Speciale Programmazione ABC 2011-2012

Vediamo che cosa proporrà il palinsesto ABC della stagione 2011/2012

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

PALINSESTO ABC 2011/2012

Siamo oramai giunti alla fine della stagione telefilmica ed i principali network televisivi hanno cominciato a rilasciare le loro programmazioni per la prossima stagione, mostrandoci così quando verranno trasmesse le nuove serie e svelandoci quali delle "vecchie" non ci saranno più. Tra questi network c'è anche la ABC e noi di SerialEye abbiamo ovviamente deciso di analizzare nello specifico la "schedule" del canale per il 2011/2012, come abbiamo già fatto per FOX ed NBC(trovate i link a fine articolo); vediamo quindi di scoprire insieme che cosa ci aspetta.

NEW DRAMAS

Charlie's Angels
Una delle serie di punta della nuova stagione telefilmica della ABC è "Charlie's Angels", un vero e proprio reboot della serie degli anni 70. Questo remake in chiave moderna è creato da Alfred Gough e Miles Millar, ormai storici creatori di "Smallville" nonché showrunners della serie per sette dei suoi dieci anni. I due hanno deciso di ricreare una serie sui tre angeli femminili senza utilizzare uno stile retrò ed affidandosi, almeno per il pilot, alle buone mani di Marcos Siega("Veronica Mars", Dexter, e The Vampire Diaries), che fungerà anche da executive producer e dovrebbe dirigere altri episodi della prima stagione.
Tre belle donne con diversi problemi, un ex poliziotto di Miami, un misterioso corridore di strada ed un ladro hanno l'opportunità di redimersi quando vengono reclutati da un anonimo miliardario chiamato Charlie Townsend, che utilizzerà tutti loro per risolvere dei crimini. I tre "angeli" sono interpretati da Minka Kelly(la Lyla Garrity di "Friday Night Lights"), Rachel Taylor(che ha già lavorato con la ABC in sette episodi di "Grey's Anatomy") e Annie Ilonzeh(praticamente una sconosciuta a parte qualche apparizione qua e là). La voce di Charlie sarà offerta da Robert Wagner, che in 81 anni di vita ha collezionato ben sei nomination ai golden globe.
Infine è bene far notare che tra i produttori della serie c'è anche Drew Barrymore, che ha recitato proprio nei moderni film delle "Charlie's Angels".
Limitandoci alle apparenze potremmo vedere in questa serie una sorta di "Nikita della ABC", ma visto che è pur sempre un progetto nato da Gough & Millar, sarebbe giusto dare ai due almeno un minimo di fiducia.

Good Christian Belles
Il secondo telefilm, originariamente intitolato "Good Christian Bitches", esattamente come i libri omonimi da cui è tratta la serie, è stato poi rinominato a causa di lamentele sollevate da alcune persone di religione cristiana, nonché da alcuni avvocati che ritenevano troppo problematico il riferirsi alle donne con la parola "Bitches", diventando così "Good Christian Belles". La serie è incentrata su Amanda Vaughn(interpretata da Leslie Bibb di "Popular"), una donna che ritorna nella sua città natale, Dallas, dovendo così affrontare i peccati del proprio passato. Una volta classica cheerleader snob e perfida, Amanda è tornata dove è cresciuta dopo che il suo matrimonio si è concluso con uno scandalo e cercherà di sistemarsi nella sua nuova vita, occupandosi dei suoi due figli e delle persone che facevano parte del suo passato. Onestamente tra tutte le nuove serie della ABC, "Good Christian Bitches", anzi "Good Christian Belles", sembra proprio una di quelle meno interessanti(alcuni direbbero per niente interessanti).

Missing
Tra le serie invece potenzialmente più interessanti(almeno come plot principale) c'è "Missing", serie incentrata su una madre alla ricerca del figlio, in Italia per studio, scomparso senza lasciare tracce apparenti. Becca Winstone(interpretata da Ashley Judd di "Heat" e "Crossing Over"), sarà costretta a viaggiare per l'Europa per ritrovare il figlio, finendo al centro di una serie di eventi davvero sorprendenti. A otto anni Michael, il figlio di Becca, dovette assistere all'omicidio del padre, l'agente della CIA Paul Winstone; ora dieci anni dopo ci verrà mostrato fin dove una madre è disposta a spingersi per il proprio figlio. Chiedendoci se gli sceneggiatori ed i produttori abbiano giocato più volte Heavy Rain o se abbiano visto un po' troppe volte "Changeling" di Clint Eastwood, vi informiamo che la serie sarà curata da Gregory Poirier, regista e sceneggiatore di "Tomcats"(I Gattoni in Italia), demenziale(anche troppo) film con Jerry O'Connell. Chissà che questa serie non possa avere un approccio drammatico interessante ed allo stesso tempo delle svolte "misteriose" che possano tenere il livello d'interesse su livelli di sufficienza.

