Gargoyles: il ritorno della serie cult anni 90 su Disney+

Torna su Disney + la serie animata Gargoyles, che negli anni 90 diventò una delle più rivoluzionarie ed ambiziose di sempre.

speciale Gargoyles: il ritorno della serie cult anni 90 su Disney+
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Per chi negli anni 90 era bambino o adolescente, la tv aveva davvero molto da offrire, tra Ducktales, avventure degli X-Men, Uomo Ragno, Robottoni e calciatori giapponesi, Ken Shiro, Simpsons, Sailoor Moon, Tartarughe Ninja e quant'altro. Tuttavia è innegabile che ancora oggi tra i più maturi, articolati e complessi vi fosse il Batman della Warner, che sia a livello grafico che tematico proponeva atmosfere oscure, mature e ben lontane dalla dimensione infantile con cui il pubblico di riferimento americano aveva a che fare. E con un successo a dir poco sensazionale. Per contrastare tutto questo, la Disney decise di proporre al pubblico qualcosa di altrettanto dark, che però si staccasse dal mondo dei supereroi o simili, insomma qualcosa di fresco e genuino: e così nacquero i Gargoyles.

Creature già trattate nelle Sacre Scritture e presenti grosso modo in quasi tutte le mitologie, mischiavano in sé caratteristiche umane ed animali, e nei miti gotici erano legate alla notte, all'oscurità, presenze demoniache che nella serie (sceneggiata nientemeno che da Michael Reaves e Brynne Chandler Reaves) avrebbero in teoria dovuto essere inizialmente comici, ridicoli, ma che la coppia di autori invece rese dark, profondi, ammantati di leggende che li connettevano ai miti norreni, al ciclo arturiano, così come ad opere shakespeariane quali Macbeth e Sogno di una Notte di Mezza Estate. Gargoyles è ora disponibile su Disney+, la nuova piattaforma streaming della casa di Topolino arrivata in Italia il 24 marzo.

Un successo inaspettato

Gargoyles era un progetto ambizioso, che stupì e piacque moltissimo ad un pubbliche che durante la prima stagione (durata 13 episodi) si affezionò tantissimo a queste creature di pietra che durante la notte ritornavano in vita in una New York assediata dal crimine.

Golia (il capo e assoluto protagonista) era l'unico ad avere conservato il suo antico nome, mentre gli altri presero nomi riconducibili alla Grande Mela: Brooklyn, Hudson, Lexington, Broadway ed il "cane" Bronx, oltre all'oscura Demona.
A loro si aggiunse mano a mano una schiera di altri personaggi alquanto sfaccettati, mutevoli, in episodi che erano ben diversi da quelli nelle altre serie, ed in cui tematiche come la diversità, la responsabilità, il dovere e l'intolleranza erano alla base.

Un progetto dalla vita breve

Il successo convinse a replicare la serie con una seconda stagione, dal settembre 1995 al maggio 1996 di ben 52 episodi.
Tuttavia forse proprio l'eccessiva richiesta da parte della Disney di un iter narrativo così lungo e complesso comportò un calo della qualità e del ritmo della serie, che andò incontro ad un progressivo down di ascolti, nonostante l'inserimento di nuovi personaggi e mondi.
La Disney decise di non continuare, ma permise alla ABC e a Greg Weisman (produttore delle prime due stagioni) di prendere la serie e farne una terza stagione, che però deluse molti i fan, per le enormi differenze con le prime due, dalle quali si slegò in modo netto. Alla fine dei 13 episodi la produzione terminò, incapace di replicare gli incredibili fasti delle origini, ma lasciò ugualmente nei cuori dei fan un ricordo prezioso che perdura ancora oggi.

Fumetti, Giochi e un futuro al cinema (forse)

L'impatto della serie fu notevole, tanto da comportare la nascita di una collana a fumetti, creta dalla Disney nel 1994 e poi continuata dalla Marvel nel 1995, ma non ebbero grande successo, così come un altro tentativo fatto tra il 2006 e 2009 sempre da Weisman. Naturalmente i Gargoyles ebbero successo anche come giocattoli e persino nel mondo dei videogiochi e giochi da tavolo. Tutta questa commercializzazione non ha mai spento la stima e l'affetto da parte dei fan ma anche degli addetti ai lavori, che ancora oggi considerano questa serie animata tra le più originali e profonde di sempre. Nel 2016 è uscita una nuova serie a fumetti, e soprattutto la Disney da inizio decennio ha cercato più volte di portare al cinema un film sulla saga dei Gargoyles. Si fecero i nomi di David Elliot e Paul Lovett per la sceneggiatura, ma poi il progetto si arenò fino a quando due anni fa il regista Jordan Peele si fece avanti, ma per ora nessun novità all'orizzonte. Ora, grazie a Disney +, anche chi non li vide a suo tempo potrà appassionarsi alle avventure di Golia e degli altri, come capitò da ragazzini ai trentenni di oggi.