Star Trek: tutte le serie TV in uscita, tra Picard e spin-off

Era il 1966 quando arrivò sui teleschermi americani "Star Trek", che da allora non ha mai smesso di portarci là, dove nessuno è mai giunto prima

speciale Star Trek: tutte le serie TV in uscita, tra Picard e spin-off
Articolo a cura di

"Spazio... Ultima Frontiera" chi non ha mai sentito queste parole? Che siano state in televisione, al cinema o addirittura per strada, sono poche le persone che non abbiano mai sentito parlare della nave Enterprise o di un personaggio con le orecchie a punta di nome Spock. In definitiva sono minime le possibilità di trovare qualcuno che non abbia mai sentito parlare di Star Trek. Era il 1966 quando andò per la prima volta in onda la serie creata da Gene Roddenberry e, dopo fasi alterne, rivoluzioni, corsi e ricorsi storici, pur essendo passati più di cinquant'anni, la storia del Capitano Kirk e del suo equipaggio vive e prospera tuttora. Proprio negli ultimi anni la saga sta vivendo una nuova giovinezza con una rinnovata progettualità.

Star Trek Discovery

Attualmente la serie ammiraglia che sta traghettando il brand nel futuro della televisione on demand è Star Trek Discovery, prodotta da Netflix. Discovery fa parte del canone di Star Trek, ma assume un punto di vista differente rispetto a quello originariamente pensato da Roddenberry. Se per il creatore del brand l'Enterprise era formata da un gruppo di pionieri dello spazio, la Discovery è un'astronave che sta vivendo in piena guerra contro i Klingon. La serie è ambientata una decina di anni prima dell'inizio del viaggio sull'Enterprise di Kirk, Spock e soci, per cui sono tanti i rimandi a quell'epoca.

Altra protagonista della serie è naturalmente la U.S.S Discovery, l'astronave della flotta stellare della Federazione Unita dei Pianeti, della quale la serie narra le avventure all'esplorazione dello spazio. Più precisamente nella prima stagione la Discovery tenta di superare indenne la guerra tra la Federazione e Klingon, mentre nella seconda l'equipaggio è alle prese con il mistero di un mistico Angelo che si palesa loro occasionalmente.

Star Trek Discovery ha, per la prima volta, un protagonista, anzi una protagonista che non è un Capitano, ma un primo Ufficiale: Michael Burnham, interpretata da Sonequa Martin-Green. Discovery è giunta alla terza stagione che andrà in onda nel 2020. Da notare come la nuova produzione sia stata l'occasione per gli ideatori Bryan Fuller ed Alex Kurtzman di sfruttare elementi già presenti nell'Universo di Star Trek e mai approfonditi. A tal proposito non si può che citare il Capitano Cristopher Pike (Anson Mount), apparso solo nello Zoo di Talos.

Discovery dà così voce ad un personaggio che è entrato subito nelle grazie del pubblico. Da segnalare come gli autori abbiano pescato a piene mani nella mitologia del brand, consapevoli di quali fossero i personaggi più amati dal pubblico ed infatti Pike non è l'unico personaggio proveniente dalla serie originale a far capolino tra i corridoi della nuova astronave. Qualcuno ha detto...orecchie a punta? Proprio lui, Spock, l'alieno per eccellenza, riveste un ruolo fondamentale nella seconda stagione di Discovery, stavolta con le sembianze di un convincente Ethan Peck.

Star Trek Discovery, come prevedibile, può usufruire di effetti speciali all'avanguardia, che proiettano la serie davvero nel nuovo millennio (lasciate perdere Star Trek Enterprise) e dà anche la possibilità di ammirare rinnovati elementi storici del brand, come la Enterprise e le famigerate uniformi della serie originali. Per ripercorrere il cammino di questo show, vi consigliamo la nostra recensione di Star Trek Discovery.

Picard

Su Amazon Prime viene distribuita la prima serie targata Star Trek dedicata ad un solo personaggio: il mitico ed indimenticabile Jean-Luc Picard. Lo show riporta in scena, dopo più di trent'anni, il capitano dell'Enterprise D, che ha il volto di Patrick Stewart, che aveva fatto compagnia al pubblico di Trekker nelle sette stagioni di The Next Generation, la serie che dal 1987 ha rinverdito i fasti del brand.

