RaiPlay: 5 serie da guardare gratis sulla piattaforma streaming

Ecco i nostri consigli per cinque titoli da guardare (o riguardare) gratuitamente sulla piattaforma digitale della TV di Stato.

RaiPlay: 5 serie da guardare gratis sulla piattaforma streaming
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Tanti sono i programmi offerti dalla piattaforma digitale RaiPlay, sia sul fronte delle produzioni originali, sia su quello della serialità televisiva. Proprio su questo versante, settimana dopo settimana, il network della televisione di Stato aggiorna con regolarità il proprio catalogo, nell'intento di competere con i giganti mondiali dello streaming. Vogliamo quindi consigliarvi cinque serie TV da guardare (o rivedere) gratuitamente.

The Good Doctor

La creatura catodica di David Shore viene proposta in streaming in formato completo. Alla base delle vicende, le avventure del Dr. Shaun Murphy, interpretato da Freddie Highmore (in onda ultimamente anche sulla generalista con la serie Leonardo, di cui vi invitiamo a scoprire i pregi nella nostra recensione di Leonardo), chirurgo specializzando affetto da un disturbo pervasivo dello sviluppo.

Le sue innate abilità, tra cui un'eccellente memoria fotografica e l'imprevedibile empatia, ne fanno un protagonista carismatico. Da segnalare l'ottima qualità della sceneggiatura e la supervisione medica alla base di ogni caso clinico presentato (così come già avvenuto, in passato, per House).

The Resident

Rimanendo in tema medical drama, il Chastain Park Memorial Hospital di Atlanta è l'ambientazione della serie che ha come protagonista l'intraprendente dottor Conrad Hawkins (interpretato da Matt Czuchry).

Amy Holden Jones, Hayley Schore e Roshan Sethi sono i creatori di un prodotto catodico apparentemente uniforme agli omologhi di genere, in grado tuttavia di distinguersi per l'imprevedibile intreccio tra romance e thriller. Un gradito mix di generi, condito da una sceneggiatura all'altezza delle aspettative.

Absentia

La storia dell'agente dell'FBI Emily Byrne è al centro della narrazione di questa particolare coproduzione statunitense-israeliana. La protagonista, interpretata da Stana Katic, dà vita ad una serie di vicissitudini cariche di pathos e colpi di scena, a partire dalla peculiare condizione psicologica nella quale piomba dopo aver rimosso gli avvenimenti cronologicamente collocati sei anni prima, al momento dell'incipit.

AXN ha rilanciato con entusiasmo lo script proposto un lustro fa da Matt Cirulnick e Gaia Violo, producendo uno show che non può essere ignorato dagli amanti dei più classici polizieschi.

Beforeigners



La serie, targata HBO e creata da Eilif Skodvin e Anne Bjørnstad, è un'esclusiva RaiPlay. I Beforeigners sono uomini provenienti dal passato e improvvisamente catapultati nel XXI secolo.

L'integrazione con i veri "contemporanei" rappresenta il trampolino di lancio della bizzarra narrazione, molto convincente e ritmica nonostante il presupposto assurdo. L'espediente distopico risulta ben riuscito, soprattutto quando al plot vengono aggiunti interessanti (e graditi) riferimenti storici, molto ben incastonati nello screentime.

Foodie Love

Concludiamo questa cinquina con un titolo più spensierato, dai toni romantici e divertenti. Esclusiva RaiPlay, la serie trae il titolo dall'omonima app, teatro virtuale dell'incontro tra i due protagonisti, i più classici lui e lei interpretati rispettivamente da Guilermo Pfening e Laia Costa.

L'intreccio tra cucina, storie d'amore e social network è la promettente base di partenza di un titolo destinato a regalare leggerezza senza risultare inconsistente.