Friends: cosa ci aspettiamo dall'attesa Reunion

Cerchiamo di scoprire assieme cosa aspettarci dall'attesissima reunion di Friends, che in Italia verrà trasmessa da Sky e NOW.

Friends: cosa ci aspettiamo dall'attesa Reunion
Articolo a cura di

Dopo anni di speculazioni e attese ormai ci siamo quasi: la reunion di Friends è alle porte, e in Italia sarà trasmessa in contemporanea con gli Stati Uniti da Sky e NOW. Un evento davvero epocale, in grado di toccare un pubblico eterogeneo, trasversale, che parte dagli anni '90 fino ad arrivare ai giorni nostri. Friends è e rimarrà sempre una delle sitcom di maggior successo della storia televisiva, un prodotto che ha ridefinito uno standard del genere, creato proseliti e macinato milioni di dollari in tutto il mondo. Ed è inevitabile che la reunion di Friends si porti dietro un po' di timore da parte dei fan, che vogliono rivedere i loro personaggi preferiti ma al tempo stesso sanno che certe cose andrebbero lasciate lì, perché riproporle dopo tutti questi anni rappresenta sicuramente un fattore di rischio.

Il trailer ufficiale della reunion di Friends, rilasciato da poco, ci ha però aperto gli occhi su cosa effettivamente sarà questa reunion, soprattutto dal punto di vista della "sceneggiatura", dato che a tutti gli effetti sarà un vero e proprio show. Allora cerchiamo di capire assieme cosa aspettarci da questo evento.

Sempre e comunque Friends

L'annuncio della reunion aveva spiazzato tutti. Sembrava uno di quegli eventi magici e impossibili che mai sarebbero potuti accadere, quindi da quel momento è partito un treno di speculazioni, dubbi e paure. E, fino all'uscita del trailer, molte perplessità rimanevano, perché non si capiva esattamente quale fosse la direzione dello show. Una puntata speciale in più? Improvvisazione? Solo fiction? Era difficile immaginarsi un vero e proprio episodio ambientato quasi vent'anni dopo la fine della serie. Troppe voragini narrative da colmare e tantissimi rischi. Invece la HBO con la reunion di Friends ha deciso di optare per una formula ibrida. La puntata speciale sarà quindi una sorta di viaggio nella memoria, dove gli attori ogni tanto entreranno nel personaggio, ma non sempre, in un gioco continuo fra loro e il pubblico. Quasi un episodio da varietà, che possa restituire attraverso il grimaldello della nostalgia ciò che Friends ancora rappresenta per la cultura pop contemporanea.

Una reunion atipica?

Possiamo dire con certezza che l'elemento nostalgico sarà centrale nella reunion di Friends. E che la sua struttura seguirà uno schema di una puntata di un Late Show statunitense. Quindi ospiti, giochi, confessioni e sicuramente lacrime, per celebrare la connessione fra i membri del cast e l'amore che il pubblico ancora prova per loro. Li rivedremo divertirsi con momenti iconici della serie (la sfida di domande con l'appartamento di Monica e Rachel in ballo) però riadattate per l'occasione. Al tempo stesso la reunion di Friends sarà un modo per rivelare aneddoti, curiosità, momenti che hanno fatto storia ma che magari noi ancora non conosciamo. O almeno vederli dall'altro lato, da chi li ha effettivamente vissuti. Forse lo show rifletterà sulla propria portata, tentando di capire come a distanza di quasi trent'anni dalla sua prima messa in onda è ancora così follemente adorato. La HBO ha anche pubblicato una lunga lista di ospiti che appariranno durante la puntata, ma tutti siamo in attesa di quelli che erano parte del cast. Ci aspettiamo quindi Tom Selleck, Reese Witherspoon e Maggie Wheeler pronti a rientrare anche per poco nei loro personaggi.

Alla lista manca Paul Rudd, che ci aveva fatti innamorare tutti con il suo Mike, ma chissà che per la reunion di Friends la HBO non si tenga qualche asso nella manica, proprio per sorprendere lo stesso cast. Perché le reazioni genuine, il fatto che tutti ridano ancora rivedendosi, questa amicizia così forte che ancora non scompare sembrano proprio il fulcro di questo episodio speciale. Quello che tutti stavamo aspettando.