Serie TV: i migliori episodi del 2018

È giunto il momento di scoprire quali sono stati i momenti più belli ed emozionanti delle serie TV di quest'anno...

speciale Serie TV: i migliori episodi del 2018
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Una delle cose belle del linguaggio seriale è la possibilità di poter estrarre da una narrazione singoli elementi, carichi di senso di per sé e trattarli come esistenze autonome pur essendo tessere di una visione più grande e complessa. Momenti facilmente identificabili come essenziali, fondamentali, pieni di significato, senza dover necessariamente aver presente tutto il quadro completo. Diventa quindi un esercizio divertente e stimolante il ragionare sui momenti più intensi e significativi dell'anno ad episodi, perché ognuno avrà attimi che gli sono rimasti particolarmente impressi. Di seguito quelli che secondo noi sono gli episodi più belli del 2018. Voi quali altri ricordate maggiormente?

Atlanta: Robbin' Season 2x06, Teddy Perkins

L'eccezionalità della creatura di Donald Glover è racchiusa tutta dentro questo episodio. Mettendo da parte per un attimo le atmosfere urbane da ghetto, Atlanta si trasforma in un horror denso di tensione, costruito magistralmente sulla perfetta regia di Hiro Murai e la calibratissima scrittura dello stesso Glover. Colpi di scena, paura, un'aspra critica a un certo tipo di genitorialità, e un personaggio indimenticabile.

The Romanoffs 1x07, End of the Line

L'atteso ritorno di Matthew Weiner si è risolto in una serie dalle ambizioni infinite, non sempre finalizzate al meglio. Nell'altalenante riuscita dei lunghissimi episodi spicca il penultimo, bellissimo. Una coppia costretta ad arrivare fino ai confini del mondo per poter finalmente scendere a patti con il vero io e avere uno sguardo lucido sulla propria relazione, il tutto condito da una grottesca satira sull'adozione e l'apparenza.

The Americans 6x13, START

Dopo essersi trascinata con qualche stagione di troppo in una zona d'ombra pericolosa, la sesta e ultima stagione di The Americans cerca di sciogliere tutti i nodi di trama e dare una degna conclusione a una delle serie più interessanti degli ultimi anni. Lo fa con un finale di stagione memorabile, di quelli che fanno scuola, carico di tensione ed emozione, capace da solo di stravolgere completamente qualsiasi percezione della serie.

Glow 2x08, La gemella buona

Un momento di pura metatelevisione e stramba follia in una serie già di per sé estremamente sopra le righe. L'ottavo episodio della nuova stagione di Glow ci lancia dentro un episodio dello show che le protagoniste stanno girando. Un Glow dentro Glow, insomma. Protagonista indiscussa Zoya la Destroya alle prese con la propria gemella siberiana.

Westworld 2x08, Kiksuya

L'episodio migliore della seconda stagione di Westworld, se non uno dei migliori in assoluto della serie. Il flusso della narrazione dell'opera di Jonathan Nolan e Lisa Joy si prende un attimo di pausa, fa un passo indietro e ci porta nel passato, seguendo un Akecheta che si fa Prometeo moderno, ripercorrendo da una prospettiva inedita tutta la mitologia della serie, incastrando il tutto perfettamente.

Killing Eve 1x03, Ci conosciamo?

Dopo due già molto entusiasmanti episodi di apertura, Killing Eve esplode letteralmente con il terzo rischiosissimo episodio. Toni elevatissimi che servono a mettere in chiaro il vero potenziale della serie, mai restia a travalicare limiti concettuali e narrativi ben saldi. Un'ora fondamentale per capire tutta la qualità della nuova serie Bbc.

Big mouth 2x05, Il Planned Parenthood show

Un normalissimo momento in classe si trasforma in un pastiche citazionistico che tra Star Trek, Star Wars e Woody Allen non solo offre uno dei momenti più divertenti dell'anno, ma è anche una delle più lucide e argute occasioni per discutere di aborto e malattie sessualmente trasmissibili. Attenzione, contiene tracce di Nathan Fillion.

Doctor Who 11x03, Rosa

In una stagione un po' interlocutoria e di transizione, mirata quasi esclusivamente all'introduzione del nuovo splendido Dottore incarnato da Jodie Whittaker, riesce ad emergere il classico impegno politico-sociale di cui la serie si è sempre fatta portatrice. La storia di Rosa Parks la conosciamo tutti, ma è veramente commovente e d'ispirazione il punto di vista che solo un abitante di Gallifrey ci può dare.

Forever 1x06, Andre and Sarah

Non servirebbe guardare Forever per godere di questa splendida mezz'ora di televisione, posto che sia una serie molto bella e che vale veramente la pena recuperare. Resta il fatto che, ponendosi come storia assolutamente indipendente dal resto della serie, è un'intima narrazione di due anime mai definitivamente pronte a congiungersi, un'esplorazione del dissidio azione-immobilismo, in definitiva una meravigliosa storia d'amore.

Bojack Horseman 5x06, Free Churro

L'unico limite è la fantasia. Nell'animazione la frase aderisce perfettamente alla realtà, perché qualsiasi cosa l'autore immagini può effettivamente disegnarla. Subito allora la mente vola verso chissà quale meraviglia estetica, senza aspettarsi invece un episodio come questo. Un unico, lungo, monologo in occasione del funerale della madre dello strambo cavallo-uomo. Tra Kafka e Italo Svevo, passando per il flusso di coscienza di Molly Bloom alla fine dell'Ulisse di Joyce. Poi c'è chi dice che i cartoni sono roba per bambini.