Comic-Con 2014

Speciale SDCC - The Big Bang Theory

Pur privo del divertente cast, il panel al San Diego Comic-Con 2014 ha rivelato qualche interessante curiosità sull'ottava stagi

Speciale SDCC - The Big Bang Theory
Articolo a cura di

The Big Bang Theory è senza dubbio la sit-com degli ultimi anni e, nonostante una discreta anzianità ormai sul groppone (gran parte delle situation comedy non riesce a superare la sesta/settima stagione infatti), siamo di fronte ad una serial televisivo che riesce ancora ad ottenere grossi consensi da parte del pubblico, specialmente quello giovane e un po’ geek. Il successo è dovuto non solo alla brillante idea dei creatori e sceneggiatori, ma anche all’alchimia instauratasi tra gli attori del cast e quindi tra i personaggi della serie. Impossibile non rivederci l’eterogeneo sestetto comico di Friends, che a suo modo rivoluzionò il genere four cameras così come lo conoscevamo.
Come ogni anno, alcuni membri del cast e della troupe di The Big Bang Theory si sono riuniti al San Diego Comic-Con per incontrare i giornalisti e il pubblico, scherzando, giocando, ma anche anticipando qualcosa sull’ottava stagione in arrivo il prossimo 22 di settembre.

ROCK-PAPER-SCISSORS-LIZARD-SPOCK

Panel particolare quello di quest’anno, che non vede la partecipazione dell’intero cast della serie, come di consuetudine, ma solo quella di Steven Molaro, produttore esecutivo, e Bill Prady, creatore e sceneggiatore della sit-com (alla base pare ci siano questioni di rinnovo contrattuale, attualmente in fase di negoziazione). Presente all’appello naturalmente anche Wil Wheaton, volto celebre di Star Trek: the Next Generation (che in TBBT interpreta sé stesso e spesso canzonato proprio per l’importante ruolo nella popolare science fiction) nonché importante volto del network Geek and Sundry, fiero sostenitore e figura di spicco della cosiddetta nerd TV.

L’incontro con i giornalisti e i fan si apre con un divertente siparietto musicale dove le attrici Riki Lindhome e Kate Micucci (entrambe hanno recitato in alcune puntate delle otto stagioni) hanno cantato If I didn’t have you, la deliziosa canzone che Howard (Simon Helberg) aveva dedicato a Bernadette (Melissa Rauch) nell’episodio intitolato The Romance Resonance (stagione 7, episodio 6).

Prima di tutto vogliamo precisare che si tratta di una bufala quella che vedrebbe l’attore Jim Parsons, interprete di Sheldon lasciare il cast della famosa sit-com a causa di un litigio con il collega ed amico Johnny Galecki/Leonard: un altro esempio di come i social network possano trasformare la notizia di satira in pseudo-giornalismo. L’attore sarà ovviamente personaggio fisso anche nell’ottava stagione anche se dovremo ancora attendere un paio di mesi per scoprire come farà ritorno in scena.

Uno dei temi caldi del panel è naturalmente il matrimonio tra Leonard (Johnny Galecki) e Penny (Kaley Cuoco), ma Prady precisa subito che non è priorità degli sceneggiatori e che dovremo pazientare ancora un po’ prima di vedere i due uniti “finché morte non li separi”. Gli autori spiegano, tra le altre cose, di non voler ancora rivelare il cognome di Penny e che probabilmente verrà mantenuto il segreto fino all’ultimo (un piccolo dettaglio, questo del cognome, che i più attenti fan della serie televisiva avranno sicuramente notato). Si parla poi delle altre due coppie, quella già sposata e quella “bizzarra”. I fan fanno pressioni per sapere se Howard e Bernadette hanno intenzione di avere un bebè, ma la cosa viene immediatamente smentita, senza però rilasciare altre informazioni circa i neo sposini. Nel rapporto tra Amy (Mayim Bialik) e Sheldon (Jim Parsons) non sembrano essere previste particolari svolte, come per altro conferma anche Bill Prady. Il creatore della serie dice infatti che la scena del bacio tra Amy e Sheldon sul treno (stagione 7 episodio 15) era stata girata in due versioni differenti: quella che abbiamo visto su schermo e una più romantica e con maggior enfasi circa il rapporto tra i due. Sheldon è infatti un personaggio molto amato dal pubblico e cambiarne anche solo parzialmente alcuni tratti caratteriali potrebbe rivelarsi difficile, rischioso e anche controproducente.

Wheaton è oggetto di alcune domande da parte dei presenti: conferma di essere molto in sintonia con il suo personaggio del serial, in particolare quello raccontato dai più recenti episodi, in veste cioè di nuovo amico di Sheldon, vicino anche anche a Penny. C’è stato qualche minuto per parlare anche di Stuart (Kevin Sussman), il proprietario del negozio di fumetti e personaggio al quale molti si sono particolarmente affezionati. Il produttore assicura che il negoziante sarà più che mai presente anche nella nuova stagione, tranquillizzando inoltre i presenti affermando che “ci sarà un nuovo negozio di fumetti.”

The Big Bang Theory - Stagione 8 Un po’ come Friends, già citata a inizio articolo, anche la serie televisiva creata da Chuck Lorre e Bill Prady inizia, all’alba dell’ottava stagione, ad accusare i primi segni di vecchiaia, soprattutto a causa di attori che faticano a vestire i rispettivi ruoli. Inoltre, se il singolo episodio settimanale funziona ancora molto bene e gli indici di ascolto sono sempre alti, il plot nel suo complesso pare invece soffrire di una certa “stasi”, seppur alla luce dei più recenti e importanti avvenimenti, tra cui il fidanzamento ufficiale tra Leonard e Penny e la nuova fiamma di Raj. Naturalmente siamo ansiosi di vedere quali sorprese potrà rivelarci l’ottava stagione - la cui produzione è stata attualmente messa in pausa - della sit-com più amata dai nerd di tutto il mondo: certo speriamo in una narrazione un po’ meno spiccia e qualche colpo di scena ad alimentare il tutto. Nel corso del panel è stato anche mostrato un finto trailer promozionale relativo al film di Penny, “Serial Ape-Ist 2: Monkey See, Monkey Kill”. Potete visualizzarlo su Youtube.