L'ex Ammiraglio della Flotta Stellare si gode il suo pensionamento nella sua tenuta francese. In verità si è dimesso dopo uno screzio con la Flotta, a proposito di un gruppo di profughi romulani. Dopo una serie di traversie, per Picard ha inizio un nuovo viaggio che lo porterà a cercare Soji, una ragazza androide che potrebbe essere addirittura la figlia di Data, il suo vecchio ufficiale scientifico.

Picard tenta di unire il fascino della nostalgia al gusto dell'inedito, mediando tra la nuova e la vecchia generazione di Trekker e facendo tesoro di quanto visto in Discovery. La serie denota inizialmente una certa lentezza nello sviluppo della trama, ma è assolutamente un must per i fan del brand.
Picard è stata rinnovata per almeno un'altra stagione e lo stesso Patrick Stewart ha anticipato che ci saranno grossi cambiamenti in Picard.

Star Trek Section 31

Da una costola di Discovery, nascerà Section 31, uno spin off che avrà come protagonista l'organizzazione di intelligence e di difesa che la Federazione usa per i compiti più difficili e gravosi, come incarichi di spionaggio o sotto copertura. Nata nell'episodio "Inquisiton" di Deep Space Nine, la sezione 31 è riapparsa in Discovery . La protagonista sarà Michelle Yeoh, ancora nei panni dell'Imperatrice Philippa Georgiou, proveniente da un universo parallelo, ma ben adattatasi, grazie ai suoi modi "peculiari", a quello canonico del mondo di Star Trek. Le riprese inizieranno il 4 maggio 2020 e la serie sarà diretta da due autrici di Discovery: Bo Yeon Kim ed Erika Lippoldt.

Star Trek Lower Decks

C'era già stato negli anni '70 un cartone animato su Star Trek, che lenì parzialmente la fame dei Trekker dell'epoca di nuovi racconti . Nel corso del 2020 arriverà un nuovo cartoon ambientato nell'Universo narrativo creato da Gene Roddenberry: Lower Decks! Prodotta da CBS All Access, si tratterà di una serie composta da dieci episodi che avranno tutti una trama principale, una sottotrama ed anche una linea narrativa orizzontale.

Lower Decks racconterà la storia di eroi meno blasonati rispetto a quelli dell'Enterprise; un equipaggio di una astronave sicuramente meno conosciuta.La web serie farà pienamente parte del canone di Star Trek , come annunciato da Mika Macmahan, ideatore della serie all'evento Destination Star Trek , tenutosi lo scorso anno a Birmingham.

Strange New Worlds: la serie sul capitano Pike

Come si diceva, uno dei meriti di Discovery è stato quello di aver approfondito un personaggio dell'universo trekkiano che era sempre rimasto ai margini, ma che aveva incuriosito non poco il pubblico. Parliamo del capitano Pike, primo capitano dell'Enterprise. I Trekker ricorderanno sicuramente che nella puntata pilota della serie classica (The Cage - Lo Zoo di Talos), il capitano dell'Enterprise non era il prode ed impulsivo James T. Kirk, ma proprio Christopher Pike, il cui personaggio venne ripreso - insieme a molte scene escluse dal pilota - nel doppio episodio intitolato "L'Ammutinamento".

Non è mai stato spiegato cosa sia successo al Capitano Pike tra "Lo Zoo di Talos" e "L'Ammutinamento", ma ecco che in Discovery il primo capitano dell'Enterprise non solo riprende il suo posto sulla sua nave, ma, nella seconda stagione, viene trasferito proprio sulla Discovery. Dopo i rumor che si sono susseguiti nei mesi scorsi, è finalmente arrivato l'annuncio che tutti aspettavano: lo spin off sul capitano Pike si farà e si chiamerà Strange New Worlds (Strani nuovi mondi).

La serie parlerà proprio degli anni in cui Pike è stato capitano della USS Enterprise e sarà ambientata dieci anni prima della serie classica. Ad accompagnare Pike - ancora una volta interpretato da Anson Mount - ci saranno Ethan Peck e Rebecca Romjin, nelle vesti rispettivamente di Spock e del Numero Uno.

Su Netflix sono presenti tutte le serie dell'universo di Star Trek da quella classica, sino a Discovery. Fa eccezione Picard, inclusa nel catalogo Amazon Prime VIdeo. Se non l'avete ancora fatto, vi consigliamo di immergervi in uno degli universi televisivi più completi e belli di sempre. Non ve ne pentirete.