SDCC12

Spartacus War of the Damned, tutte le info dalla prima stagione.

Le prime informazioni sulla stagione conclusiva di Spartacus

speciale Spartacus War of the Damned, tutte le info dalla prima stagione.
Articolo a cura di

Spartacus War of the Damned è stata annunciata un paio di mesi fa come l'ultima stagione del fortunato serial Starz. Per quanto lo sceneggiatore Steve DeKnight abbia ammesso la possibilità di proseguire la ribellione dello schiavo trace per due/tre altre stagioni, si è preferito concludere il ciclo con un terzo ciclo di episodi che verrà trasmesso a partire da Gennaio 2013 sulle tv americane.
Nessun magone per la conclusione ormai prossima traspare dai volti degli attori e sceneggiatori dal momento che tutti sono super-eccitati per ciò che accadrà nei prossimi episodi e per l'epilogo delle vicissitudini del gladiatore trace. Al Comic Con di San Diego sono emersi i primi dettagli nel corso di un panel destinato in primis ai fan dello show, durante il quale è stato mostrato anche il primo trailer che trovate qui sotto.

La guerra dei dannati

Sul palco siedono per il momento Steve DeKnight (producer e sceneggiatore), Liam McIntyre (interprete di Spartacus) e Manu Bennett (interprete di Crisso). DeKnight ha subito elettrizzato i fan ammettendo che War of the Damned sarà la stagione più grandiosa e più fuori di testa di tutte: se in Spartacus Vengeance i ribelli capeggiati da Spartacus toccavano nei momenti più spettacolari il centinaio, ora superano abbondantemente il migliaio come mostrato nel trailer.
Bennett racconta delle difficoltà fisiche precedenti all'inizio delle riprese, quando il gruppo di attori ha ripreso gli allenamenti per ritornare in perfetta forma fisica e riallacciare quell'alchimia di squadra funzionale alla sceneggiatura.
Uno degli aspetti che ha reso grande il serial Spartacus è stato quello di avere dei "cattivi" eccellenti: il lanista Batiato, il pretore Glabro e...Marco Crasso. Quest'ultimo sarà l'estremo avversario che fronteggerà la rivolta di Spartaco al comando di ben 8 legioni fermando la sua marcia verso Roma in Lucania: Simon Merrels sarà l'attore che interpreterà Crasso, il rivale nella "sfida a scacchi" con Spartacus. Di materiale storico ve ne è a volontà, ma gli sceneggiatori hanno dovuto dapprima ridurlo e condensarlo in un'unica stagione, quindi sheckerarlo per adattarsi allo stile esagerato, splatter e sensuale della serie tv.


C'è spazio a questo punto per le domande dei fan. Si chiede anzitutto a Liam come è stato prendere il posto dello scomparso Andy Whitfield e lui risponde con una discreta umiltà di non aver cercato minimamente di ricalcare la sua performance, ma cercare di immedesimarsi lui stesso in Spartacus e interpretarlo allo sua maniera. Uno sforzo a nostro avviso riuscito solo in parte e che ha richiesta l'intera stagione per concretizzarsi. Si è quindi accennato al documentario Be Here Now sulla battaglia di Whitfield contro il cancro in parte finanziato dagli appassionati via Kickstarter.
Qualcun altro chiede quali sono le scene preferite dal cast: per DeKnight si tratta della morte di Varro in Sangue e Sabbia, mentre in Vengeance è stata la morte di Enomao tra le braccia di Gannicus. Mentre McIntyre e Bennett sono sul punto di rispondere, ecco arrivare a sorpresa sul palco Lucy Lawless, l'interprete di Xena e di Lucrezia in Spartacus. Ricordiamo che nell'ultimo episodio di Vengeance aiuta dapprima a partorire il bambino di Ilizia e poi si getta giù dalla rupe del ludus di Batiato con l'infante tra le braccia. La Lawless ammette che il suo personaggio all'inizio della passata stagione era decisamente pazzo, mentre per la conclusione c'è una definizione ancora più calzante: "criminally insane". Interpretare una Lucrezia in bilico tra la follia e la lucidità è stato difficile e le scene insieme ad Ashur sono state davvero toste da realizzare.
A questo punto sale sul palco il cast al completo: Nick Tarabey (Ashur), Cynthia Addai-Robinson (Naevia), Viva Bianca (Ilizia), Peter Mensah (Enomao) e Katrina Law (Mira). Da notare che, eccezzion fatta per la donna di Crisso, sono tutti personaggi e attori deceduti nel corso di Vengeance e che quindi non prenderanno parte a Spartacus War of the Damned. DeKnight scherza sul dubbio finale se Ilizia fosse morta o meno: "non sembrava morta abbastanza. Dobbiamo rigirare la scena!"
ll panel si conclude con una considerazione sulla forte connotazione guerriera delle donne nel cast. DeKnight ammette di aver sbirciato nel "campeggio" di Josh Wedon (il regista di The Avengers e Firefly) e di aver fatto di Naevia e Mira delle perfette macchine da guerra al pari dei loro uomini. Ora che la guerra è preponderante e che le battaglie si combattono a fil di spada più che sotto le lenzuola, anche il gentil sesso deve armarsi e nel trailer vediamo già una Naevia più agguerrita di prima.

Spartacus Legend

In concomitanza con l'inizio del Comic Con, Ubisoft e Kung Fu Factory hanno annunciato il tie-in ufficiale di Spartacus intitolato Spartacus Legends. Uscirà a Gennaio 2013 sui negozi digitali di Xbox 360 e Playstation 3 sotto forma di picchiaduro a incontri all'arma bianca. Il videogioco si concentrerà sugli scontri tra gladiatori nel ludus e nell'arena, ricalcando quindi il mood di Spartacus Sangue e Sabbia e Dei dell'Arena piuttosto che quella di Vengeance e War of the Damned: la trama d'altronde sarà molto risicata e l'obiettivo principe sarà scalare la leaderboard online attraverso combattimenti classificati contro altri giocatori. Il team di sviluppo promette la possibilità di mettersi nei panni dei beniamini della serie tv come Spartacus o Crisso, ma anche di crearsi un proprio gladiatore selezionando armi e armature.
Il comparto grafico sembra di discreta fattura, ben somigliante alla fotografia ocra delle prime stagioni, speriamo quindi che il sistema di combattimento sia all'altezza.