Agents of SHIELD: 5 curiosità sull'amatissima serie Marvel

Agents of SHIELD: 5 curiosità sull'amatissima serie Marvel
di

Nonostante Agents of S.H.I.E.L.D. si sia conclusa nel corso del 2020 con la sua settima stagione, continuano a emergere dettagli sulla sua produzione: per esempio, di recente abbiamo scoperto che Marvel ha impedito a un villain degli Avengers di apparire nella serie, o i motivi che hanno portato Agents of S.H.I.E.L.D. a staccarsi dall'MCU.

Se si va a scavare più in profondità, invece, molti dettagli e curiosità emergono dalla serie che ha concluso l'era della Marvel Television, e oggi siamo qui per raccontarvi cinque curiosità di Agents of S.H.I.E.L.D.

Per esempio, sapevate che nella serie sono stati introdotti molti personaggi storici della Marvel? Soprattutto nella prima stagione, diversi episodi hanno presentato le origini di alcune vecchie conoscenze dell'universo fumettistico dedicato ai supereroi. Per esempio, Franklin Hall appare per la prima volta nell'episodio tre della prima stagione, La risorsa. Per chi conosce bene i fumetti, sa che stiamo parlando nientemeno di Graviton, un potente supervillain in grado di manipolare gravitoni e anti-gravitoni. In realtà, nella serie TV il ruolo di Graviton sarà "preso" dal generale Glenn Talbot, che diventerà il supercattivo dopo aver subito il processo di infusione con il Gravitonium. Un altro esempio è Donnie Gill, presentato per la prima volta nel dodicesimo episodio della prima stagione Origini, che nell'universo a fumetti diventerà Blizzard, uno dei nemici di Iron Man, mentre nella serie TV verrà manipolato dall'HYDRA.

Sempre parlando di personaggi, Scorch (interpretato nella serie da Louis Ozawa Changchien), nei fumetti della Marvel appare come nome in codice di diversi personaggi: tra essi Tommy Ng (che sembra il più simile a quello visto nella serie TV), un mutante dalle capacità pirocinetiche, Ross Jonas, agente che ha subito una mutazione dopo un'iniezione di adrenalina da parte degli Skrull, e un ex membro dell'organizzazione terroristica A.R.E.S. Considerando che i diritti dei Mutanti erano della Fox ai tempi della produzione della serie, Scorch non viene mai definito un mutante, e del suo potere ci si riferisce più come a un dono, qualcosa di speciale.

E in effetti, lo show televisivo è stato in grado di introdurre diversi avvenimenti, personaggi e organizzazioni che fino a quel momento erano solamente parte dell'universo a fumetti: l'introduzione più importante è quella degli Inumani, che prima di ricevere un loro adattamento live-action hanno dovuto attendere ben sessant'anni, e portati per la prima volta sullo schermo proprio da Agents of S.H.I.E.L.D., e che nel 2017 riceveranno il loro primo standalone con la serie TV Marvel's Inhumans.

Una curiosità invece lega due personaggi a due membri del cast: è stato dichiarato infatti che la relazione tra Jemma Simmons (Elizabeth Henstridge) e Leo Fitz (Iain De Caestecker) è basata sulla storia tra i due co-creatori, produttori esecutivi e showrunner Jed Whedon e Maurissa Tancharoen.

Infine, una piccola curiosità lega due "capitani". Durante la quarta stagione, il direttore degli agenti dello S.H.I.E.L.D. diventa Jeffrey Mace (interpretato da Jason O'Mara). Nei fumetti Marvel, Mace è il terzo Captain America, mentre nella continuity della serie, il capitano è quello interpretato nell'MCU da Chris Evans. Ebbene, O'Mara ed Evans hanno recitato insieme nel film del 2002 Eastwick.

E voi quante curiosità sapevate di Agents of S.H.I.E.L.D.? Fatecelo sapere tra i commenti!

Quanto è interessante?
3