Top ten Terra Nova - 5 motivi per (non) vederlo

Ecco 5 motivi per (non) vedere questa serie! Terra Nova, il nuovo progetto prodotto da Steven Spielberg, sembra non convincere del tutto, ecco perché

Articolo a cura di

Terra Nova: un serial attesissimo, che si è rivelato però un mezzo bidone a detta dei più (e anche dei meno). E' possibile trovare 5 pregi riguardanti serial più deludente degli ultimi 10 anni? No, è un dato di fatto. Ma noi di SerialEye, che possiamo l'impossibile, siamo riusciti anche in questo, condendo il tutto con 5 dei tanti difetti da cui è afflitto questa specie di "Casa nella Prateria" versione Flintstones!

AVVISO SPOILER: Bisogna aver visto tutte le puntate sino ad ora uscite prima di andare avanti con la lettura!

Ma cominciamo quindi con la classifica dei 5 punti per cui vale la pena seguire Terra Nova!

5. La Doc

Ok, ok, non stiamo parlando di Yvonne Strahovski né di Sofia Vergara e nemmeno di Olivia Wilde, però Shelley Conn ha quel non so che di esotico che attira, un accento - per chi ha visto il serial in originale - molto particolare, un modo di fare da MILF molto di classe...ok, ci avete sgamato, nella quinta proprio non sapevamo cosa metterci.

4. La tenacia di Malcom Wallace nel provarci con la Doc...

...davanti agli occhi del marito!

Bisogna aggiungere altro? Stimiamo quest'uomo che, imperterrito, arrapato come un riccio in calore, tenta in tutti i modi di riconquistare la sua vecchia fiamma. Piuttosto ci sarebbe da chiedersi perché il marito superpower - che ricordiamolo, può tutto - non riesca a mettere fine al continuo corteggiamento che l'ex tenta in qualunque momento con la moglie. In due giorni è diventato il poliziotto fenomeno di Terra Nova, ma questo proprio non gli riesce. Boh...

3. Quelli del Sesto

Uno dei pochi motivi che spronano a continuare la visione del serial: quali misteri potrebbero nascondere quelli del Sesto Esodo? E che collegamento esiste tra loro e il barbutissimo Comandante Taylor di "Avatariana" memoria? In che modo riusciranno a soddisfare la propria igiene personale quotidiana? E perché Stephen Lang deve a tutti i costi impersonare un militare con delirio di onnipotenza? Misteri di Terra Nova.

2. L'ambientazione futuristica del primo episodio

Sicuramente niente di nuovo sotto il sole - anche perché nel futuro di Terra Nova il sole non lo si vede più da tempo - ma l'ambientazione post-apocalittica dona sempre un alone di mistero ad un film - o telefilm, in questo caso. Nei primi minuti di Terra nova si respira un clima - con il dovuto rispetto e con le dovute proporzioni - alla "Blade Runner", con l'estinzione della razza umana sempre dietro l'angolo. Peccato che lo sviluppo della trama inizi a scricchiolare già prima che i nostri "eroi" partano per il paleolitico; si tratta comunque di uno dei momenti più godibili dell'intera stagione. E infatti, è veramente molto breve...

1. La trama...all'inizio

Non si può negare che il progetto Terra Nova, quando è stato rivelato, ha trovato ben più di un estimatore: immaginatevi avventure incredibili di persone che dal futuro vengono catapultate nella preistoria, tra i dinosauri ricreati grazie alla collaudatissima computer grafica del 2011 e da una serie di misteri alla Lost che farebbero venire l'acquolina in bocca persino a J.J. Abrams in persona. A chi non piacerebbe una serie del genere? Come si potrebbe fallire con un incipit di questo livello?? Quali probabilità potrebbero esserci che da tutto questo nasca un'enorme schifezza???...

E invece è possibile! Ed infatti passiamo ai primi 5 motivi per cui non vale la pena vedere questo serial!

5. Il brontosauro che mangia le foglie dalla mano della bambina...

...benchè viva in una foresta sempreverde!

Perché? Perché cercare di scimmiottare opere d'arte di ben altro livello quando non si hanno né le capacità né i mezzi per farlo? Tra l'altro - anche a causa dell'inadeguatezza della tecnologia utilizzata - non risulta essere nemmeno una scena commovente o toccante ma soltanto penosa e patetica! E la bambina lo rimane purtroppo per tutto il resto della stagione. Senza possibilità d'appello.

4. Il cast e i personaggi principali

In generale, il cast è di un livello veramente basso, con dei picchi negativi grazie al poliziotto SuperPower Jason "ChuckNorris" O' Mara e ai due figli adolescenti, sempre in cerca del vero amore ma con gli ormoni perennemente scombussolati. Stephen Lang ha dalla sua almeno un'espressione credibile, mentre della Conn abbiamo già detto tutto qualche paragrafo sopra. Preferiremmo tralasciare qualunque commento a riguardo della piccola Zoe. E' meglio così. Per tutti.

3. I dinosauri

Non è normale né plausibile che nel 2011 si possa far uscire su un canale come FOX un prodotto così scadente dal punto di vista tecnico, soprattutto considerando il fatto che 20 anni fa è stata creata una pietra miliare del cinema che aveva proprio gli stessi protagonisti di questo serial: i dinosauri. La realizzazione è veramente pessima, senza esclusioni, dall'immenso brontosauro al minuscolo volatile non identificato che appare nell'incredibile filler che è il secondo episodio. Probabilmente le aspettative erano alte, ma senza alcun dubbio non si capisce dove possano essere finiti tutti i soldi investiti per produrre questa serie né l'esperienza che un regista del calibro di Steven Spielberg - qui produttore esecutivo, presumibilmente ci ha messo solo ed esclusivamente il nome - dovrebbe apportare ad un progetto del genere.

2. Il clima da Settimo Cielo misto alla Casa nella Prateria

Una delle cose più fastidiose nello svolgersi degli episodi è il costante clima amorevole che si respira a Terra Nova. Una famiglia felice, in un gruppo affiatato, amore dietro ogni angolo. "Oh, povera Zoe, non ha una camera tutta sua!"; "Ti conosco da ieri ma so già che ti amerò per sempre"; "Non ci lasceremo mai, a meno che non arrivi la mia ex tipa dal futuro passando attraverso la fessura spazio-temporale dopo che pagherò un mafioso preistorico con il tuo aiuto"; "Papà meno male che ci sei tu a proteggermi"; "Dai andiamo tutti insieme a giocare coi dinosauri". Sì, e speriamo che siano feroci e carnivori.

1. La trama...alla fine

A conti fatti, comunque, la cosa più ridicola e deludente è proprio la trama in sé: una serie di cliché senza fine, un susseguirsi degli eventi banale e a volte addirittura offensivo per lo spettatore, che puntata dopo puntata continua a chiedersi quando vedrà il serial che aveva immaginato di vedere all'inizio della messa in onda e che piano piano - ma nemmeno troppo piano - viene colto dalla consapevolezza che sì, non ci sono dubbi, Terra Nova è veramente un serial da evitare.