Netflix

ONE PIECE, chi sono gli attori del live-action: un cast che ci piace

Scopriamo insieme chi sono gli interpreti della Ciurma di Cappello di paglia nel live-action di ONE PIECE targato Netflix.

ONE PIECE, chi sono gli attori del live-action: un cast che ci piace
Articolo a cura di

"Mettendo insieme i nostri sogni andremo in cerca dei nostri desideri" - We Are!

Sono queste le parole che nel 1999 introducevano gli spettatori al mondo di ONE PIECE, quelle della storica opening dell'anime tratto dall'omonimo manga di Eiichiro Oda, la cui pubblicazione iniziò appena due anni prima sulle pagine di Weekly Shonen Jump. Fu il primo tentativo di portare sullo schermo le incredibili avventure di Monkey D. Luffy, il ragazzo che sognava di diventare il Re dei Pirati e, ventidue anni dopo, eccoci qui a cercare nuovamente di diffondere la magia di quell'opera, questa volta in formato live-action.

In fase di sviluppo ormai da diversi anni, la serie Netflix di produzione occidentale ha solo recentemente reso noti i suoi primi interpreti (risale appena a qualche ora fa l'annuncio del cast del live-action di ONE PIECE), i membri originali della ciurma dei Mugiwara, e c'è ancora tanta strada da fare. Ma, nel frattempo, diamo un'occhiata più da vicino a chi presterà il volto ai componenti della ciurma più strampalata che ci sia.

Iñaki Godoy - Luffy

Classe 2003, 18 anni appena compiuti ed energia da vendere: è così che si presenta il giovane attore messicano scelto per interpretare il protagonista del live-action Netflix e, almeno a giudicare dal breve video di introduzione del cast postato sui vari account ufficiali, il ruolo del curioso e iperattivo Capitano sembra calzargli a pennello.

Seppur con poca esperienza alle spalle per quanto riguarda progetti conosciuti anche a livello internazionale (lo ricordiamo principalmente nella parte di Bruno nella serie Netflix Che fine ha fatto Sara), Godoy ha in realtà già preso parte a diverse serie tv in lingua spagnola, tra cui Sin miedo a la verdad (in cui ha recitato in 11 episodi) e La querida del Centauro (dove appare per ben 128 puntate). Considerando anche la probabile lunga durata della trasposizione Netflix, che se avrà successo ci accompagnerà per anni e anni a venire, si può dire che lo vedremo letteralmente crescere sullo schermo, come d'altronde anche gli altri giovani interpreti annunciati finora.

Mackenyu - Zoro

A proposito degli altri attori protagonisti, dove c'è Luffy non può che esserci anche Zoro, e l'abile spadaccino del live-action Netflix non sarà interpretato da Lewis Tan come volevano alcuni fan di ONE PIECE, ma da Mackenyu.

L'americano di origini giapponesi, figlio del compianto attore ed esperto d'arti marziali Sonny Chiba, è un volto noto del grande e del piccolo schermo, sia in occidente che in oriente. A 25 anni lo abbiamo già visto in numerose produzioni di vario genere, inclusi altri adattamenti live-action come quelli di Chihayafuru, Gunjou Senki e Tokyo Ghoul, ma anche in un blockbuster americano come Pacific Rim: La Rivolta (qui la nostra recensione di Pacific Rim La Rivolta). Con differenti tipologie di ruoli e un simile background alle spalle, è difficile pensare che possa deludere nei panni di quello che è praticamente il vicecapitano della Ciurma di Cappello di Paglia.

Emily Rudd - Nami

Probabilmente la più rinomata tra gli interpreti annunciati finora, e da tempo la più gettonata per accaparrarsi il ruolo della bella navigatrice, Emily Rudd è stata confermata come interprete di Nami, per la gioia di chi gridava a gran voce il suo casting.

Con i suoi 28 anni, l'attrice statunitense è tecnicamente la più "anziana" del gruppo, e ha iniziato la sua avventura sullo schermo partecipando a dei video musicali (come Touch di 3LAU feat. Luciana, o I had this thing di Röyksopp), per poi passare in TV, dove l'abbiamo potuta ammirare in serie come The Romanoffs, Dynasty, e presto anche in Hunters. Più di recente ha preso parte alla trilogia di film horror Netflix Fear Street, nel ruolo di Cindy Berman. Rudd ha certamente la presenza scenica e il carisma necessari per dar vita alla furba gatta ladra dell'East Blue, e non dubitiamo che possa regalarci una grande performance attoriale.

Usopp - Jacob Gibson

Il cecchino dei Mugiwara sarà invece l'attore di Greenleaf Jacob Gibson, che già dal videoannuncio ci ha mostrato quanto azzeccatopossa essere per il ruolo del bugiardo cronico che sogna di diventare un coraggioso guerriero del mare.

Oltre al fatto che è ovviamente molto giovane, non è noto quale sia esattamente la sua età, ma tra il 2018 e il 2020 è apparso in tv in prodotti seriali piuttosto conosciuti come All Rise, The Resident e il longevo medical drama di ABC Grey's Anatomy. E, sebbene si trattasse di fugaci apparizioni (della durata di un episodio ciascuna), queste lo hanno portato a comparire in ben quindici episodi tra la quarta e la quinta stagione del già citato show dell'Oprah Winfrey Network, Greenleaf. Resta ovviamente da valutare se le prime impressioni su Gibson saranno poi confermate o meno, ma per il momento sembra essere una scelta abbastanza solida.

Taz Skylar - Sanji

Arriviamo infine all'ultimo membro della ciurma annunciato nelle scorse ore, e forse anche il più discusso dal web finora: Taz Skylar. L'attore venticinquenne originario di Tenerife ha subito attirato l'attenzione dei fan per un motivo piuttosto semplice, la sua somiglianza con un certo rapper di fama mondiale...

Nel giro di pochissimi minuti è diventato virale il fatto che l'attore scelto per interpretare il cuoco dei Mugiwara ricordasse parecchio Eminem, portando alcuni a dire che, almeno visivamente, potesse calzare poco nel ruolo. Ma in realtà da un punto di vista prettamente fisico Skylar non ci starebbe affatto male nei panni dello chef donnaiolo; basterebbe aggiungere un ciuffo biondo e delle sopracciglia a ricciolo... E in quanto a talento, il ragazzo viene dal teatro (lo spettacolo Warheads, di cui è attore, sceneggiatore e produttore ha anche ricevuto una nomination ai prestigiosi Olivier Award), ma lo abbiamo visto anche al cinema in The Kill Team con Alexander SkarsgArd e Natt Wolff, in Villain, con Craig Fairbrass e George Russo, oltre che in Boiling Point con Stephen Graham. E qualcosa ci dice che potrebbe essere davvero una delle rivelazioni del live-action Netflix.

Questi, dunque, gli attori che sono riusciti a conquistare la produzione dello show che, insieme ad Oda, ha cercato in lungo e in largo per i sette mari coloro che più si avvicinassero ai personaggi nati dalla fantasia del mangaka (come ci ha tenuto a ribadire lo stesso Eiichiro Oda all'annuncio del cast di ONE PIECE) e che fossero in grado di materializzare in carne e ossa, con un po' d'aiuto da parte di trucco, costumi ed effetti speciali, gli eroi del folle mondo di ONE PIECE con i loro incredibili sogni. Se poi, sarà effettivamente così... Beh, non resta che attendere per scoprirlo.