AHS: il prossimo episodio sarà meno violento dopo i fatti di Las Vegas

di

Nel sesto episodio di American Horror Story: Cult, in onda domani 10 ottobre, sarà rappresentato un violento raduno politico. A seguito della terribile sparatoria del 30 settembre a Las Vegas, in cui 59 persone hanno perso la vita e ci sono stati 500 feriti, il creatore e showrunner Ryan Murphy ha deciso di modificare l'episodio.

Intitolato "Mid-Western Assassin", l'episodio andrà in onda regolarmente, ma, durante un'intervista al New Yorker Fest, Murphy ha rivelato che, insieme al team AHS, ha deciso di modificare l'episodio - filmato molto prima gli eventi di Las Vegas - per renderlo meno violento, e ha espresso la sua riguardo lo scottante argomento sull'uso delle armi. "Dovresti sparare, non dovresti farlo, come la pensi a riguardo? Il mio punto di vista è che credo di avere il diritto di farlo, ma credo anche nei diritti delle vittime. Credo che probabilmente non è la settimana giusta per un episodio esplosivo, perché qualcuno coinvolto nei fatti di Las Vegas potrebbe guardarlo e potrebbe innescare qualcosa o farli sentire sconvolti. Quindi abbiamo deciso di modificare l'episodio, era la scelta giusta".

FX ha rilasciato una dichiarazione che va a confermare le parole di Murphy: "Alla luce della tragedia della scorsa settimana a Las Vegas, Ryan Murphy e i produttori di American Horror Story: Cul hanno scelto di apportare modifiche sostanziali alla scena di apertura dell'episodio di questa settimana. Questa apertura, girata circa due mesi fa e che ritrae un fenomeno di violenza con l'uso di armi che è diventato tristemente troppo comune nel nostro paese, contiene una sequenza che alcuni spettatori potrebbero trovare traumatici. Solo la versione modificata dell'episodio sarà trasmessa sul canale FX, mentre la versione non aggiornata sarà disponibile sulla piattaforma VOD della FX, nonché sulle piattaforme FXNOW e FX +".

FONTE: TvLine
Quanto è interessante?
5