Marvel

Secret Invasion: aspettative e anticipazioni sulla serie TV Marvel

Cosa possiamo aspettarci dalla serie con protagonisti Samuel L. Jackson e Ben Mendelsohn? Ecco tutto quello che sappiamo sul progetto.

Secret Invasion: aspettative e anticipazioni sulla serie TV Marvel
Articolo a cura di

Nell'aprile del 2008, un mese prima che Jon Favreau inaugurasse il Marvel Cinematic Universe con il suo Iron Man, l'universo fumettistico della Casa delle Idee presentava quello che un decennio più tardi sarebbe diventato uno dei crossover più richiesti dai fan come prossimo grande evento da trasporre sul grande schermo. Si parla infatti di un adattamento di Secret Invasion per la Fase 4 ormai da qualche anno, ovvero da quando l'Infinity Saga ha iniziato ad avviarsi verso la sua conclusione, che potete ritrovare nella nostra recensione di Avengers Endgame.

Lo scorso dicembre, approfittando dell'esplosivo Investor Day della Disney, Kevin Feige ne ha annunciato finalmente l'arrivo con una svolta inaspettata: l'evento firmato da Michael Brian Bendis farà da base per una serie TV targata Disney+. Anticipato come progetto incentrato sul Nick Fury di Samuel L. Jackson, lo show seguirà l'ex direttore dello S.H.I.E.L.D. e Talos (Ben Mendelsohn), il leader degli Skrull introdotto in Captain Marvel, alle prese con una fazione della razza aliena mutaforma che si è infiltrata di nascosto nel pianeta Terra. Scopriamo dunque insieme tutto ciò che sappiamo e che possiamo aspettarci da Secret Invasion. Prima di partire, vi avvertiamo che l'articolo contiene spoiler su Spider-Man: Far From Home e in generale sui capitoli precedenti del MCU.

Di chi ti puoi fidare?

Per chi non lo sapesse, la celebre run a fumetti scritta da Bendis e disegnata da Leinil Yu racconta appunto dell'invasione planetaria degli Skrull che, grazie alla loro capacità di assumere le sembianze di qualunque persona desiderino, riescono a infiltrarsi tra i ranghi dell'esercito americano - come d'altronde abbiamo già visto nel film con Brie Larson -, dei governi mondiali e degli stessi Vendicatori, i quali si ritrovano ad affrontare una minaccia silenziosa e invisibile che li farà dubitare l'uno dell'altro. Mentre i dettagli principali sulla trama della serie sono ancora tenuti sotto segreto - e probabilmente così rimarranno ancora per molto tempo, visto il potenziale stravolgimento dell'universo che potrebbe derivare dagli eventi di Doctor Strange in the Multiverse of Madness e affini -, Feige ha anticipato che lo show manterrà gli elementi di paranoia politica presenti nell'opera originale; un aspetto basato su risvolti inaspettati e colpi di scena che, restando in casa Marvel Studios, è stato già reso con efficacia in Captain America: The Winter Soldier dei fratelli Russo.

Da Marvel ci aspettiamo però anche una certa innovazione. Descrivendo la Fase 4, l'architetto del franchise ha infatti presentato molti titoli, tra cui la recentemente conclusa WandaVision, come "qualcosa di diverso da tutto ciò che abbiamo fatto finora", ed è anche il caso di questa Secret Invasion, il cui formato televisivo, a quanto pare, è stato scelto proprio per questo motivo: sorprendere gli spettatori. Tuttavia, se inizialmente era lecito attendersi un grande evento dalla portata anche solo lontanamente paragonabile a quella del fumetto di riferimento (un po' come accaduto per Civil War), alla luce di alcune recenti dichiarazioni di Feige il nostro consiglio è quello di ridimensionare le aspettative.

Meno crossover e più spazio ai protagonisti

Durante un'intervista dello scorso gennaio, infatti, il produttore ha affermato senza giri di parole che la serie non sarà un vero e proprio crossover in stile Avengers. "Nei fumetti di Secret Invasion ci sono più personaggi di quanti ne abbiamo radunati in Endgame. Non è una storia di quel tipo, ma sarà una bella vetrina per Sam Jackson e Ben Mendelsohn. Il nostro obiettivo è quello, piuttosto che pensare a come inserire più personaggi possibile" . Cionondimeno è assai improbabile che i Marvel Studios si lascino sfuggire l'occasione di sfoderare qualche pezzo grosso del franchise, e la maggiore ‘indiziata' in questo senso è la già citata Captain Marvel: vista la volontà di collegare le proprie serie TV ai capitoli cinematografici (vedi WandaVision e Doctor Strange 2), infatti, è possibile che la nuova avventura della supereroina di Brie Larson passi anche per gli eventi di Secret Invasion.

Lo stesso vale inoltre per Maria Hill, che abbiamo visto essere stata sostituita (intenzionalmente) da uno Skrull nella scena post-credit di Spider-Man: Far From Home, e Monica Rambeau, altro personaggio confermato nel sequel di Captain Marvel. Per quanto riguarda le new entry, invece, la serie ha da poco accolto nel cast Kingsley Ben-Adir nel ruolo di un antagonista principale e due attrici di alto richiamo come la premio Oscar Olivia Colman ed Emilia Clarke, terza star di Game of Thrones ad approdare nel MCU dopo Richard Madden e Kit Harington (Gli Eterni).

Se per il primo possiamo dare per scontato che si tratterà di uno Skrull (magari Kl'Rt o Kly'bn), per le altre due si aprono diversi scenari, uno dei quali porta dritto al debutto di Abigail Brand, l'amatissimo comandante dello S.W.O.R.D. che è attualmente alla guida dell'organizzazione nell'omonimo fumetto della Casa delle Idee e che molti hanno associato proprio alla Madre dei Draghi. Per ulteriori conferme, tuttavia, non ci resta che attendere i prossimi annunci dello studio.

Come indicato dall'ordine cronologico delle serie Marvel diffuso in occasione dell'Investor Day, Secret Invasion approderà sulla piattaforma streaming subito dopo She-Hulk e Moon Knight, le cui riprese partiranno nei prossimi mesi in vista di un'uscita nel 2022. Nessuna data è ancora stata confermata, ma a giudicare dalla quantità di titoli che lo studio si è prefissato di pubblicare su base annuale è molto probabile che i fan potranno godersi la serie con Samuel Jackson entro la fine del prossimo anno. Magari già in estate, se Disney+ deciderà di mantenere una distribuzione simile a quella adottata con WandaVision, The Falcon and the Winter Soldier e Loki. Quali sono le vostre aspettative nei confronti del progetto? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti!