Comic-Con 2014

Speciale SDCC - Vikings

Il panel dello show targato History, con qualche spoiler sulla season 3 in arrivo nel 2015.

Articolo a cura di

Vikings ha dimostrato di essere una delle più solide produzioni televisive degli ultimi due anni, una serie di matrice storica ad alto budget realizzata e messa in onda dal canale History (conosciuto precedentemente come The History Channel) per A+E Networks. La fiction racconta le vicende di Ragnar Lothbrok, un leggendario re vichingo che avrebbe regnato sulle regioni scandinave delle attuali Svezia e Danimarca nella metà dell’VIII secolo d.C. La veridicità circa la sua esistenza e le imprese da lui compiute sono in realtà ancora materia di dibattito per storici ed esperti, ma reperti e documenti scritti a noi pervenuti dipingono Ragnar come un conquistatore e un eroe dal grande fascino, protagonista perfetto per un film o una serie televisiva (in tal caso è doveroso ricordare il film del 1958 The Vikings, diretto da Richard Fleischer con protagonisti Ernest Borgnine, Kirk Douglas e Tony Curtis).
Il panel all’edizione 2014 del San Diego Comic-Con ha visto la partecipazione dei principali attori del cast e alcuni membri del team di produzione, tutti pronti a rilasciare qualche succosa informazione sulla terza stagione programmata per i primi mesi del 2015.

BELLUM QUOD RES BELLA NON SIT

Oltre alla storia di Ragnar e della sua famiglia, la fiction storica scritta e ideata da Michael Hirst narra dell’invasione dell’Europa cristiana da parte delle popolazioni scandinave negli ultimi secoli dell’alto medioevo. È un periodo storico sconvolto dalle guerre e dalle razzie, tinto dal sangue e scosso dalla violenza. Ma sebbene il detto dica che “la guerra (bellum in latino) si chiama così benché non sia cosa bella”, ad Hollywood sanno bene che il sangue e violenza fanno spettacolo e audience. Le prime due stagioni sono state una rivelazione, con un crescendo sia dal punto di vista narrativo che per quanto riguarda qualità di scenografie e fotografia. Gran parte del merito lo dobbiamo al grande cast, così come alla grande cura per i dettagli e la ricostruzione storica di abiti, abitazioni, usi e costumi dell’epoca.

All’ultimo Comic-Con di San Diego sono intervenuti alcuni degli attori, tra cui il modello australiano Travis Fimmel, con il suo sempre più numeroso seguito di fan. L’attore ha rivelato ai microfoni che nella prossima stagione ci saranno diversi sottili cambiamenti, a partire dal nuovo ruolo di alcuni personaggi chiave: Ragnar è un re ora, e come tale dovrà comportarsi con i suoi sudditi ma anche con i suoi nemici; allo stesso modo Lagertha (Katheryn Winnick) diventerà uno Jarl più responsabile e presente.

Durante il panel è stata annunciata la morte di uno dei personaggi del cast principale (a metà stagione), una cosa che non stupisce più di tanto nelle produzioni televisive odierne, a maggior ragione se parliamo di un serial basato su fatti storici e che non è pura fiction. D’altra parte, chi ha dato uno sguardo alla pagina Wikipedia relativa al conquistatore e re vichingo sa bene come proseguiranno le vicende raccontate nella serie.

Rollo (Clive Standen) è un personaggio che si è evoluto molto nei venti episodi fino ad ora trasmessi: nella terza stagione sarà ugualmente importante e dovrà combattere per riguadagnare completamente la fiducia del fratello.

Le battaglie si faranno più crude, violente e sanguinose, o “pazze” (crazier) per citare il termine utilizzato da Alexander Ludwig che nella serie interpreta il giovane Bjorn, figlio di Ragnar. Per i nuovi episodi verranno inoltre introdotti dei nuovi personaggi storici, tra cui l'Imperatore Carlo di Francia (Lothaire Bluteau) e la Principessa Gisla (Morgane Polanski), che porteranno inevitabilmente a nuovi scontri e confronti, non solo sul campo di battaglia.

Vikings - Stagione 3 Le prime due stagioni di Vikings ci hanno letteralmente tenuto con gli occhi incollati allo schermo. Dopo le gustose anticipazioni dell’ultima edizione del Comic-Con non possiamo che restare fiduciosi nella produzione firmata History. Per poter vedere i dieci episodi della terza stagione dovremo però aspettare altri sei mesi: probabilmente altre gustose informazioni trapeleranno prima della première.