TF 2011

Speciale Game of Thrones In Italia

Il Telefilm Festival ospita la serie evento dell'anno e ci annuncia il palinsesto autunnale Sky

Articolo a cura di

La terza giornata del Telefilm Festival ha visto in programma quello che era, probabilmente, l’evento più atteso dell’intera edizione. Trattasi, infatti, dell’Evento Game of Thrones, nell’ambito del quale pubblico e stampa hanno assistito alla proiezione in anteprima dei primi due episodi del nuovo gioiello targato HBO, preceduti dall’intervento di Sergio Altieri - altrimenti noto con lo pseudonimo Alan D. Altieri - traduttore dalla colonna di romanzi fantasy Le Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin a cui si ispira.
Ospite della serata, oltre ad Altieri, era la responsabile di Sky Cinema Margherita Amedei, che ci ha condotti in un’interessante panoramica alla scoperta delle nuove serie che popoleranno il palinsesto della rete nel prossimo autunno.
Prima di deliziarvi con tutte queste novità, andiamo però a scoprire nei dettagli ciò che sta dietro a Game of Thrones, fiore all’occhiello del Telefilm Festival 2011.

L'adattamento

Vi abbiamo già parlato della serie negli altri articoli che trovate linkati in calce alla recensione, evidenziando la palese maestosità ed imponenza del progetto "Games of Thrones", tratto, come accennavamo prima, dalla serie di romanzi di George R.R. Martin divenuti prestissimo veri e propri casi letterari distribuiti persino in Cina. Ci limiteremo quindi a fornirvi nuove informazioni sulla versione italiana e l'evento.
Durante la presentazione Sergio Altieri ha sottolineato la grande difficoltà cui si è trovato di fronte durante la traduzione delle singole opere, in particolar modo nell’adattare molti termini che, nella nostra lingua, sono praticamente intraducibili. Ma, sempre secondo le sue parole, tradurre non vuol dire soltanto limitarsi a mettere delle parole in fila, difatti, il principale compito del traduttore è quello di restituire al romanzo la stessa forza ed efficacia della matrice originale, tentando in ogni modo di trovare la parola giusta in grado di rendere speciale anche un singolo periodo pur mantenendo fede a quanto fatto dall’autore.
Un lavoro, quello svolto da Altieri, durato oltre sei mesi, necessari per rendere giustizia ad un capolavoro della letteratura senza eguali, che, grazie a questa trasposizione televisiva, troverà finalmente una collocazione più ampia e visibile.
Nel suo discorso, Altieri sottolinea poi la grande umanità e sensibilità insita nel carattere dello scrittore George R.R. Martin, che, nonostante l’enorme successo ottenuto dalla sua collana di romanzi, rimane saldamente ancorato ai valori della sua vita, senza i quali non sarebbe certamente riuscito a partorire un fenomeno letterario di simile portata.

Palinsesto SKY

E, a proposito di Sky, come abbiamo detto prima, vi riportiamo di seguito le altre novità che potremo vedere il prossimo autunno, presentateci dalla responsabile Margherita Amedei.

Too Big to Fail

Diretto da Curtis Hanson e interpretato da nomi altisonanti quali James Woods, William Hurt e Paul Giamatti, è un dramma tratto dall’omonimo romanzo di Andrew Ross Sorkin che analizza la crisi finanziaria che ha colpito gli Stati Uniti durante il 2008, con un occhio di riguardo ai broker di Wall Street e D.C. responsabili del collasso del sistema economico mondiale.

Mildred Pierce

Basata sull’omonimo romanzo di James M. Cain, la serie vede protagonista una splendida Kate Winslet nel ruolo di una donna che si separa dal marito e che si vede quindi costretta a mantenere se stessa e le sue figlie.
Da umile cameriera, inizia una lunga scalata verso il successo che la porterà a diventare proprietaria di vari ristoranti, ma le scelte sbagliate in fatto di uomini e l’eccessiva apprensione nei confronti della figlia maggiore causeranno spiacevoli inconvenienti.
La regia è affidata a Todd Haynes e nel cast, oltre alla Winslet, troviamo anche altri formidabili interpreti come Guy Pearce, Evan Rachel Wood, Melissa Leo e Hope Davis.

The Sunset Limited

Dopo il western Le tre sepolture e il film tv The Good Old Boys, Tommy Lee Jones torna dietro la macchina da presa dirigendo ed interpretando insieme a Samuel L Jackson il drammatico "The Sunset Limited”, tratto da una pièce teatrale del celebre scrittore Cormac McCarthy.
Al centro della vicenda due personaggi, uno bianco e uno nero, che si scambiano pareri e riflessioni su argomenti come la sofferenza umana e l’esistenza di Dio ripercorrendo i fatti che li hanno portati ad incontrarsi.

Cinema Verite

Un prodotto molto al passo con i tempi, questo interpretato da Diane Lane, Tim Robbins e James Gandolfini, che racconta la storia della prima famiglia americana protagonista di un reality-show.