Star Wars

Star Wars: la serie TV in live action è una realtà!

Lucasfilm e Disney hanno annunciato una nuova serie TV in live action su Star Wars che andrà in onda nel 2019. Si torna al vecchio progetto Underworld?

speciale Star Wars: la serie TV in live action è una realtà!
Articolo a cura di

Dopo Star Wars Clone Wars e Star Wars Rebels, Lucasfilm ha dato il via al terzo prodotto seriale dedicato alla saga creata da George Lucas. Una mossa che in tanti si aspettavano da parecchio tempo ma che ora acquista un nuovo significato, vista l'intenzione di Disney di entrare nel mercato delle piattaforme streaming. Infatti, oltre ai diritti Marvel e alle nuove serie, anche Star Wars farà parte del nuovo servizio Disney che partirà nel 2019. Ancora ignoti, però, i dettagli della prima stagione e i protagonisti.

Trilogia classica o prequel? O nessuna delle due?

Era nell'aria. Si sa che George Lucas aveva sempre pensato all'eventualità di una serie live action ispirata all'universo di Star Wars e c'era già un nome provvisorio: Underworld. Poi, tutti sappiamo com'è finita, con Lucas che si porta a casa qualche miliardo e Disney che acquisisce Lucasfilm con i relativi brand: Indiana Jones e Star Wars.

In tutto questo, si stoppa Clone Wars e si inizia Rebels, andando a puntare chiaramente sul periodo che intercorre tra Episodio III e IV e tutto quello che ne consegue. E così è andata anche sul lato fumettistico. La maggior parte dei prodotti è andato a convergere sul periodo della Ribellione, sfruttando spesso e volentieri i personaggi della trilogia originale e dando, relativamente, poco spazio ad altri periodi storici. Il periodo post-endor ha visto la trilogia Aftermath, la serie Poe Dameron e poco altro, lo stesso vale per la trilogia prequel. Sebbene il periodo tra Episodio III ed Episodio IV sia un periodo molto sfruttato, un vecchio progetto del passato potrebbe stuzzicare l'entusiasmo dei fan.

L'opportunità di osare

Come già detto, la serie live action era un'opportunità che si valutava da un bel po' di tempo. Le uniche due major americane che potrebbero permettersi un budget così elevato sono due: Warner Bros e Disney. In più, l'arrivo della nuova piattaforma streaming non avrà fatto altro che accelerare il processo di scrittura della serie di Star Wars.

Anche qui, come per la nuova trilogia di Rian Johnson, le opportunità sono molteplici: dall'Old Republic e le avventure dei cavalieri Jedi per la galassia, un po' alla Clone Wars, al periodo post-Episodio VI e tutto ciò che ne consegue. Anche se l'ipotesi che più stuzzica i fan è quella di George Lucas stesso: Underworld. Una serie dark, più cupa delle due trilogie in cui si esplorerebbe il sottobosco criminale di Coruscant e degli altri pianeti, in cui tornerebbero dei personaggi amati dai fan ma che, nelle pellicole, non hanno ricevuto lo spazio necessario o che si meritavano: Boba Fett, Quinlan Vos e vari cacciatori di taglie. Nelle interviste del produttore Rick McCallum, la serie veniva definita come "un centinaio di ore ambientate tra Episodio III e IV, un po' Padrino, un po' Deadwood". Quanto basta per stuzzicare la fantasia dei fan.

Star Wars Live-Action (Serie TV) Come un fulmine a ciel sereno, Lucasfilm e Disney hanno deciso di annunciare questa serie TV per il 2019, rilanciando e riportando l’attenzione dei media sul prodotto Star Wars. Benché le idee siano molte e, volendo, molto interessanti, per la prima volta Star Wars si potrebbe focalizzare su qualcosa di diverso rispetto ai personaggi principali della saga. Tutto potrebbe concentrarsi sui personaggi che, nel vecchio Universo Espanso, avevano degli archi narrativi interessantissimi e che, dopo l’acquisto di Disney, sono stati relegati all’Universo Legends.