Tutte le serie più attese del 2020, tra streaming e televisione

Si è chiuso un decennio di grandissimo livello, ma siamo pronti ad accoglierne un altro che punta ad alzare ancora di più l'asticella.

speciale Tutte le serie più attese del 2020, tra streaming e televisione
Articolo a cura di

È stato un decennio importante sia dal punto di vista dei contenuti che delle novità che ha saputo portare al mercato dell'entertainment digitale: dalle piattaforme di streaming che sono diventate popolari fino alle serie tv che sono arrivate a disposizione di tutti, del grande pubblico, toccando anche nuove pratiche come il bingewatching. Dai prossimi dieci anni sicuramente ci aspettiamo qualche altra novità per quanto riguarda la distribuzione del medium a noi più caro, ma intanto è arrivato il momento di affrontare la tematica più importante di tutte: l'anno prossimo quali saranno le serie tv che ci terranno incollati allo schermo del nostro PC, tablet o televisore che sia?

Nell'immenso numero di contenuti che sono già stati annunciati abbiamo deciso di selezionarne alcuni, lasciando spazio anche alle nuove stagioni di alcune serie, che meritano sicuramente una piccola menzione, nonostante non siano contenuti nuovi. Sedetevi, accendete il vostro monitor e iniziamo questo bingewatching di serie televisive.

His Dark Materials - 1 gennaio - Sky Atlantic

L'anno inizia fortissimo, con Queste oscure materie, la serie televisiva britannica tratta dall'omonima trilogia letteraria scritta da Philip Pullman. Incentrata sulla storia di Lyra Belacqua, una ragazzina che vive in un mondo parallelo a Oxford, faremo la conoscenza dei daimon, la personificazione dell'anima delle persone sottoforma di animale. Quello di Lyra si chiama Pantalaimon e insieme entreranno in possesso di un oggetto che permetterà alla ragazza di misurare la verità, ottenendo una risposta a tutte le domande senza l'aiuto di particolari libri per decifrare i messaggi del mondo.

Questa sua capacità la rende protagonista di una profezia che condurrà Lyra alle avventure raccontate negli otto episodi che andranno in onda su Sky Atlantic dal primo al 22 gennaio, per due puntate a sera. La serie è stata già distribuita in Inghilterra dalla BBC e negli Stati Uniti da HBO, dal 3 novembre al 22 dicembre scorso. Nei panni della protagonista c'è la giovanissima Dafne Keen Fernandez, classe 2005 conosciuta per il ruolo di Laura Kinney in Logan - The Wolverine.

The New Pope - 10 gennaio - Sky Atlantic

Paolo Sorrentino è tornato. Ideato, scritto e diretto dal Premio Oscar per La Grande Bellezza, The New Pope continua là dove si era fermato The Young Pope, ma stavolta concentrandosi su un nuovo Papa, interpretato da John Malkovich, nei panni di Papa Giovanni Paolo III. Confermati anche Jude Law nei panni di Papa Pio XIII, chiamato a risvegliarsi dal coma nel quale è caduto, e Silvio Orlando a interpretare il Cardinale Angelo Voiello, Segretario di Stato della Santa Sede. Nel cast anche Sharon Stone e Marlyn Manson, per andare a esplorare ancora una volta, in dieci episodi, i problemi del Vaticano. Dopo i vizi e la modernità che Lenny Belardo ha provato a portare con sé dall'America, toccherà a Sir John Brannox riprovare a recuperare l'austerità che aveva caratterizzato la Chiesa. Con il solito unico tocco di Paolo Sorrentino e dei suoi racconti al limite del surreale.

ZeroZerozero - 14 febbraio - Sky Atlantic

La premiata coppia Roberto Saviano - Stefano Sollima torna sul piccolo schermo. Il regista, dopo Romanzo criminale e Gomorra, si prepara a ZeroZeroZero, ispirato dal romanzo di Saviano. La storia, stavolta, non sarà ambientata solo a Roma o a Napoli, ma in tutto il mondo, dando maggior respiro alle vicende, un po' come avvenuto nell'ultima stagione di Gomorra, che ha spinto Gennaro Savastano fino a Londra.

La famiglia Lynwood dall'America, contrastata ai calabresi La Piana, esponenti della 'ndrangheta, e con loro anche i messicani. Presentata già a Venezia '76 in anteprima, l'uscita è fissata per il 14 febbraio 2020, su Sky Antlatic.

The Mandalorian - 31 marzo in Italia - Disney+

Star Wars è indubbiamente il franchise più chiacchierato della storia dell'entertainment, quello con la fan base più forte e più appassionata. Tant'è che, diciamocelo, The Mandalorian è già stato inseguito e cercato al di là dei confini italiani, pur di poterne godere anzitempo.