Once Upon A Time
Per quanto riguarda invece "Once upon a Time", parliamo di una serie inventata da due produttori di Lost, Adam Horowitz e Edward Kitsis, dove i mondi delle storie folcloristiche e i giorni moderni stanno per scontrarsi. La protagonista è Emma Swan(la bella Jennifer Morrison di "House" e How I Met Your Mother), una ragazza di ventotto anni con un passato problematico che si ritrova in una piccola città dove la magia e il mistero delle favole potrebbero essere reali. Nel cast anche Ginnifer Goodwin di "Big Love" (HBO) e il pressochè sconosciuto Josh Dallas.

MORE NEW DRAMAS

Pan Am
Ambientata negli anni 60, "Pan Am" è un insolita serie che avrà a che fare con passione, gelosia e spionaggio, a 30,000 piedi di altezza. Pan Am è il nome più importante nel mondo delle compagnie aeree, con aerei sciccosissimi, piloti incredibili e le donne più desiderabili al mondo come hostess. Questi uomini e queste donne non solo sono giovani ma devono anche essere ben educati e colti, venendo addestrati per gestire ogni tipo di situazione, dalle emergenze in volo alle avances indesiderate. La protagonista è Christina Ricci, che ci prova con la TV, affiancata da Kelli Garner, Annabelle Wellis e Michael Mosley, in questa insolita serie curata da Thomas Schlamme, executive producer di "The West Wing" e Jack Orman, executive producer di "E.R.".

Revenge
"Revenge" vede invece Emily Van Camp("Everwood) in una nuova serie, dopo i 75 episodi di "Brothers & Sisters". La Van Camp è Emily Thorne, una ragazza che arriva in una comunità piena di persone che non sanno che lei è lì semplicemente per ottenere una vendetta nei confronti di coloro che hanno distrutto la sua famiglia. La comunità infatti non è esattamente nuova per Emily, visto che è il posto dove lei ha passato la sua infanzia, fino a quando qualcosa di brutto non è successo, rovinando la vita e la reputazione della sua famiglia. Nel cast anche Madeleine Stowe("We Were Soldiers e "Twelve Monkeys") e Connor Paolo di "Gossip Girl", l'improbabile ed inutile fratello depresso di Blake Lively nella serie. "Revenge" è creata da Mike Kelley("Jericho" e "Swingtown") insieme a due produttori di "Twilight"...siete avvisati.

Scandal
Arriva dai creatori di "Grey's Anatomy" e "Private Practice" ed è una serie incentrata sulla vita e il lavoro di una Professional Crisis Manager e del suo staff disfunzionale. Se si finisce nei guai, c'è solo una persona che si può chiamare: Olivia Pope(Kerry Washington). Olivia è una risolutrice di problemi ed ogni settimana, insieme al suo team, ci farà respirare nuovi casi critici che dovranno essere fermati prima che si trasformino in veri e propri disastri. "Scandal" è creato da Shonda Rhimes e Betsy Beers e oltre a Kerry Washington vedrà nel cast Tony Goldwyn, Ian Cusick di "Lost" e Liza Weil di "Gilmore Girls".

The River
Per quanto concerne "The River", si tratta di una serie che ha come protagonista Emmett Cole(Bruce Greenwood), un esperto di natura nonché personaggio televisivo(un po' alla Bear Grylls), che gira il mondo accompagnato dalla moglie Tess(Leslie Hope di 24) e da suo figlio Lincoln(Joe Anderson di "Control" e "The Crazies"), filmando quello che diventerà uno degli show più popolari della TV. Dopo che Cole scomparirà nel fiume Amazon, la sua famiglia, i suoi amici e la sua crew si lanceranno in un misterioso e mortale viaggio per ritrovarlo. "The River" è prodotto dalla Amblin di Steven Spielberg ed è creato da Michael Green(creatore di "Kings" nonché co-producer di 33 episodi "Heroes"), mentre la regia del pilot è stata affidata a Jaume Collet-Serra, regista del remake di "House of Wax", di "Orphan" e "Unknown".

