre Mario Desiati racconterà al pubblico le difficoltà insite nella futura trasposizione seriale del suo romanzo Spatriati, vincitore del Premio Strega 2022. Il rapporto tra il mondo dei videogiochi e quello dei serial verrà sviscerato in un panel dedicato alla struttura open-world, mentre nell'appuntamento dedicato alle storie da "ufficio" - come The Office, Parks and Recreation e l'acclamatissima Scissione - si discuterà dell'intimità forzata tra quei colleghi che per un lavoratore diventano come parenti.

La manifestazione milanese si chiuderà domenica 25 con la consueta premiazione alle migliori serie tv italiane dell'anno, presentata dal comico Edoardo Ferrario - che ritorna in seguito alla partecipazione dell'anno scorso - e da Aurora Leone, content creator dei The Jackal. Il FeST 2022 promette quindi di riempire in maniera densa ed interessante l'ultimo fine settimana di settembre, all'interno di un Festival dalla portata europea che farà la gioia degli innumerevoli appassionati del mondo seriale.

Altri contenuti per FeST - Il Festival delle Serie Tv 2022