L'uscita in Italia è però fissata per il 31 marzo prossimo, quando Disney+ sbarcherà nel nostro Paese per raccontare la serie creata da Jon Favreau, mattatore degli ultimi anni di Disney, tra live action e prodotti di successo. Protagonista ovviamente un mandaloriano, un cacciatore di taglie, sotto il cui casco c'è il volto di Pedro Pascal. Ambientato cinque anni dopo i fatti de Il ritorno dello Jedi, The Mandalorian si candida a essere la serie più attesa dell'anno.

The Walking Dead: World Beyond - marzo - Amazon Prime Video

La AMC ha pronto lo spin-off della saga The Walking Dead: sfortunata nelle sue ultime stagioni, che hanno subito un lento declino sia negli ascolti che nella qualità della trama proposta, la serie tv americana, ispirata dall'omonimo fumetto, torna per raccontarci quello che è accaduto anni dopo la dilaniante invasione che ha messo a ferro e fuoco gli Stati Uniti. Ambientata, quindi, dieci anni dopo l'apocalisse zombie, World Beyond ci racconterà la storia di due giovani protagoniste, le prime della nuova generazione a diventare maggiorenni.

Alcune persone sono diventati degli eroi, altre invece sono cambiate per sempre, sposando un'altra faccia della medaglia. Crescendo i caratteri si cementificano, si consolidano. Con The Walking Dead in pausa dopo il finale di metà stagione e il successivo annuncio che ha svelato che il finale potrebbe arrivare soltanto nel 2022, l'universo creato da Robert Kirkman continua a espandersi, pronta ad arrivare su Amazon Prime Video nel corso del prossimo marzo.

Falcon and the Winter Soldier - autunno 2020 - Disney+

Non ci sono ancora molte informazioni riguardanti la serie che racconterà la storia di Falcon e di Winter Soldier, ma sappiamo che si ripartirà da là dove si è fermato Endgame: Captain America ha donato il suo scudo in vibranio a Sam Wilson, così da dargli la possibilità di vestire i panni del difensore della patria. Sappiamo che la serie si tingerà da buddy moviee che vedrà i due protagonisti impegnati in una serie di avventure non eccessivamente seriose, ma molto in stile Ant-Man.

A vestire i panni di Bucky Barnes ci sarà di nuovo Sebastian Stan, così come Anthony Mackie sarà nuovamente Sam Wilson. Confermata anche la presenza di Emily Vancamp nei panni di Sharon Carter. I sei episodi saranno disponibili all'arrivo di Disney+ in Italia, fissato per il 31 marzo prossimo.

Tokyo Vice - 2020 - Sky Atlantic

Jake Adelstein è un giornalista americano nato a Columbia nel 1969. Laureatosi a Chiyoda, uno dei quartieri di Tokyo, si è specializzato nella cronaca nera, raccontando numerosi eventi legati alla yakuza, la criminalità organizzata del Giappone.

A partire dal 2003, in particolar modo, si è soffermato con grande attenzione sui casi di traffico di esseri umani, soprattutto in ambito della prostituzione nell'Est Europa. Tutte le sue indagini, però, lo hanno spinto a scontrarsi con Tadamasa Goto, uno dei boss della yakuza, arrivato a minacciare sia Aldestein che la sua famiglia. La sua tenacia però lo ha spinto a denunciare Goto in uno degli articoli più feroci contro la yakuza pubblicati sul The Washington Post: le sue esperienze sono state raccolte nel romanzo Tokyo Vice: An American Reporter on the Police Beat in Japan, pubblicato nel 2009. Ora HBO Max si appresta a distribuire la serie tv basata sul romanzo, costituita da dieci episodi, di cui il primo è stato girato da Michael Mann con Ansel Elgort come protagonista, nei panni di Jake Adelstein. Ken Watanabe, invece, sarà Hiroto Katagiri, il detective mentore e guida di Jake nella lotta alla yakuza.

Generation - 2020 - Sky Atlantic

Lena Dunham, già al lavoro su Girls, torna su un nuovo gruppo di liceali alla scoperta della propria sessualità. I conflitti con il loro stile di vita, con il loro amore, la libertà concesse dalle loro famiglie e tutto ciò che comprende la quotidianità della vita americana andranno a creare il vero motore dell'intera serie.

Prodotta da HBO Max, Generation sarà costituita da dieci episodi e l'uscita in America è fissata con il debutto della nuova piattaforma, che costerà 15 dollari e arriverà negli Stati Uniti nel corso del mese di maggio del 2020. In Italia sarà distribuita da Sky.

The Dark Tower - 2020 - Amazon Prime Video

L'adattamento cinematografico del 2017 con Idris Elba e Matthew McConaughey ha lasciato l'amaro in bocca non solo ai fan de La Torre Nera di Stephen King, ma anche a chi era un novizio della vicenda raccontata. La saga letteraria dell'autore americano continua a chiedere vendetta e un maggior respiro, quello che la serie tv potrebbe dargli.