COMEDY

La ABC ha anche una line-up per quanto riguarda il genere comedy e c'è da dire che sembra decisamente più interessante di quella "Drama".

Last Man Standing
"Last Man Standing" vede il ritorno di Tim Allen alla ABC in questa nuova comedy firmata Jack Burditt("30 Rock"). Mike Baxter è il direttore del marketing di un iconico negozio di sport, lui ama avere delle avventure mentre viaggia per lavoro guidando un pick-up. Mentre Mike è il re della montagna al lavoro, a casa è invece dominato dalle donne, da sua moglie Vanessa e dalle sue tre figlie: la ventiduenne Kristin, la diciassettenne Mandy e la quattordicenne Eve. Vanessa torna a lavorare dopo anni passati a fare la casalinga e questo comporterà il fatto che Mike dovrà occuparsi delle situazioni "genitoriali" ora più che mai. Nel cast ci sono anche Nancy Travis, Hector Elizondo("Chicago Hope"), Kaitlyn Dever, Molly Ephraim e Alexandra Crosney.

Man Up
"Man Up" invece vede tre uomini alla ricerca del loro "macho" interiore, cercando di ridefinire ciò che significa essere "dei veri uomini". Tra i protagonisti c'è Will(Mather Zickel di The Cape), suo nonno ha combattuto nella seconda guerra mondiale, suo padre ha combattuto in Vietnam e lui combatte con la PS3 giocando a Call of Duty. Will, Craig e Kenny cercheranno di scoprire cosa significa essere un uomo al giorno d'oggi chiedendosi anche "Che cosa farebbe Tobey Maguire in una situazione del genere?". Il cast vede le presenze di Teri Polo("West Wing"), Dan Fogler, Amanda Detmer Erika Fitzgerald e Christopher Moynihan, quest'ultimo anche produttore e sceneggiatore della serie.

Suburgatory
"Suburgatory" è incentrato su un padre single, George, che vuole solo il meglio per la sua figlia sedicenne, Tessa, quindi quando trova dei preservativi appartenenti alla figlia decide che si devono trasferire dal loro appartamento a New York City per andare in una casa in periferia. Nonostante Tessa veda solo prati curati in modo maniacale e mamme di plastica in stile Frankenstein, vivere in periferia potrebbe avvicinare padre e figlia come mai prima d'ora. Jane Levy è Tessa, Jeremy Sisto("Law & Order", "Six Feet Under") è George ed i due sono affiancati nel cast da Alan Tudyk, Carly Chaikin, Allie Grant e Cheryl Hines, in questa serie single-camera creata da Emily Kapnek e diretta(almeno per quanto riguarda il pilot) da Michael Fresco("Raising Hope).

Work It
"Work It" è invece un comedy decisamente particolare. La serie si concentra su due uomini, due venditori d'auto disoccupati, che realizzano di vivere in un mondo di donne. I due decidono di trovarsi un lavoro, dovendosi però travestire da donne per trovare degli impieghi come rappresentanti farmaceutici. In questa situazione assurda i due diventeranno anche uomini migliori, mariti e padri, riuscendo anche ad apprezzare il bar dove spendono le loro notti, trasformandolo un po' nel loro santuario, dove possono essere loro stessi. La struttura di questa serie comedy è ovviamente ispirata a "Some Like it Hot", storica pellicola comedy di Billy Wilder con Jack Lemmon, Marilyn Monroe e Tony Curtis. I due protagonisti sono Amaury Nolasco(Fernando Sucre di "Prison Break") che interpreta Angel e Ben Koldyke("How I Met Your Mother") che interpreta Lee. Nel cast ci sono anche Rebecca Mader("Lost) e Rochelle Haytes("The Forgotten"); la serie è prodotta e scritta da Andrew Reich e Ted Cohen("Friends" e "Rules of Engagement").

