Agents of SHIELD 7: un nuovo viaggio nel tempo nell'ultimo episodio, ecco cos'è successo

Agents of SHIELD 7: un nuovo viaggio nel tempo nell'ultimo episodio, ecco cos'è successo
di

Nell'ultimo episodio di Agents of SHIELD andato in onda mercoledì, "Out of the Past", i nostri agenti hanno effettuato un altro salto temporale, passando dagli anni Cinquanta ad un'altra epoca. L'articolo contiene SPOILER quindi se non volete rovinarvi la sorpresa attenzione da qui in avanti.

Lo SHIELD rimane per la maggior parte dell'episodio nel 1955, dove si trova ad affrontare una decisione crudele che non lascia spazio al dubbio: lasciare morire Daniel Sousa (Enver Gjokaj) oppure salvarlo ma fare in modo che cambi la storia.

Gli agenti dello SHIELD scoprono che in realtà all'epoca Sousa non era stato ucciso dai russi, bensì da un agente dell'HYDRA. Ma grazie all'intervento degli agenti nel 1955, Sousa viene salvato, facendo credere all'HYDRA di aver ucciso Coulson (nella sua versione robot) che viene colpito al suo posto.

Per il mondo dunque Sousa è morto, mentre in realtà viene messo fuori combattimento e portato sullo Zephyr al sicuro, e gli agenti lo portano con loro nel viaggio del tempo che avviene quasi alla fine dell'episodio. E' Coulson a chiarire ciò che è appena successo a Daniel Sousa: "Non abbiamo cambiato la storia. Ti abbiamo appena lasciato fuori".

L'episodio termina con il sottofondo di "No More Mr Nice Guy" di Alice Cooper, canzone del 1973, anno in cui si suppone abbiano viaggiato gli agenti SHIELD insieme a Sousa, ma questo lo scopriremo nel prossimo episodio, "A Trout in the Milk".

L'attore Enver Gjokaj ha rivelato che Sousa è come 007 in questa ultima stagione di Agents of SHIELD, il cui personaggio subisce una grande trasformazione con sorpresa nella serie. Mentre ecco alcune delle immagini dell'episodio che vedono protagonista Coulson.

FONTE: DS
Quanto è interessante?
2