L'adattamento realizzato da Glen Mazzara, che ha già lavorato in maniera positiva su The Shield e in maniera leggermente meno soddisfacente su The Walking Dead, arriverà nel corso del 2020, rendendolo l'anno di Stephen King. Nel cast ci sarà anche Jerome Flynn, il Bronn di Game of Thrones. Alla sceneggiatura c'è Stephen King e alla distribuzione Amazon Prime Video.

Monster at Work - 2020 - Disney+

C'è spazio anche per l'animazione nel 2020, soprattutto perché a realizzarla è Disney+. Sei mesi dopo la fine della storia raccontata in Monster & Co., uno dei film più riusciti di Pixar, nel 2020 sarà il momento di tornare a scoprire cosa è successo a Mike Wazowski e James P. Sullivan, in arte Sully, in quel di Monstropolis.

Il boom economico arrivato grazie all'abbondante energia prodotta dalle risate dei bambini, che hanno sostituito le urla di paura originariamente provocate dai mostri e desiderate dalla precedente gestione della Monster Inc., sarà al centro delle vicende raccontate in Monster at Work. Non ci sono ancora dettagli aggiuntivi su cosa racconterà la serie, ma sono state confermate le voci originali di John Goodman e Billy Crystal per Mike Wazowski e James P. Sullivan.

L'ombra dello scorpione - 2020

Stephen King torna sul piccolo schermo con l'adattamento di un altro suo romanzo, The Stand, con un'ambientazione post apocalittica. La miniserie è diretta da Josh Boone, che si è presentato come accanito fan dell'opera originale, e nel cast ci saranno Marilyn Manson e Whoopi Goldberg.

Nei panni dell'antagonista ci sarà Randall Flagg, villain per eccellenza nel mondo di Stephen King, già presente anche nella saga de La Torre Nera. Non è ancora stata confermata una data d'uscita, ma sappiamo che nel corso del 2020 arriverà in Italia, molto probabilmente su Sky.

Devs - 2020

Dopo il successo di Ex Machina e di Annihilation, Alex Garland si prepara alla sua prima serie televisiva: Lily, interpretata da Sonoya Mizuno, è un'ingegnere informatico che sta investigando su un'azienda chiamata Amaya, gestita da Forest, interpretato da Nick Offerman.

La compagnia, secondo Lily, è responsabile della sparizione del suo fidanzato e le ricerche saranno finalizzate alla risoluzione del mistero. La serie avrà otto episodi e sarà distribuita in Primavera da Hulu negli Stati Uniti: in Italia arriverà nel corso del 2020.

Lovecraft Country - 2020

Jordan Peele arriva dl successo di Noi, un thriller psicologico che gli ha permesso di compiere degli importanti passi in avanti dopo Get Out: il regista sarà affiancato da J.J. Abrams nella produzione di Lovecraft Country, distribuita dalla HBO. Protagonista è Atticus Black, che intraprende un viaggio nell'America degli anni '50 alla ricerca del padre scomparso.

Insieme a lui ci sarà un'amica di nome Letitia e suo zio, George. Il viaggio li vedrà impegnati nello scontro con alcune creature che arrivano direttamente dalle pagine dei libri di Lovecraft, ma anche con il razzismo dilagante del paese, che in quegli anni ha rappresentato la piaga più difficile da debellare. La produzione è iniziata nel maggio del 2017 e nel 2020 arriveranno 20 episodi.

Mrs. America - 2020

Elizabeth Banks e Cate Blanchett, affiancate da Rose Byrne e Uzo Aduba, raccontano in nove episodi Mrs. America. La Blanchett, che ha annunciato da poco di volersi ritirare dalle scene ad appena cinquant'anni, arriva per la prima volta in televisione e forse l'ultima, quindi, nello show business.

Nei panni di Phyllis Schlafly, donna conservatrice che vive nel 1970, l'attrice si troverà a sostenere l'Equal Rights Amendment, una proposta di emendamento che proponeva di garantire pari diritti ai cittadini americani, senza distinzione di sesso. L'emendamento, però, nel 1982 non venne introdotto nella Costituzione americana, avendo ottenuto una ratifica di appena 35 Stati, meno dei 38 necessari. In America la distribuzione arriverà su Hulu nel corso del 2020.

Tutte le nuove stagioni in arrivo nel 2020

Come anticipato, riserviamo un piccolo spazio, delle menzioni d'onore, anche alle nuove stagioni di serie tv che sono oramai già ampiamente avviate. Tra queste Better Call Saul, che torna con la quinta stagione dell'amatissimo spin-off di Breaking Bad, terminato negli ultimi mesi con il film El Camino, e anche La Casa di Carta, che ad aprile racconterà la seconda metà del secondo arco narrativo tra il Professore e i suoi criminali con la maschera di Dalì. Arriverà anche la quarta di Stranger Things e la seconda di The Boys, l'acclamatissima serie che ha esordito durante quest'estate su Amazon Prime Video, raccontando il lato oscuro dei supereroi. Infine arriveranno le dieci puntate conclusive di Criminal Minds, che arriva alla sua quindicesima stagione su Fox Crime.