WWE Untold: Undertaker e Randy Orton, i retroscena di una grande sfida

Riviviamo l'epica faida tra The Undertaker e Randy Orton in questo documentario, accompagnati dalle rivelazioni dei due wrestler.

speciale WWE Untold: Undertaker e Randy Orton, i retroscena di una grande sfida
Articolo a cura di

WWE Untold è una serie di documentari - disponibile sul WWE Network - in cui le superstar di ieri e di oggi raccontano momenti importanti della propria carriera, offrendo diversi retroscena agli appassionati di wrestling. The Phenom and The Legend Killer, questo il titolo del nuovo episodio che sarà pubblicato il 25 ottobre, ripercorre la rivalità tra The Undertaker e Randy Orton che si sviluppò lungo tutto il 2005.

I due atleti approfondiscono i momenti salienti della loro faida, rivelano alcuni degli imprevisti in cui sono incappati e soprattutto evidenziano le lezioni apprese da un allora giovane Orton a lavorare al fianco del Becchino (per approfondire meglio la sua carriera, inoltre, vi invitiamo a leggere i nostri speciali dedicati alla serie su The Undertaker).

La leggenda e il Legend Killer

Quindici anni fa, The Undertaker era ancora nel pieno della propria carriera (l'epica storia dell'End of an era, approfondita nel terzo episodio di The Last Ride, ancora doveva essere realizzata, per esempio), era ai vertici della compagnia e la Streak ancora non aveva assunto quell'importanza che avrebbe avuto in seguito. Orton, d'altro canto, era diventato sì il campione mondiale più giovane l'anno precedente , ma era ancora in rampa di lancio e non c'è dubbio che il feud con il Phenom abbia avuto un ruolo decisivo per farlo passare al livello successivo e diventare uno dei wrestler più vincenti e popolari della compagnia.

La differenza di esperienza tra i due nel 2005 è palese e viene sottolineata fin dalla prima scena, in cui Orton parla di un errore che ha fatto nel colpire Taker con una sedia. Da questo momento in poi, la narrazione si concentra sui quattro match che i due ebbero in ppv nel corso dell'anno, quando si affrontarono a WrestleMania 21, SummerSlam, No Mercy (in un casket match) e infine ad Armageddon nel brutale Hell in a Cell. Le interviste ai due atleti sono completate da quelle al producer Bruce Prichard e a Bob Orton Jr, hall of famer, padre di Randy e coinvolto anche lui nella rivalità, i quali offrono ulteriori dettagli e curiosità.

Un prodotto per appassionati

Rispetto a The Last Ride, questo documentario approfondisce maggiormente la volontà di Undertaker nel voler dare spazio ai giovani e nel voler aiutare a costruire le stelle del domani. Nel fare ciò, viene ribadito ancora una volta l'immenso amore di Calaway per la disciplina e il suo mettere sempre davanti il bene del "business" a quello personale, ma oltre a questo non c'è molto di nuovo per quanto riguarda la sua figura. Risulta più interessante, invece, Randy Orton, che parla dei suoi primi passi alla Ohio Valley Wrestling, della figura del Legend Killer, di cosa significava essere scelti da Undertaker per lavorare insieme e le preziosissime lezioni che ha imparato. Randy appare riconoscente nei confronti del collega e anche autocritico per gli errori commessi nel periodo in cui si sono fronteggiati sul ring, complice un'immaturità che lui stesso sottolinea.

Racconta, per esempio, che uno dei suoi più grandi rimpianti è di essersi presentato in ritardo alle prove di Wrestlemania, una grandissima mancanza di rispetto nei confronti degli altri coinvolti e anche uno dei modi peggiori di iniziare un anno di lavoro a fianco di Undertaker.

Nel complesso, The Phenom and The Legend Killer è un documentario che si rivolge agli appassionati di wrestling, sia a chi vuole ripercorrere l'epica rivalità tra le due superstar e scoprire i segreti dietro alcuni dei momenti più importanti (come quando Randy diede fuoco alla bara in cui aveva rinchiuso The Undertaker), sia a chi non l'ha vissuta all'epoca e vorrebbe saperne di più, direttamente dalle testimonianze di Orton e Taker.