APARTMENT 23

Un capitolo a parte, anzi un paragrafo, andava dedicato ad "Apartment 23", anche conosciuto come "Don't trust that Bitch in Apartment 23", serie comedy creata e scritta da Nahnatchka Kahn, che ha lavorato come co-producer di "American Dad" ed in passato ha anche lavorato a quattro episodi di "Malcolm in the Middle". Già queste credenziali basterebbero per attirare l'attenzione su questa serie, prodotta da Jason Winer("Modern Family"), Dave Hemingson("American Dad", "How I Met Your Mother") e Jeff Morton("Modern Family"), però non è tutto. Questo nuovo telefilm ha attirato su di se l'interesse generale per un particolare di non poco conto: il ritorno, in pianta stabile in una serie, di una vera e propria leggenda telefilmica. Stiamo ovviamente parlando di James Van Der Beek, "The Beek" per gli amici, meglio conosciuto come Dawson Leery. Recentemente il talentuoso attore(ma davvero troppo sottovalutato) si era reso protagonista di alcuni video ironici dove interpretava una versione "alterata" di se stesso, aprendo anche un sito chiamato jamesvandermemes.com, dove lui stesso prendeva in giro la famosa "gif di Dawson" in lacrime. Dopo aver parlato con i produttori del progetto "Apartment 23", tutti insieme hanno trovato il personaggio perfetto per James all'interno di questa serie. Infatti James Van Der Beek interpreterà...wait for it...non muovetevi...James Van Der Beek! Il suo personaggio è una versione decisamente modificata di se stesso, un attore che usa il fatto di essere stato l'iconico Dawson Leery per rimorchiare le ragazze. Lui è il migliore amico gay, ma etero, di Krysten Ritter("Gilmore Girls", Breaking Bad) che interpreta Chloe, la protagonista femminile che sarebbe la "bitch" dell'appartamento 23; nel cast ci sono anche Dreama Walker, Eric Andrè e Michael Blaiklock. Insomma, una serie creata da chi ha lavorato a prodotti irriverenti e divertenti come "American Dad" avrebbe avuto una buona dose di hype già di per sé, se poi aggiungiamo una punta di diamante come James Van Der Beek nel ruolo di James Van Der Beek, con un sacco di citazioni direttamente da "Dawson's Creek", come promesso dai produttori, ci ritroviamo davanti il comedy più promettente della prossima stagione telefilmica.

RETURNS & WEEK SCHEDULE

Ovviamente è giusto citare anche le serie della ABC che sono state rinnovate per un'altra stagione. Al lunedì ci sarà ancora l'accoppiata "Dancing with the stars" e "Castle", mentre sono stati confermati anche "Cougar Town", che arriverà in midseason, "Modern Family" e "Happy Endings", comedy tutto sommato seguibile con la bella Elisha Cuthbert e Zachary Knighton. Ovviamente non mancheranno "Grey's Anatomy", "Private Practice" e "Desperate Housewives", con inoltre i rinnovamenti di "The Middle" e "Shark Tank". Di seguito vi lasciamo al palinsenso ABC completo della stagione 2011/2012.

LUNEDI'

20: Dancing with the Stars
22: Castle

MARTEDI'

20: Last Man Standing
20:30: Man Up
21: Dancing with the Stars
22: Body of proof

MERCOLEDI'

20: The Middle
20:30: Suburgatory
21: Modern Family
21:30 Happy Endings
22: Revenge

GIOVEDI'

20: Charlie's Angels
21: Grey's Anatomy
22: Private Practice

VENERDI'

20: Extreme Makeover: Home Edition
21: Shark Tank
22: 20/20

DOMENICA

19: America's Funniest Home Videos
20: Once Upon A Time
21: Desperate Housewives
22: Pan Am

A sorpresa nuove serie come "Good Christian Belles", "Missing", "The River" e "Apartment 23" si uniranno al palinsesto della ABC solo nella midseason.

Programmazione 2011-2012 THE BEEK FROM THE CREEK Onestamente il palinsesto della ABC pare ancora una volta molto poco interessante e decisamente votato al commerciale, se pur non in modo estremo. Le serie drama lasciano molto a desiderare e non brillano assolutamente per originalità, mentre per quanto riguarda la parte comedy della programmazione ci sono decisamente più speranze, con il già confermato “Happy Endings” e soprattutto con l'attesissimo “Apartment 23” con un leggendario James Van Der Beek che nel ruolo di se stesso(o quasi) ruberà sicuramente “lo show” a tutti. La ABC comunque sembra puntare più che altro su dei volti conosciuti come lo stesso “The Beek” ma anche come Christina Ricci e Tim Allen, piuttosto che sulla qualità vera e propria delle serie. Non ci resta che aspettare comunque, attendere, per scoprire cosa ci riserverà(in positivo e in negativo) il palinsesto ABC della stagione 2011/2012.