Speciale New Comedy 09/10

Le migliori nuove comedy della stagione 2009/2010!

speciale New Comedy 09/10
Articolo a cura di

La nuova stagione televisiva si è ormai aperta da qualche mese e tra le nuove proposte si sono profilate parecchie serie comedy, alcune più riuscite, altre meno, ma tutte capaci di raggiungere buoni risultati in termini di ascolti. Sotto il profilo qualitativo, quelle che hanno raggiunto i livelli maggiormente elevati sono Modern Family (ABC), Cougar Town (ABC) e Accidentally on Purpose (CBS).

Modern Family

Modern Family è una comedy molto particolare, che si avvicina ad un’altra vecchia conoscenza dei divoratori di subs, The Office. Infatti è strutturata come un documentario di uno studente, probabilmente di sociologia, che studia il comportamento di tre diverse famiglie, ciascuna a suo modo “particolare”: nella prima due genitori sono certi che il modo migliore per crescere i loro tre figli sia quello di essere prima di tutto loro “amici”; nella seconda una giovane e avvenente sudamericana è sposata con un americano anziano e sovrappeso; infine una coppia omosessuale che decide di adottare una bambina asiatica. E fin qui quasi tutto sembrerebbe normale, se non fosse che le tre famiglie altro non sono che una sola molto, ma molto allargata. Le parentele imprevedibili a prima vista appaiono palesi una volta che gli autori ci svelano la verità: e i risultati sono straordinari.
Probabilmente Modern Family è la migliore tra le nuove comedy proposte, contraddistinta da una grande qualità rappresentata dalla freschezza di cui sono permeate le situazioni proposte. Alcuni personaggi sono caratterizzati benissimo, uno dei migliori risulta essere sicuramente il padre-amico, in particolar modo nelle confessioni rilasciate all’autore del documentario.
L’impostazione della serie è forse il suo vero punto di forza: mentre in The Office, benché geniale, risulti alquanto caotica, in Modern Family il tutto appare molto più studiato e organizzato. I momenti privati in cui i personaggi si confessano sono esilaranti, con l’obiettivo di farci scoprire più a fondo i loro caratteri e le strette relazioni che li legano. Insomma, senza dubbio la nomination come Miglior Comedy ai Golden Globe è ampiamente meritata, e il nostro consiglio è quello di seguirla assolutamente nel caso in cui voi siate amanti del genere. In caso contrario, provate a dargli un’occhiata!

Cougar Town

La nuova creatura di Bill Lawrence, l’ideatore di Scrubs, è Cougar Town, che vede il ritorno sul piccolo schermo di Courtney Cox, a distanza di anni di nuovo alle prese con una comedy dopo la breve e sfortunata parentesi di Dirt. A differenza di Modern Family (con cui condivide la serata e la rete di messa in onda), Cougar Town è senza dubbio una comedy molto più tradizionale: personaggi stereotipati e situazioni quotidiane. Quindi, in sostanza, è un prodotto da scartare? Assolutamente no, a meno che non pensiate che la tradizione sia per forza di cose un male.
Il titolo prende ispirazioni dalle cosiddette “cougar”, quelle donne di una certa età (35-40 anni) che si rilanciano nel mondo dei single a seguito di una sfortunata relazione conclusasi con il divorzio. Il più delle volte questa situazione le porta ad intrattenere nuove relazioni con ragazzi giovani e bellocci. Ed è proprio ciò che succede alla nostra Jules (Courney Cox): dopo aver divorziato dal marito, con un figlio adolescente a carico, decide, complici le sue amiche, di riprovare l’ebbrezza di una nuova relazione. Nonostante ciò, essendo una donna molto tradizionalista, Jules non sembra indifferente al suo vicino di casa, all’incirca della sua stessa età, ritrovatosi nella stessa situazione dopo il divorzio.
Sicuramente la scelta della protagonista è stata fondamentale per la buona riuscita del serial, incentrato principalmente su un solo personaggio: il carisma della Cox appare incredibilmente adatto alla parte che le è stata assegnata, senza dimenticare la straordinaria bellezza che, a quanto pare, è destinata a non sfiorire mai. Come nell’altra produzione di Bill Lawrence, comunque, anche qui si nota la grande importanza “comica” che viene data ai comprimari: per citare un esempio, in Scrubs erano straordinarie le scene con protagonisti JD e l’Inserviente. Allo stesso modo, in Cougar Town appaiono molto convincenti sia le amiche di Jules, Laurie e Ellie (interpretata da Christa Miller, moglie di Bill Lawrence e già protagonista in Scrubs nella parte di Jordan, la moglie del Dr. Cox), sia il vicino Grayson.

Accidentally on Purpose

Altra nuova proposta è Accidentally on Purpose che, similmente a Cougar Town, ripropone una vecchia conoscenza delle comedy americane, Jenna Elfman, interprete di Dharma nella fortunata serie tv “Dharma e Greg”. In un certo qual modo, questo serial ha in comune con Cougar Town anche il tema su cui si basa, benché venga trattato in modo diverso.
Billie è una giornalista all’alba dei trent’anni che proprio il giorno del suo trentesimo compleanno incontra Zack, un ventenne con il quale passa una notte di passione, forse per stigmatizzare l’arrivo dei fatidici 30. Qual è il problema? Che qualche tempo dopo Billie scopre di essere rimasta incinta del giovane Zack, con il quale nel frattempo non aveva più avuto niente a che fare. Nonostante i chiari problemi a cui potrebbe andare incontro, Billie decide di tenere il bambino, e Zack di prendersi le sue responsabilità di padre cercando di aiutarla in ogni modo, senza però fare coppia fissa.
Accidentally on Purpose appare essere la comedy più debole fra le tre presentate: il motivo è principalmente la banalità della trama, tratta da un libro, ma non particolarmente ispirata. Ciò che invece convince appieno è la protagonista: Jenna Elfman, che già si era fatta amare nei panni di Dharma, ripete la grande interpretazione che aveva proposto anni fa, portando praticamente solo sulle sue spalle il peso dell’intera serie.
Nonostante tutto, Accidentally on Purpose è una commedia spensierata, capace di far passare momenti di allegria ad ogni tipo di spettatore. Tutto ciò che deve dimostrare è se potrà o meno durare, e in caso positivo attraverso quali situazioni e novità.

New Comedy 09/10 - Speciale In sintesi, rispetto allo scorso anno abbiamo avuto un buon miglioramento per quel che riguarda le nuove comedy, principalmente dovuto alla scesa in campo (di nuovo) di esperti come Bill Lawrence, Courtney Cox e Jenna Elfman, senza però dimenticare la sorpresa Modern Family, una vera ventata di freschezza in un panorama volto un po' troppo verso la sit-com dura e pura.